menu
Condividi

Rimedi naturali per il raffreddore nel gatto

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 26 giugno 2020
Rimedi naturali per il raffreddore nel gatto

Vedi schede di Gatti

Sai che esistono dei rimedi naturali per il raffreddore nel gatto? I felini hanno una particolare predisposizione a contrarre malattie respiratorie, delle quali la più comune è il raffreddore. Hai notato che il tuo gatto è meno attivo del solito, cerca calore, lacrima e starnutisce? È molto probabile che abbia il raffreddore.

Non è un problema grave ma non deve essere sottovalutato. Di seguito, da AnimalPedia ti diamo informazioni sul raffreddore dei gatti e i rimedi naturali che puoi usare in casa prima di andare dal veterinario.

Il raffreddore dei gatti

Questa malattia respiratoria può essere leggera e passeggera ma se non aiutiamo il nostro felino curando i sintomi della malattia potrebbero esserci complicanze e malattie secondarie delle vie respiratorie. Per il raffreddore non c'è una cura specifica, si cura lasciando che il virus compia il suo corso e cercando di alleviare il più possibile i fastidi che esso provoca finché la malattia non passa (generalmente ci vogliono 10 giorni). Essendo una malattia non grave e molto comune, si può provare a curare i sintomi in casa, tenendo sempre a mente che, se il gatto peggiora, bisognerà portarlo dal veterinario.

La malattia dei gatti non ha nulla a che vedere con il raffreddore negli esseri umani, per cui non esiste possibilità di contagio reciproco.

Il raffreddore nel gatto compare solitamente nei mesi invernali a causa delle basse temperature, ma è comune anche nei mesi in cui fa caldo a causa delle correnti d'aria e dei bruschi cambiamenti di temperatura. Il raffreddore, così come la maggior parte delle malattie respiratorie dei gatti o il virus dell'influenza felina, sono altamente contagiose fra gatti. Per questo motivo, se si riconosce la malattia in uno dei nostri felini e se ne hanno altri in casa, il gatto malato dovrà essere isolato e soprattutto dovremo lavarci bene le mani prima e dopo averlo toccato.

In gatti adulti e sani il raffreddore dura circa 10 giorni, mentre in gattini piccoli, gatte che allattano, gatti malati e gatti anziani, un semplice raffreddore può complicarsi e sfociare in problemi più gravi, come la polmonite. Se il tuo gatto fa parte di una delle categorie appena citate, appena noti i primi sintomi portalo subito dal veterinario. Se invece il gatto è sano potrà essere curato in casa con rimedi naturali e casalinghi senza bisogno di portarlo immediatamente da uno specialista e la malattia può anche sparire in meno di 10 giorni.

Il fatto che il nostro amico a quattro zampe prenda il raffreddore ci indica che probabilmente ha avuto un abbassamento delle difese immunitarie o c'è stata una qualche carenza nella sua alimentazione. Per questo motivo sarà importante rafforzare il suo sistema immunitario e assicurarsi che non abbia nessun altro problema o malattia in corso che abbiano causato l'abbassamento delle difese.

La miglior prevenzione è seguire e attenersi al calendario delle vaccinazioni indicate dal veterinario per il nostro amico felino. Inoltre dovrai fare sempre attenzione alle correnti d'aria e agli sbalzi di temperatura bruschi.

Rimedi naturali per il raffreddore nel gatto - Il raffreddore dei gatti

Sintomi del raffreddore dei gatti

Per determinare se il tuo gatto è raffreddato, dovrai fare molta attenzione ai sintomi che, fortunatamente, sono molto evidenti:

  • Respirazione difficoltosa
  • Secrezioni nasali e oculari
  • Lieve febbre
  • Starnuti
  • Letargia
  • Lieve perdita di appetito
  • Congiuntivite leggera e gonfiore della terza palpebra
  • Irritazione della gola
  • Tosse.
Rimedi naturali per il raffreddore nel gatto - Sintomi del raffreddore dei gatti

Come far passare il raffreddore al gatto?

Passiamo adesso a una serie di rimedi naturali per il raffreddore nel gatto per curarne i fastidiosi sintomi del nostro piccolo amico. Bisogna tenere presente che se la situazione è particolarmente grave, sarà importante portarlo dal veterinario affinché ti possa dare una cura adeguata e ti indichi le dosi esatte poiché i gatti sono animali molto sensibili alle medicine e si corre il rischio di intossicarli se le indicazioni non vengono rispettate.

Di seguito, elencheremo le cure casalinghe e i rimedi naturali con cui curare il tuo gattino con il raffreddore.

