menu
Condividi

Vaccino trivalente per il gatto

 
Di María Besteiros. 9 luglio 2021
Vaccino trivalente per il gatto

Vedi schede di Gatti

I vaccini sono essenziali per la prevenzione di malattie feline gravi come la panleucopenia o comuni come la rinotracheite, anche se il nostro micio non ha accesso all'esterno. Esistono molti tipi di vaccini e, a seconda che siano efficaci contro una o più patologie, saranno monovalenti, bivalenti, trivalenti o anche polivalenti.

In questo articolo di AnimalPedia ci concentriamo sul vaccino trivalente per il gatto e spieghiamo quanto spesso applicarlo e quali sono i suoi effetti collaterali.

Potrebbe interessarti anche: Vaccino polivalente per il cane

Come funzionano i vaccini per gatti

Prima di addentrarci nella spiegazione di cosa sia il vaccino trivalente per gatti dovremo aver chiaro cosa sia un vaccino e come funziona. In breve, i vaccini sono preparati biologici costituiti da microrganismi uccisi o attenuati che una volta somministrati simulano il primo contatto con l’agente infettivo evocando una risposta immunologica simile a quella causata dall'infezione naturale, senza però causare la malattia e le sue complicanze.

Così, se il gatto nel suo ambiente naturale entra in contatto con una malattia per la quale è stato vaccinato, avrà già le difese necessarie per difendersi e recuperarsi rapidamente. Pertanto, generalmente non si manifestano i sintomi della malattia o questi saranno molto lievi. Questo tipo di protezione è molto importante soprattutto per malattie gravi come la panleucopenia, che colpisce soprattutto i gattini ed è letale in una considerevole percentuale di casi.

La vaccinazione, quindi, è particolarmente importante nei gattini, poiché non hanno ancora un sistema immunitario ben sviluppato. Anche in coloro che hanno più contatto con gli altri, anche se alcune malattie possono essere diffuse perché entrano in casa attraverso le nostre scarpe o vestiti.

In ogni caso, è il veterinario che, a seconda delle caratteristiche e delle condizioni di vita di ogni micio, determinará il programma di vaccinazione più appropriato per il nostro felino.

Attualmente sono diversi i vaccini che possono essere somministrati ai gatti. Alcuni sono considerati essenziali, mentre altri sarebbero opzionali. Tra i primi c'è il vaccino trivalente di cui vi parliamo di seguito.

Vaccino trivalente per il gatto - Come funzionano i vaccini per gatti

A cosa serve il vaccino trivalente per il gatto?

L'importanza di questo vaccino è che protegge da malattie feline altamente contagiose per le quali non c'è altra cura che offrire un trattamento di supporto e aspettare che il gatto evolva favorevolmente. Ma cos'è il vaccino trivalente per il gatto? Come indica il suo nome, conferisce protezione contro i tre seguenti agenti patogeni:

  • Herpesvirus felino: causa la rinotracheite, una malattia molto comune, soprattutto nei gattini più giovani, che è caratterizzata da secrezione nasale e oculare e tosse. Anche se può essere curata, nei casi gravi l'animale può morire.
  • Calicivirus felino: legato anche alla rinotracheite. Oltre ai sintomi menzionati poc'anzi, può causare ferite nella cavità orale.
  • Parvovirus felino: innesca la panleucopenia, una malattia potenzialmente fatale che colpisce maggiormente gattini e causa vomito e diarrea sanguinolenta profusa.
Vaccino trivalente per il gatto - A cosa serve il vaccino trivalente per il gatto?

Quando fare il vaccino trivalente al gatto?

Generalmente i gattini vengono vaccinati per la prima volta all'incirca a otto settimane di età. Nei mesi anteriori nel migliore dei casi, vengono protetti dalle difese che la madre ha trasmesso loro. Ma una singola dose non è sufficiente, quindi il veterinario, generalmente, fissa un nuovo appuntamento per ripetere il vaccino trivalente dopo 4-12 settimane. A seconda del programma di vaccinazione imposto potrebbe esserci bisogno di una terza dose a 16 settimane e una quarta tra le 24 e le 26 settimane.

È importante sverminare internamente il gattino prima della vaccinazione, poiché la presenza di parassiti può interferire con l'efficacia della vaccinazione.

Inoltre, il vaccino trivalente nel gatto richiede una rivaccinazione periodica durante tutta la vita dell'animale per assicurarsi che sia sempre protetto. Si consiglia di ripeterne la somministrazione una volta all'anno, ma, a seconda delle circostanze di ogni esemplare, questa rivaccinazione può essere applicata anche ogni tre anni.

Vaccino trivalente per il gatto - Quando fare il vaccino trivalente al gatto?

Effetti collaterali del vaccino trivalente nel gatto

Generalmente il gatto non ha effetti collaterali dopo l'inoculazione del vaccino. Continuerà, quindi, a fare la sua vita normale, come se niente fosse, non appena tornerà a casa. Solo alcuni gatti sperimentano malessere o anche febbre durante le prime 24 ore dopo l'iniezione. Se avete dei dubbi, nel video sottostante vi spieghiamo come misurare la temperatura di un gatto. Ricordate che i suoi parametri normali sono compresi tra 38 e 39,2 ºC. In ogni caso, questo disagio di solito si attenua spontaneamente senza che sia necessario trattarlo.

Possiamo anche notare un'infiammazione proprio nel punto di inoculazione che richiederà alcuni giorni per scomparire. In alcuni esemplari si sviluppa un fibrosarcoma, anche se questo è più legato ai vaccini contro la rabbia e la leucemia felina.

Solo in una piccola percentuale di casi il gatto può soffrire di una grave reazione allergica. Il ben noto shock anafilattico è un'emergenza che deve essere trattata immediatamente dal veterinario.

Costo del vaccino trivalente per il gatto

Non esiste un prezzo unico per il vaccino trivalente, poiché ogni veterinario ha la libertà di stabilire gli importi che ritiene appropriati per i suoi servizi. Ecco perché esistono notevoli differenze di prezzi tra le diverse cliniche. Generalmente i vaccini somministrati dal veterinario costano da 20 a 60 euro circa, ai quali va sommato poi il costo della visita veterinaria, che varia da 30 a 40 euro.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Vaccino trivalente per il gatto, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Vaccinazioni.

Bibliografia

AVEPA-GEMFE: «Vacuna a tu gato». https://www.avepa.org/articulos/vacuna.html

WSAVA: «Directrices para la vacunación de perros y gatos». https://wsava.org/wp-content/uploads/2020/01/WSAVA-vaccination-guidelines-2015-Spanish.pdf

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Vaccino trivalente per il gatto
1 di 4
Vaccino trivalente per il gatto

Torna su