Condividi

Il cane ha la pelle arrossata e prurito: cosa fare?

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 21 giugno 2018
Il cane ha la pelle arrossata e prurito: cosa fare?

Vedi schede di Cani

Può capitare che il nostro amico a quattro zampe presenti un arrossamento della cute molto evidente, accompagnato da prurito. Quest'irritazione può diventare molto fastidiosa per il cane e può avere diverse cause, per cui è opportuno portarlo a fare una visita dal veterinario per identificarla e sapere così quali sono i rimedi più adeguati per risolvere il problema.

Se il cane ha la pelle arrossata e prurito, cosa fare? Te lo spieghiamo in questo articolo di AnimalPedia ti spiegheremo cause e rimedi dell'arrossamento della pelle del cane e come prevenire il problema. Anche se di solito non si tratta di nulla di grave, devi sapere che rappresenta un fastidio notevole, per cui è bene portarlo a fare una visita dal veterinario.

Potrebbe interessarti anche: Prurito nel cane: cause e rimedi

Perché il cane ha la pelle arrossata?

Per sapere cosa fare se il cane ha la pelle arrossata e prurito, è molto importante conoscere la causa esatta che ha scatenato il problema. In generale la causa principale di un'irritazione cutanea nel cane è la dermatite, ovvero un'infiammazione della pelle che può causare allergia causata a sua volta dal contatto con sostanze irritanti o parassiti, soprattutto pulci. Tutti questi problemi possono colpire cani di ogni età e la diagnosi spetta al veterinario. Per aiutarlo a capire bene la situazione, ti consigliamo di prestare attenzione ai seguenti aspetti perché possono aiutarlo a capire meglio la situazione.

  • Stile di vita del cane, ovvero dove vive e dove lo porti di solito a spasso, per quanto tempo, se interagisce con altri animali, ecc.
  • Alimentazione del cane.
  • Antiparassitari usati e frequenza con cui li applichi, se sta prendendo qualche medicina.
  • Il cane ha già sofferto di irritazione e prurito?
  • Com'è iniziata l'irritazione, se è la prima volta che ne soffre o se si tratta di una ricaduta.
  • Tenere in considerazione il periodo dell'anno in cui è comparso il problema.
  • Se il cane si gratta, osserva se il prurito è lieve, moderato o grave.
  • Controlla se l'irritazione è localizzata in una zona bene precisa o se invece è estesa e in quanto tempo si è estesa.
  • È importante controllare le caratteristiche delle lesioni, come forma, colore, eventuale comparsa di ferite, ecc.
  • Infine, osserva se presenta anche altri sintomi.

Questi dati saranno molto utili al veterinario che effettuerà esami prelevando campioni di pelo e pelle, esami con la lampada di Wood per vedere se ci sono funghi, biopsia e prove allergiche. Di seguito spiegheremo nel dettaglio una per una le cause che possono portare il cane ad avere la pelle arrossata e prurito.

Dermatite atopica nel cane e arrossamento della cute

La dermatite atopica nel cane predispone il cane a sviluppare reazioni di ipersensibilità a diversi allergeni che si trovano nell'ambiente. Come reazione agli acari, pollini, spore o altre sostanze, il cane avrà la pelle irritata, infiammata e avrà prurito. Si tratta di una dermatite comune nei cani giovani di età compresa tra i 6 mesi e i 3 anni e le ferite derivanti dal prurito possono essere stagionali o restare per tutto l'anno. Possono comparire su tutto il corpo o solo in alcune zone come muso e zampe. dato che il cane si gratta, è normale che compaiano ferite, alopecia o altre complicazioni secondarie, che possono addirittura sfociare in otite o congiuntivite.