  • Aiutarlo a mangiare perché da solo mangerà poco o niente a causa dell'inappetenza provocata dal virus. Dato che è fondamentale che l'animale continui a mangiare per rafforzare le sue difese immunitarie, bisognerà aiutarlo stimolando il suo appetito o imboccandolo. A causa del raffreddore avrà difficoltà a sentire odori o sapori; scegli quindi cibi caldi perché hanno un odore più forte oppure del cibo che da freddo emani un odore intenso, come il tonno in scatola. Puoi bagnare il mangime di sempre con del brodo di pollo per far ammorbidire il cibo e dargli molto più sapore: in questo modo il gatto mangerà più volentieri. Se noti che fa fatica ad ingoiare per colpa di un'irritazione alla gola, potrebbe essere una buona idea tritare il cibo così che sia più facile ingerirlo. Se con questi trucchi il gatto continua a non mangiare, puoi avvicinargli il cibo alla bocca o al naso e anche aprirgli la bocca per fargli provare un po' di cibo e provare a stimolare la sua fame. Un altra tecnica può essere sporcargli una zampa anteriore con il cibo, così che, leccandosi per pulirsi, ingerisca del cibo e gli venga un po' di fame.

  • È molto importante tenerlo al caldo, sia con la temperatura dell'ambiente, sia con coperte in cui si possa accucciare e dormire.
  • Bisognerà dargli abbondante acqua fresca perché a causa del processo virale può disidratarsi facilmente.
  • Evita che si creino correnti d'aria in casa. non aiutano affatto a migliorare la loro condizione
  • Aiutalo a pulirsi occhi e naso spesso per far sì che non si accumulino lacrime e muco che potrebbero formare croste e creare problemi di igiene. Prendi delle garze sterili, ognuna per un occhio e un'altra ancora per il naso per evitare ulteriori contagi e bagnale con del siero fisiologico. In questo modo il tuo felino potrà respirare e vedere meglio. Inoltre, se ha la congiuntivite, sarà necessario pulire gli occhi del gatto con una soluzione oftalmica prescritta dal veterinario. Se ha il naso molto chiuso, dovremo somministrargli del siero fisiologico nel naso per aiutarlo a liberarsi dal muco e facilitare così la respirazione.
  • Aumenta l'umidità dell'ambiente con un umidificatore. Se non hai un umidificatore o un vaporizzatore, potrai fargli dei bagni di vapore lasciando scorrere l'acqua molto calda dal rubinetto, chiudi finestre e porte per far accumulare il vapore e fai entrare il gatto nella stanza per massimo 15 minuti in modo che inspiri il vapore. I bagni di vapore lo aiuteranno a liberare il naso.
  • Lascialo riposare e fallo dormire tranquillamente. Non obbligarlo a muoversi, uscire, giocare perché ha bisogno di rimettersi in forza.
  • Superata la malattia, sarà importante prevenire le ricadute. Per farlo puoi dargli degli integratori naturali ricorrendo all'omeopatia per gatti per rinforzare il sistema immunitario, come per esempio dei beta-glucani.
  • Se dopo 4-5 giorni di raffreddore e dopo aver messo in pratica i rimedi naturali consigliati per combattere il raffreddore il gatto non migliora, dovrai portarlo subito dal veterinario perché l'infezione in corso è più seria del previsto e deve essere curata il prima possibile.

Se vuoi saperne di più sulle malattie comuni nei gatti non perderti il nostro video sulle 10 malattie più comuni nei gatti!

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Rimedi naturali per il raffreddore nel gatto, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie respiratorie.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
daniela
salve,ho avuto un gatto per alcuni giorni con raffreddore,poi gli è passato,ma un altro gatto ha cominciato a starnutire ed è passato anche a lui,adesso ho un cuccioletto di circa 7 mesi che starnutisce da alcuni giorni...che posso fare? grazie
Cecilia Verza (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve, Daniela:

Se il gatto starnutisce e non sai il perché, dovrai portarlo dal veterinario che in base alla diagnosi ti prescriverà una cura apposita. Di solito le cause sono diverse e bisogna scoprirne l'origine: potrebbe infatti farlo per un'allergia, per un'infezione batterica, se il gatto ha il virus dell'immunodeficienza felina o per un raffreddore.
In ogni caso, sarà lo specialista ad avere l'ultima parola. Ti consigliamo di leggere questo articolo per saperne di più: https://www.animalpedia.it/perche-il-mio-gatto-starnutisce-1173.html

Un saluto da AnimalPedia

Rimedi naturali per il raffreddore nel gatto
1 di 3
Rimedi naturali per il raffreddore nel gatto

Torna su