Condividi

I gatti soffrono a stare sempre in casa?

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 15 novembre 2018
I gatti soffrono a stare sempre in casa?

Vedi schede di Gatti

Una cosa che ripetiamo spesso e che se hai un gatto di sicuro già sai, è che i gatti sono dei felini che, nonostante gli anni di addomesticamento, mantengono delle abitudini e degli istinti tipici degli animali selvatici. È per questo motivo che se hai un gatto e lo lasci uscire di casa lo vedi arrampicarsi sugli alberi o tendere agguati ai piccoli animali che trova e che, poi, finisce per portarti in regalo.

Tuttavia, per chi non ha la possibilità di far uscire il gatto per motivi diversi, la domanda "I gatti soffrono a stare sempre in casa?" sorge spontanea. In questo articolo di AnimalPedia ti daremo una risposta completa, spiegando perché sarebbe meglio lasciare che il gatto esca ogni tanto e come farlo vivere al meglio se quest'opzione non è possibile.

Potrebbe interessarti anche: I gatti soffrono il caldo

Il gatto in appartamento soffre?

Quando si guarda il proprio micio dentro casa che dorme, mangia o gioca insieme a noi, tutto si pensa meno che possa essere triste o che non gli si stia dando ciò di cui ha bisogno. Infatti, da un lato, è così: il benessere animale del gatto è rispettato se gli vengono date le attenzioni e le cure di cui ha bisogno per vivere dignitosamente.

D'altro canto, affermare che tutti i gatti soffrono a stare sempre in casa non è corretto perché ciascun gatto ha determinate esigenze e un carattere a sé. Sapevi che secondo uno studio esistono ben 5 personalità feline? Scopri di più in questo articolo: Le cinque personalità feline secondo Lauren Finka. Per esempio, i gatti più pigri (gatto-umano) non avranno nessun problema a trascorrere ore e ore in casa, mentre problemi come stress e frustrazione potrebbero presentarsi per quelli più attivi (gatto-cacciatore), che non perdono occasione per attaccarti le caviglie o approfittare e giocare con qualsiasi cosa che trovano, anche solo una pallina di carta stagnola.

Se il tuo gatto è iperattivo ed è tutto il contrario della tipica immagine del gatto domestico che non fa altro che dormire nei punti più improbabili di casa, di seguito ti diamo alcuni consigli per tenerlo in casa o in appartamento senza che soffra.

Perché tenere un gatto sempre in casa

Il benessere del proprio gatto deve essere la priorità numero uno quando ci si prende la responsabilità di avere un amico a 4 zampe e proprio spinte da questa motivazione molte persone decidono di tenere il gatto sempre in casa, anche se si ha un giardino o se potrebbe avere tranquillamente la possibilità di uscire fuori. È vero, tenendo un gatto in casa o in appartamento lo si tiene al sicuro da vari pericoli, come per esempio che contragga malattie o parassiti, che venga sente dire spesso che i gatti che vivono in casa siano maggiormente predisposti a soffrire di stress, ma come si fa a capirlo?

Un gatto che non è a suo agio e non è felice non si comporta come vorremmo o come abbiamo cercato di insegnargli: non mangia correttamente (si abbuffa o digiuna senza motivo), fa i bisogni a fianco alla lettiera o direttamente da un'altra parte perché non la usa. Ovviamente questi sono i casi più gravi, però qualsiasi anomalia dal punto di vista comportamentale o un atteggiamento diverso dal solito sono dei chiari campanelli d'allarme che ti permettono di capire che il gatto soffre.

Al contrario, se vuoi scoprire i sintomi di un gatto che sta bene, ti consigliamo di consultare l'articolo Come capire se un gatto è felice con te.

I gatti soffrono a stare sempre in casa? - Perché tenere un gatto sempre in casa

Gatto in appartamento: come fare in modo che non soffra?

Se ti chiedi se i gatti soffrono a stare sempre in casa e, dato che il tuo gatto non può uscire, vuoi dargli il meglio, di seguito ti diamo consigli per arricchire lo spazio in cui vive. I gatti vedono avventure e divertimento in cose impensabili per noi, come per esempio delle semplici scatole, per cui vedrai che rendere casa un posto divertente e pieno di stimoli non sarà difficile.