Per capire cosa fare se il cane ha la dermatite atopica, innanzitutto è bene sapere che si tratta di una malattia cronica, per cui è trattabile ma non curabile. Ciò significa che la terapia dovrà essere portata avanti per tutta la vita. Inoltre bisognerà evitare il contatto con gli allergeni per quanto possibile. La terapia consiste nel lavare il cane con prodotti specifici, fargli seguire una dieta ipoallergenica e ricca di acidi grassi controllando scrupolosamente se ospita delle pulci, dato che questi parassiti possono causare dermatite. In alcuni casi potrebbe essere necessario somministrare dei vaccini. Quando il cane ha crisi e si gratta in continuazione, è possibile somministrargli farmaci per alleviare il prurito o contro le potenziali infezioni associate. Si tratta di un disturbo particolarmente frequente.

Allergia alimentare nei cani e prurito

A volte, l'irritazione della pelle è causata dall'ipersensibilità nei confronti di allergeni presenti nel cibo, come carne, latticini, cereali, soia, uova, pesce o alcuni additivi chimici. La dermatite allergica è un altro tipo di dermatite comune nei cani e si manifesta con prurito in diverse parti del corpo, che può portare ad altri problemi, come autolesionismo a causa del prurito intenso. Il quadro può complicarsi con otite e problemi gastrointestinali in minor misura.

Cosa fare se il cane soffre di un'allergia alimentare e per questo ha pelle arrossata e prurito? Fargli seguire una dieta di eliminazione, che consiste nel dargli per minimo 6 settimane alimenti che non ha mai mangiato prima (dieta casalinga o altri prodotti industriali ipoallergenici). Se anche con questi cibi il cane presenta arrossamento e irritazione, la diagnosi sarà confermata. La terapia consiste nell'evitare il cibo o i cibi che provocano l'allergia. Il modo più efficace per riconoscerli è portando il cane dal veterinario per fargli fare prove allergiche oppure facendogli seguire la dieta di eliminazione basata su una sola proteina per cercare di capire se è causata da un tipo di carne o pesce. È bene sottolineare che questo tipo di allergia può comparire a qualsiasi età.

In questo articolo spieghiamo quali sono i principali cibi responsabili dell'allergia alimentare nei cani.

Il cane ha la pelle arrossata e prurito: cosa fare? - Allergia alimentare nei cani e prurito

Dermatite allergica da pulci nel cane

Se un cane soffre di dermatite allergica da pulci, significa che ha l'allergia a degli antigeni che si trovano nella saliva delle pulci e anche una solo puntura è sufficiente per scatenare l'infiammazione. Si tratta di un problema che può colpire cani di tutte le età in qualsiasi periodo dell'anno, poiché le condizioni delle nostre case permettono alle pulci di sopravvivere tutto l'anno.

L'irritazione compare nella zona lombo sacrale, ovvero sulla coda e verso la fine del dorso, anche se si può estendere anche su costole e addome, come nei casi precedenti, il cane avrà la pelle irritata, si gratterà molto e avrà ferite e zone senza pelo. La diagnosi è relativamente semplice, poiché potrai vedere le pulci sull'animale o la loro traccia (delle piccole palline nere, ovvero i loro escrementi). Per distinguere gli escrementi delle pulci da semplice sporcizia, bagna le palline: se diventano rosse, sono escrementi. A volte non è facile accorgersi che il cane ha i parassiti, per cui sarà opportuna una visita dal veterinario.

Se il cane ha la pelle arrossata e prurito a causa dei parassiti, il veterinario effettuerà i trattamenti antiparassitari necessari e ti spiegherà cosa fare per accudire il cane in maniera corretta e per rimuovere eventuali parassiti o uova rimesti dentro casa. Per approfondire l'argomento ti consigliamo di consultare il seguente articolo: Dermatite allergica da pulci nel cane.

Il cane ha la pelle arrossata e prurito: cosa fare? - Dermatite allergica da pulci nel cane

Rogna sarcoptica e prurito nel cane

La rogna sarcoptica non è altro che un'altro tipo di irritazione cutanea nel cane causata dall'acaro Sarcoptes scabiei. Il cane presenta la pelle irritata e si gratta in continuazione poiché questa malattia causa un prurito davvero intenso. Inoltre devi sapere che si tratta di una malattia molto contagiosa e può colpire cani,gatti ed esseri umani. Bisogna fare particolarmente attenzione ai cuccioli, ai cani anziani o a quelli malati, perché rischiano di essere contagiati più facilmente. Colpisce in particolar modo orecchie e gomiti e come il resto di dermatiti che causano prurito, vedrai che il cane pere pelo a chiazze e presenta croste o ferite, tutte causate dal grattarsi in continuazione.

