menu
Condividi

Tumore dell'ano nel cane: Sintomi e trattamento

 
Di Laura García Ortiz, Veterinaria in medicina felina. 2 giugno 2021
Tumore dell'ano nel cane: Sintomi e trattamento

Vedi schede di Cani

I tumori nella zona perianale nei cani possono essere molto frequenti, e si suddividono in tre tipologie. Uno benigno chiamato adenoma perianale, che principalmente colpisce cani maschi non castrati; e poi ve ne sono due maligni, l'adenocarcinoma della sacca anale e l'adenocarcinoma perianale, con alte probabilità di metastasi e sindrome paraneoplastica con ipercalcemia.

I sintomi clinici sono quelli derivanti dalla crescita di una massa in una zona sensibile dei cani. Cominceranno a leccarsi, strusciarsi ed auto-mutilarsi, per cui la zona comincia a sanguinare, a fare male e a causare infezioni secondarie che causano febbre e possono formare una fistola. La diagnosi si ottiene con un esame citologico e una biopsia ed il trattamento sarà sia chirurgico che medico. In questo articolo di AnimalPedia abborderemo l'argomento del tumore perianale nei cani, i suoi sintomi ed l suo trattamento.

Potrebbe interessarti anche: Tumore nel cane: Tipi, sintomi e cura

Tipi di tumori perianali nel cane

Nella zona perianale che comprende l'ano ed i genitali del cane, possono presentarsi patologie come i tumori. Si tratta di una zona molto innervata e irradiata di vasi sanguigni, per cui è molto delicata e sensibile alla manipolazione.

Vicino all'ano si trovano due organi:

  • La sacca anale: è un diverticolo, cioè una sacca a fondo cieco che si trovano a ciascun lato dell'ano, tra lo sfintere anale interno ed esterno. La sua funzione è accumulare un liquido vischioso, sieroso e maleodorante che sintetizzano le ghiandole interne e che viene eliminato in maniera naturale durante la defecazione dei cani. E' un odore utile ai cani in fase di riconoscimento reciproco e che viene anche liberato durante situazioni stressanti.
  • Le ghiandole perianali: vengono anche chiamate ghiandole circumanali o epatoidi. Hanno recettori ormonali (androgeni, estrogeni e ormoni della crescita). Si trovano nel tessuto sottocutaneo che circonda l'ano. Si tratta di ghiandole di tipo sebaceo che non secernono contenuto.

Possono comparire diversi tumori nella zona perianale, che è una delle più comuni nei cani:

  • Adenoma perianale: si osserva una massa alla base della coda o nella zona perianale con crescita progressiva e non dolorosa. A volte può ulcerarsi. Si riscontra con maggior frequenza nei maschi anziani non castrati, ed è uno dei tumori più comuni fra loro. Tuttavia può colpire anche esemplari femmine, sopratutto se sono state sterilizzate. E' un processo benigno.
  • Adenocarcinoma perianale: anche questo è un tumore delle ghiandole perianali con le stesse caratteristiche dell'adenoma, ma è maligno è colpisce con maggior aggressività. Può formarsi a qualunque età e in qualsiasi genere di cane.
  • Adenocarcinoma delle sacche anali: è il tumore più frequente fra le femmine sterilizzate e non sterilizzate e nei cani di età avanzata. Questo tumore è accompagnato da ipercalcemia (cioè un aumento del calcio nel sangue).

Va detto che esiste una certa predisposizione di razza nello sviluppo dei tumori perianali, infatti sono più frequenti nei:

  • Cocker spaniel
  • Fox terrier
  • Razze nordiche
  • Razze di taglia grande (può essere associato al tumore testicolare.)
Tumore dell'ano nel cane: Sintomi e trattamento - Tipi di tumori perianali nel cane

Sintomi del tumore perianale nel cane

Negli adenomi perianali, inizialmente i cani non mostrano dolore ne alcuna sintomatologia associata. Col passare del tempo però, e se si infettano, possono generare febbre, malessere e anoressia. Se le dimensioni del tumore sono grandi, può generare una occlusione colon-rettale e dolore perianale, rendendo la defecazione un processo molto difficile e doloroso per il cane.

Gli adenocarcinomi perianali sono molto aggressivi, possono generare sintomi clinici come inappetenza, dolore e sonnolenza. Hanno alte possibilità di produrre ipercalcemia come parte della sindrome para-neoplasica (cioè l'insieme di sintomi associati al tumore). Altri sintomi sono quelli derivanti dai danni provocati dall'aumento del calcio a livello renale, con sindromi di poliuria e polidipsia (tendenza a urinare e bere molto).

Negli adenocarcinomi della sacca anale possono apparire sintomi della sindrome paraneoplasica, ma in minor proporzione.

In riassunto questa è la sintomatologia dei tumori perianali:

  • Dolore perianale
  • Cattivo odore della zona perianale
  • Leccamento insistente della zona
  • Sanguinamento del tumore
  • Sfregamento della zona
  • Ulcerazione
  • Infezioni secondarie
  • Prurito anale
  • Anoressia
  • Poliuria
  • Polidipsia
  • Letargia
  • Apatia
  • Febbre
  • Fistole
  • Inappetenza
  • Perdita di peso
  • Ostruzione del colon e/o del retto
  • Costipazione o stipsi
  • Ematochezia o sangue nelle feci
  • Dolore durante la defecazione
  • Difficoltà a defecare
  • Tenesmo

Questi tumori hanno una grande capacità di formare metastasi, invadendo prima i noduli linfatici inguinali e pelvici e successivamente gli organi interni.

Tumore dell'ano nel cane: Sintomi e trattamento - Sintomi del tumore perianale nel cane

Diagnosi del tumore perianale nel cane

Nel caso di sospetto di tumore maligno si dovranno realizzare le prove diagnostiche del caso finalizzate a cercare metastasi, visto che tra il 50 e l'80% dei tumori perianali vi sono metastasi nel momento della diagnosi. Le tecniche usate sono l'ecografia addominale per osservare i noduli linfatici e altri organi come i reni ed il fegato, mentre la radiografia è utile per visualizzare gli organi del torace, specialmente i polmoni.

Facendo analisi del sangue si potranno valutare la ipercalcemia ed i danni renali dovuti all'adenocarcinoma.

Trattamento del tumore perianale nel cane

Il tumore perianale nel cane viene trattato con l'intervento chirurgico. Tuttavia a volte se non vi sono metastasi o a seconda del tipo di tumore, il trattamento può variare:

  • Nel caso dell'adenoma perianale, che è legato in particolare agli ormoni dei maschi non castrati, si deve procedere alla castrazione per ridurre il rischio di futuri problemi, riducendoli al 90%.
  • Quando vi sono metastasi o il tumore è maligno, si deve realizzare l'estrazione chirurgica del tumore e poi procedere ad un trattamento di chemioterapia e radioterapia.
  • Nel caso di danni ai reni bisogna seguire una terapia specifica di fluidi e farmaci prima dell'intervento chirurgico per ridurre il rischio dell'anestesia.
  • Se il nodulo, seppur benigno, ostacola la defecazione, bisogna rimuoverlo.

In ogni caso è fondamentale rivolgersi subito ad una clinica veterinaria per avere la diagnosi di uno specialista e seguire il miglior trattamento.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Tumore dell'ano nel cane: Sintomi e trattamento, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Altri problemi di salute.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Tumore dell'ano nel cane: Sintomi e trattamento
1 di 3
Tumore dell'ano nel cane: Sintomi e trattamento

Torna su