Condividi

Alimentazione corretta per cincillà

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 28 luglio 2017
Alimentazione corretta per cincillà

I cincillà sono roditori erbivori molto longevi, dato che di solito la speranza di vita è compresa fra i 10 e i 20 anni. Si tratta di animali socievoli, soprattutto con i loro simili, per cui si consiglia di tenerne sempre due insieme. La maggior parte delle malattie dei cincillà sono causate da un'alimentazione non equilibrata, per cui sapere come deve essere l'alimentazione corretta per cincillà è fondamentale per far sì che questi animali crescano sani.

In questo articolo di AnimlPedia ti spieghiamo tutto ciò di cui ha bisogno il cincillà dal punto di vista dell'alimentazione se stai pensando di prenderne uno.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione del coniglio

Dieta di base di un cincillà

Come abbiamo già detto, i cincillà sono animali esclusivamente erbivori e non granivori, quindi non mangiano né semi né cereali. L'alimentazione corretta per cincillà è basata sui seguenti alimenti:

  • 75% di fieno
  • 20% di cibo secco (pellet) e cibo misto
  • 5% di frutta e verdura

Inoltre, bisogna tenere conto del fatto che l'apparato digerente di questo roditore, e in particolar modo la flora intestinale, è molto delicato, per cui se pensi di introdurre un nuovo alimento nella sua dieta dovrai farlo poco a poco per farlo abituare. La motilità intestinale del cincillà deve essere costantemente attiva in modo che il suo organismo funzioni correttamente.

A grandi linee, la corretta alimentazione del cincillà dovrebbe essere composta in questo modo:

  • 32% di carboidrati
  • 30% di fibra
  • 15% di proteine
  • 10% cibo umido
  • 6% di minerali
  • 4% di zuccheri
  • 3% di grassi buoni

Oltre a seguire un'alimentazione corretta ed equilibrata come ti abbiamo mostrato, il cincillà deve avere sempre a disposizione dell'acqua fresca e pulita e una gabbia adatta in cui vivere. Se vuoi che cresca sano e felice, in questo articolo di AnimalPedia troverai delle indicazioni per tenere un cincillà come animale domestico.

Alimentazione corretta per cincillà - Dieta di base di un cincillà

Alimentazione del cincillà: il fieno

Il fieno è l'alimento di base per il cincillà. Il 75% della sua alimentazione deve essere composto dal fieno, dato che è costituito principalmente da fibra e cellulosa. Questi elementi non possono mancare nei pasti del cincillà perché il suo intestino ne ha bisogno per mantenersi in movimento costante. Inoltre serve anche ai denti che, come accade in altri roditori, non smettono mai di crescere. Per limare i denti dei cincillà esistono anche altre opzioni, come pietre o blocchi di calcio, ma in generale il fieno è sufficiente.

Per un'alimentazione corretta per cincillà, consigliamo di ricorrere a diversi tipi di fieno, come il dente di leone, il fieno di fleolo, il cardo mariano o l'alfalfa: in questo modo il tuo animale domestico avrà tutto ciò di cui ha bisogno e non si annoi a mangiare sempre la stessa cosa.

Alimentazione corretta per cincillà - Alimentazione del cincillà: il fieno

Alimentazione del cincillà: pellet

Il mangime o il pellet (in genere barrette di colore verde) è un altro elemento fondamentale all'interno della dieta corretta per cincillà. È importante che sia di qualità e apposito per questi roditori e non sia per criceti o porcellini d'India. Il pellet deve rappresentare il 20% del totale della dieta del cincillà, percentuale che può essere divisa in 15% di mangime e 5% di mix. I mangimi misti offrono diversi alimenti adatti a questo roditore, ma non devono sostituire il mangime: rappresentano una fonte extra di nutrienti per il suo organismo. Come il pellet, anche l'alimento misto deve essere apposito per cincillà.

La quantità giornaliera di pellet è di 30 grammi al giorno, ovvero una piccola manciata. Tuttavia, questo valore è approssimativo e dipende dalle esigenze dell'animale in base a diversi fattori come età o condizioni di salute.

Alimentazione corretta per cincillà - Alimentazione del cincillà: pellet

Alimentazione del cincillà: frutta e verdura

Frutta e verdura rappresentano una piccolissima parte dell'alimentazione del cincillà: solo il 5%. Anche se sono alimenti sani e costituiscono un'importante fonte di vitamine e minerali, bisogna ridurne il consumo, in particolar modo della frutta, perché può causare diarrea e malattie più gravi. Una porzione giornaliera di frutta e verdura basta per coprire le necessità alimentari del cincillà.

Le verdure migliori sono quelle a foglia verde, da pulire e asciugare bene prima di darle a questi animali. Alcuni esempi sono le foglie di carota, la cicoria, la rucola, la bietola, la valerianella, gli spinaci, ecc. Per quanto riguarda la frutta, invece, la migliore è la mela, ma puoi provare anche con altri frutti dopo aver consultato il veterinario. Ricorda di rimuovere sempre i semi.

Alimentazione corretta per cincillà - Alimentazione del cincillà: frutta e verdura

Alimentazione del cincillà: cibi golosi

La frutta secca è il cibo goloso preferito dei cincillà. I semi di girasole, le nocciole, le noci o le mandorle sono alimenti che questi roditori adorano. Se vuoi premiarli, dagli frutta secca e vedrai come saranno felici. Ricorda. usa con moderazione questi alimenti e in dosi molto basse.

Alimentazione corretta per cincillà - Alimentazione del cincillà: cibi golosi

Se desideri leggere altri articoli simili a Alimentazione corretta per cincillà, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Diete equilibrate.

Scrivi un commento su Alimentazione corretta per cincillà

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Alimentazione corretta per cincillà
1 di 6
Alimentazione corretta per cincillà

Torna su