La diagnosi può avvenire osservando gli acari al microscopio dopo averne prelevato un campione. Devi sapere che non sempre è possibile individuarli in questo modo e spesso la diagnosi viene confermata solo una volta che il cane risponde in maniera positiva alla terapia. Dato che il rischio di contagio è molto elevato, si consiglia di pulire con attenzione la casa e di lavarsi bene le mani dopo aver toccato il cane.

Il cane ha la pelle arrossata e prurito: cosa fare? - Rogna sarcoptica e prurito nel cane

Irritazione cutanea nel cane: rimedi e consigli

Nei paragrafi precedenti ti abbiamo spiegato cosa fare se il cane si gratta in continuazione e ha la pelle irritata in dei casi determinati, principalmente che hanno a che vedere con la dermatite. Tuttavia vogliamo darti anche altri consigli generali se non sai cosa fare se il cane ha la pelle arrossata e prurito.

  • Portare il cane dal veterinario il prima possibile, perché in questo modo il cane eviterà di ferirsi e, quindi, di aggravare la situazione.
  • Non usare nessun tipo di farmaco sulla pelle irritata perché potrebbe risultare controproducente e rendere più difficile la diagnosi.
  • Non bisogna nemmeno lavare il cane, perché una volta effettuata la diagnosi lo si potrà fare usando un prodotto adeguato. Non va bene lavare il cane spesso, a meno che il lavaggio non faccia parte della terapia. Se non è possibile andare dal veterinario immediatamente e il cane ha la pelle irritata e si gratta in continuazione, puoi fargli il bagno con l'avena.
  • Come misura di primo soccorso, applica delle garze fredde (non gelide) sulla pelle del cane se la noti molto calda al tatto.
  • Gli oli vegetali con proprietà idratanti come l'olio d'oliva possono aiutare ad alleviare l'irritazione della pelle del cane.
  • Segui scrupolosamente la terapia prescritta dal veterinario.
  • Gli integratori o gli alimenti ricchi di acidi grassi omega 3 aiutano ad alleviare il prurito e a migliorare la salute della pelle.
  • In generale, per prevenire irritazioni e dermatiti, è bene rispettare la frequenza dei trattamenti antiparassitari e gli alimenti previsti per le diete ipoallergeniche, evitare le passeggiate quando ci sono molti pollini nell'aria e mantenere una corretta igiene dentro casa.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Il cane ha la pelle arrossata e prurito: cosa fare?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Problemi della pelle.

Scrivi un commento su Il cane ha la pelle arrossata e prurito: cosa fare?

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
2 commenti
Sua valutazione:
Gabriella
Volevo sapere cosa posso fare per la mia cagnolina ha la parte intima arrossata e si lecca grazie.
Anna
Ciao,mi chiamo Anna e ho un cane di piccola taglia,è un incrocio tra un meticcio e un barboncino. Chiedo urgentemente dei consigli per curarlo,ieri pomeriggio mio padre gli ha tagliato il pelo,ma in alcune parti come ad esempio sulla coda (la più grave),ne ha tagliato troppo. Il cane continua a grattarsi e a farmi notare che c'è qualcosa che non va con la coda. La zona è arrossata e un po gonfia. Vi prego di rispondermi il più presto possibile. Grazie.
Lorena Bonioni (Autore/autrice di AnimalPedia)
Ciao Anna,
bisogna portare il cane dal veterinario per curare la ferita prima che si infetti e che si aggravi. È molto rischioso cercare di curarlo in casa, meglio portarlo in ambulatorio.
Un saluto.

Il cane ha la pelle arrossata e prurito: cosa fare?
1 di 4
Il cane ha la pelle arrossata e prurito: cosa fare?

Torna su