menu
Condividi

Vaccino polivalente per il cane

 
Di María Besteiros. 19 luglio 2021
Vaccino polivalente per il cane

Vedi schede di Cani

I vaccini obbligatori de cani proteggono dal virus del cimurro canino, dal parvovirus e dalla rabbia. I vaccini facoltativi proteggono da leptospirosi, parainfluenza, tosse canina causata da bordetella, malattia di Lyme e coronavirus. Anche il vaccino contro la leishmaniosi è facoltativo.

Il vaccino contro le principali malattie infettive è la migliore prevenzione. Per questo in questo articolo di AnimalPedia parleremo del vaccino polivalente per il cane, che permette, in una sola iniezione, di proteggere il nostro cane da diverse malattie.

Potrebbe interessarti anche: Vaccino trivalente per il gatto

Cos'è il vaccino polivalente per il cane?

I vaccini di solito sono efficaci contro una sola sostanza patogena, ma possono anche proteggere da diverse malattie con un unica iniezione. Questo ultimo tipo di vaccino è quello che viene chiamato polivalente. A sua volta esso può essere bivalente, se agisce cioè contro due malattie o trivalente se lo fa con tre, e avanti così, tetra, penta, esa, etta e anche fino a ottovalente, quando la sua adozione combatte 8 sostanze patogene. Quindi sarà il prefisso ad indicarci il numero di malattie contro cui è efficace.

Se i vaccini polivalenti vengono commercializzati è perché si sono dimostrati efficaci. Sono molto comodi perché permettono di risparmiare materiali, tempo e soldi. Soprattutto consentono di evitare al cane inutili iniezioni e punture. Con un solo gesto si possono coprire molte patologie.

Da cos'è composto il vaccino polivalente per il cane?

Come si è detto un vaccino polivalente sarà efficace contro tre, quattro cinque, anche otto malattie diverse, a seconda di quello che il veterinario consiglia. Questi sono i vaccini polivalenti più utilizzati:

  • Trivalente: agisce contro malattie molto serie come il cimurro, l'epatite e la leptospirosi.
  • Tetravalente: oltre al precedente offre protezione anche contro il parvovirus canino
  • Pentavalente: cimurro, epatite, tosse da canile, parvovirosi e parainfluenza sono le patologie che copre questo vaccino.
  • Esavalente: garantisce la stessa protezione del vaccino anteriore ma anziché la leptospirosi copre da due diversi ceppi di leptospirosi.
  • Ottovalente: questo vaccino è molto completo, visto che copre da: cimurro, epatite, tosse da canili, parvovirosi, parainfluenza, coronavirus, e due ceppi differenti di leptospirosi.

Davanti a tante possibilità è normale che si abbiano dei dubbi su quale sia il vaccino adatto al nostro cane. Va detto che vaccinare contro alcune malattie è considerato essenziale ed è quindi obbligatorio, come ad esempio cimurro e parvovirosi. Altri vaccini si somministrano a seconda delle circostanze e delle necessità di ciascun cane. Un esempio ne è la tosse da canile. Sarà il veterinario a valutare i rischi e a decidere se è necessario vaccinare.

Con che frequenza applicare il vaccino polivalente al cane

La modalità della somministrazione del vaccino polivalente è una delle decisioni che competono al veterinario. In generale il consiglio è di cominciare a vaccinare i cuccioli a partire dalle 8 settimane di vita. Ma questa prima dose non darà la protezione necessaria, per questo va fatto un richiamo dopo 4 settimane. Si ritiene che la prima vaccinazione non vada effettuata dopo le 12-16 settimane di vita.

Dopodiché di norma si ripete un richiamo annuale, anche se per certe malattie la protezione del primo vaccino dura per 3 anni. Sarà quindi il veterinario che vi avviserà quando tornare alla clinica per i richiami.

Vaccino polivalente per il cane - Con che frequenza applicare il vaccino polivalente al cane

Vantaggi del vaccino polivalente nel cane

Come si diceva all'inizio dell'articolo i vaccini sono preparati che servono per stimolare il sistema immunitario a produrre difese contro le malattie suddette. Per cui vaccinare il cane è un ottimo metodo per far sì che il sistema immunitario del cane sviluppi anticorpi che lo rendono resistente alle malattie. Però bisogna anche accertarsi che il cane sia in grado di sopportare la vaccinazione, che è da evitare nei seguenti casi:

  • Cuccioli che godono ancora delle difese materne
  • Cani denutriti ed immunodepressi
  • Esemplari anziani
  • Cani con parassiti
  • Cani sotto stress
  • Malati
  • Trattati con farmaci immunosoppressori come i corticoidei.
  • Alcuni vaccini non possono essere somministrati in periodo di gestazione o allattamento

I cani che rientrano in alcune di queste categorie verranno vaccinati in un secondo momento quando il problema invalidante venga risolto. Ripetiamo che deve sempre essere il veterinario colui che decide come e quando vaccinare l'animale, nel momento in cui è più pronto per riceverlo.

Vaccino polivalente per il cane - Vantaggi del vaccino polivalente nel cane

Effetti collaterali del vaccino polivalente nel cane

Di solito le vaccinazioni non comportano nessun effetto collaterale per il cane. Al massimo potrete notare un po' di spossatezza e perdita di appetito per le prime 24 ore. Potrebbe avere anche un poco di febbre. In ogni modo, l'animale si sentirà meglio da solo. Nel caso siate propensi a dargli medicinali dovrà prima essere il veterinario a visitarlo e valutare la situazione. In alcuni cani è possibile che la parte dove l'iniezione è stata effettuata sia un po' infiammata. Anche in questo caso il problema si risolverà da solo entro una settimana.

Solo in una minima percentuale di casi il cane potrebbe soffrire una grave reazione allergica, al punto da arrivare all'anafilassi, che richiede attenzione veterinaria immediata. Altre reazioni di ipersensibilità sono edemi facciali e prurito. Il cane può anche presentare vomito, diarrea, tremori e movimenti scoordinati. Questi effetti collaterali ci ricordano come la vaccinazione è un passo delicato che va fatto in cliniche e sempre con professionisti.

Costo del vaccino polivalente nel cane

Non c'è un prezzo unico per i vaccini polivalenti, dipende infatti dal tipo che il vostro veterinario scelga. Ci sono variazioni a seconda della clinica a cui ci si rivolge, poiché ciascun professionista ha la libertà di fissare un prezzo per i propri servizi.

Come esempio approssimativo possiamo dire che un vaccino eptavalente costa sui 40-50 euro. Il trivalente sarà un po' più economico. Il prezzo oscilla tra i 30 ed i 40 euro. I vaccini tetra e pentavalenti costano dai 30 ai 40 euro.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Vaccino polivalente per il cane, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Vaccinazioni.

Bibliografia
  • Carlson y Giffin (2002): Manual práctico de veterinaria canina. Madrid: Editorial el Drac.
  • Fariñas, Fernando (2015): «Fallos vacunales dependientes del animal: mitos y realidades». Portal Veterinaria.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Vaccino polivalente per il cane
1 di 3
Vaccino polivalente per il cane

Torna su