  • Procurati diversi giochi con i quali il gatto possa interagire anche in tua assenza, come per esempio peluche di vario tipo o giochi di attivazione mentale che lo facciano ingegnare per prendere fuori le crocchette contenute all'interno.
  • Per far sì che non perda interesse nei confronti dei suoi giochi, alternali: il suo spazio sarà sempre diverso e la stimolazione mentale, maggiore!
  • Se non hai molti soprammobili che rischiano di rompersi, costruisci delle passerelle tra mobili o mensole: oltre ad arrampicarsi, il gatto potrà fare un'altra delle cose che più ama, ovvero osservare tutto dall'alto. Sul mercato esistono tantissime opzioni!
  • Il tuo gatto adora il tiragraffi e sai che arrampicarsi è una delle sue attività preferite? Dato che non può uscire all'aria aperta e giocare sugli alberi, puoi comprargliene uno a più piani o ad albero: nell'articolo Tipi di tiragraffi puoi consultare le opzioni più popolari.
  • Conosci la catnip o erba gatta? È una pianta che ha un effetto narcotico sul gatto e che serve a stimolarlo. Se non l'ha mai provata, ti consigliamo di comprarne un vasetto per vedere il tuo gatto come non l'hai mai visto!
  • Quando sei in casa, gioca attivamente con il gatto con giochi che normalmente, quando è da solo, non può usare, come per esempio un peluche attaccato a una canna da pesca. Evita invece i giochi senza ricompense finali come il laser: non fanno altro che stressarlo ulteriormente.
  • Quanto tempo può stare il gatto a casa da solo? Anche se si tratta di animali indipendenti, hanno bisogno della nostra compagnia per essere felici! Mai lasciare un gatto completamente da solo per più di 24 ore.

Per conoscere tutti i pro e i contro del tenere un gatto in appartamento senza farlo uscire e lo stesso dell'avere un gatto in casa e lasciare che esca liberamente ogni tanto, consulta il seguente articolo: Gatto dentro o fuori casa?

I gatti soffrono a stare sempre in casa? - Gatto in appartamento: come fare in modo che non soffra?

Come assicurarsi che il gatto non soffra

Per avere la certezza che il gatto stia bene tieni sempre a mente l'indole del micio e il suo carattere. Ricorda che è un animale molto abitudinario e qualsiasi cambiamento lo destabilizza e lo stressa enormemente. Quando sei a casa, fagli le coccole e fallo sentire amato. Non tutti i gatti sono effusivi con i padroni, ma ciò non significa che non li amino: loro dimostrano l'affetto in modo diverso e ogni gatto è diverso dall'altro.

Se ti chiedi "i gatti soffrono a stare sempre in casa" e vuoi che il tuo viva nelle migliori condizioni possibili, cerca di arricchire lo spazio in casa con qualcosa che adora, non solo con i giochi e gli oggetti di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente. Se sai che ama il sole, cerca di fare in modo che si sia una zona soleggiata dentro casa dove possa stendersi. Se hai un giardino, puoi iniziare a farlo abituare a giocarci insieme a te per poi farlo uscire ogni tanto per un po'. Stesso discorso se hai un balcone, ma in questo caso dovrai farlo abituare piano piano e insieme a te per evitare che salti di sotto e si faccia male. Come misura di sicurezza, puoi montare una rete sul balcone (come quella della foto sottostante) in modo da assicurarti che non salti di sotto e possa stare fuori casa anche da solo. Un'altra opzione è farlo abituare al guinzaglio e portarlo a spasso con te.

I gatti soffrono a stare sempre in casa? - Come assicurarsi che il gatto non soffra

Se desideri leggere altri articoli simili a I gatti soffrono a stare sempre in casa?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cosa devi sapere.

Scrivi un commento su I gatti soffrono a stare sempre in casa?

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
4 commenti
Denise
Grazie mille!!!!! L unico sintomo che noto di quelli elencati nell'articolo..e quello di stirarsi con la zampa sui mobili dall'alto verso il basso.. ma quello lo fanno entrambi soprattutto dove sto preparando la loro pappa.. Quindi non so se sia correlato allo stress o al "sbrigati che ho fame" :-)!!! Cmq rinnoverò anche i giochi anche se ne hanno un sacco e comprerò in nuovo tiragraffi il loro è vecchio!!! Loro sono i miei bambini.. vorrei solo che stessero bene!!!! Grazie davvero per i consigli!!!
Lorena Bonioni (Autore/autrice di AnimalPedia)
Grazie a te Denise, siamo lieti di esserti stati utili!
Alla prossima! Un saluto.
Denise
Ciao!! Da un anno ho 2 gatti in casa il promo che ormai ha 11 anni ha subito un sacco di operazioni tra incidenti vari e liti con gatti randagi con il consiglio del veterinario abbiamo deciso di non farlo più uscire anche se usciva quelle 2/3ore al giorno perché non comporterebbe più altre operazioni.
Da quando è arrivata l altra gattina che lei invece era abituata a stare fuori arrampicarsi ovunque ecc.. per poterla tenere insieme all' altro ha dovuto cambiare la sua vita e stare sempre in casa con il suo ormai "fratellone" devo dire che si tengono molta compagnia.. però ho paura che soffra a non poter più fare quello che faceva prima.. 😕anche se non la vedo patita.. stanno sul balcone stravaccati anche ... però non so se è giusto fare uscore solo uno dei due..
Cosa mi consigliate??
Grazie in anticipo!!!
Lorena Bonioni (Autore/autrice di AnimalPedia)
Ciao Denise!
Se uno dei due gatti - o entrambi i gatti - soffrisse, sarebbe stressato e mostrerebbe i sintomi, che spieghiamo in questo articolo: https://www.animalpedia.it/sintomi-di-un-gatto-stressato-532.html
Poiché non sembra così, non devi preoccuparti. Hai fatto bene a prendere un secondo gatto per fare compagnia al primo. Detto ciò, quello che puoi fare per rendere la convivenza in casa la migliore possibile, è cercare di dare ai gatti un ambiente stimolante con tiragraffi e giochi con cui si possano intrattenersi, come ad esempio questi: https://www.animalpedia.it/giochi-per-gatti-adulti-quali-scegliere-132.html
Tra l'altro puoi divertirti a fabbricarne tu in casa, anche semplicemente con le scatole di cartone, come mostriamo in questo video: https://www.youtube.com/watch?v=md3gyQ1DjCg
Speriamo di esserti stati d'aiuto!
Un saluto da AnimalPedia!
Sua valutazione:
Carolina
Salve, ho avuto 3 gatti sempre abituati a girottolare in giardino e nei d’intorni per poi tornare a casa a mangiare e a dormire. Purtroppo ho notato che la mia ultima gatta ha iniziato ad attarversare una strada trafficata vicino casa mia. Per paura che la possano investire stavo pensando di abituarla a stare in casa, per il suo bene. Pensate sia una cosa possibile? Avete qualche consiglio da darmi?
Grazie in anticipo
Lorena Bonioni (Autore/autrice di AnimalPedia)
Buongiorno Carolina,

capiamo la sua preoccupazione, dato i rischi di incidente d'auto. Quello che le consigliamo di fare è di abituarla poco alla volta aumentando sempre più le ore in cui la gatta deve stare in casa; è importante rendere l'ambiente domestico stimolante e cercare di arricchirlo il più possibile con giochi, scatole e accessori; altro consiglio è quello di portarla fuori a spasso ogni volta che si può abituandola al guinzaglio. In questo articolo spieghiamo come: https://www.animalpedia.it/come-abituare-il-gatto-al-guinzaglio-passo-per-passo-1556.html

Ricorda che non sarà facile abituarla al cambio, se da sempre ha potuto uscire ogni volta che voleva. Cerca di rispettare i suoi tempi e di dedicarle il tuo tempo quando rientri a casa, e usa il rinforzo positivo ogni volta che si comporta bene. Se dovessi notare segni di stress, rivolgiti al veterinario perché ti consigli sul da farsi.

Speriamo di essere stati utili!
Un saluto da AnimalPedia.
Sua valutazione:
Sonia
Io il mio lo lascio uscire, anche se ho paura che possa avere un incidente. Vederlo sempre in casa mi fa soffrire... Grazie per i consigli.
Cecilia Natale (Autore/autrice di AnimalPedia)
Ciao Sonia, siamo felici che ti siano stati utili! Un saluto da AnimalPedia.

I gatti soffrono a stare sempre in casa?
1 di 4
I gatti soffrono a stare sempre in casa?

Torna su