Condividi

Alito cattivo nel gatto: cause e rimedi naturali

 
Di Zahra Ben Khallouq, Traduttrice di AnimalPedia. 9 marzo 2018
Alito cattivo nel gatto: cause e rimedi naturali

Vedi schede di Gatti

I gatti sono considerati degli animali genuini e indipendenti ma bisogna un po' sfatare il mito che vede questi animali come freddi e insensibili. Le persone che convivono quotidianamente con questi felini sanno che anche i gatti hanno bisogno di attenzioni, cure e affetto.

Può capitare che qualche volta stando in compagnia del nostro gatto, si noti che dalla sua cavità orale proviene un odore molto sgradevole. Questo tipo di disturbo è noto come alitosi. Si stima che circa 7 gatti su 10 possono soffrire di questo tipo di disturbo.

In questo articolo di AnimalPedia ti mostreremo come migliorare l'alito del tuo gatto e aiutarlo a mantenere una buona igiene orale. Cosa aspetti? Inizia a leggere l'articolo "Alito cattivo nel gatto: cause e rimedi naturali!

Alitosi nel gatto

L'alito cattivo o alitosi è abbastanza diffuso tra i gatti adulti. Questo sintomo non è da sottovalutare e bisogna fare attenzione alla causa che sta provocando questo tipo di disturbo. Nella maggior parte delle volte, questo disturbo è un segnale di una cattiva igiene orale, accumulo di tartaro o problemi di alimentazione. Ma altre volte invece, può essere causato dalla presenza di qualche patologia che sta colpendo lo stomaco, il fegato o i reni.

Se il tuo gatto soffre di alitosi, dovrai portarlo dal veterinario affinché possa accertarsi sullo stato di salute del gatto e allo stesso tempo escludere la presenza di patologie gravi, senza dimenticare la prescrizione di una cura in caso di infezione alla cavità orale. La Società Americana di Veterinaria ha dimostrato che a partire dai 3 anni, il 70% dei gatti soffre di qualche problema legato all'igiene o alla salute orale.

Alitosi nel gatto: quando preoccuparsi?

In caso di alito cattivo nel gatto, dovrai portarlo dal veterinario per accertarti che l'alitosi non sia causata da un'infezione. Ma se il tuo animale domestico mostra uno dei seguenti sintomi che a breve ti diremo, dovrai vigilare attentamente la salute del tuo gatto perché si tratta di patologie più gravi:

  • Produzione in eccesso di tartaro di colore marrone accompagnato da salivazione
  • Gengive rosse e difficoltà nel mangiare
  • Alito che puzza come fosse urina e questo aspetto potrebbe indicare una patologia renale
  • Alito con un odore fruttato, in questo caso potrebbe indicare diabete
  • Odore puzzolente con vomito, perdita di appetito e mucose giallastre indicano un'infezione del fegato.

Se il tuo gatto manifesta uno dei sintomi che sono stati citati precedentemente, dovrai portarlo immediatamente dal veterinario perché in caso l'animale avrà bisogno di una cura urgente.

Alito cattivo nel gatto: cause e rimedi naturali - Alitosi nel gatto: quando preoccuparsi?

L'alimentazione del gatto con alitosi

Se il tuo gatto ha l'alito cattivo, dovrai rivedere la dieta alimentare che gli stai proponendo e introdurre qualche cambio che sicuramente lo aiuterà. Vediamo insieme alcuni consigli che potrai seguire e che ti torneranno utili:

  • I croccantini secchi saranno l'alimento principale per combattere l'alito cattivo nel gatto. Il gatto comincerà a mordicchiare per sminuzzare il croccantino e questo movimento lo aiuta a eliminare e prevenire la formazione di tartaro.
  • Il gatto dovrà bere almeno 300-500 millilitri di acqua al giorno. La giusta dose di liquidi lo aiuterà a produrre una buona salivazione, permettendo di eliminare batteri presenti nella cavità orale. Distribuisci in diverse zone della casa delle ciotole piene di acqua fresca. Per ciò che riguarda invece il cibo umido, cerca di offrirlo in rare occasioni.
  • Premia il tuo gatto dandogli dei cibi specifici per la cura dentale. Spesso sono come dei snack e contengono sostanze aromatiche. Sicuramente ti aiuteranno in caso di alitosi nel gatto.
Alito cattivo nel gatto: cause e rimedi naturali - L'alimentazione del gatto con alitosi

Erba gatta come rimedio naturale contro alitosi nel gatto

L'erba gatta (Nepeta cataria) piace a qualsiasi felino. Ai gatti piace strofinarsi stando in mezzo a questa pianta o morderla. Sapendo ciò, la potrai utilizzare per migliorare l'alito del tuo gatto grazie all'odore alla menta che possiede questa pianta. Questa pianta è anche conosciuta come menta per i gatti o basilico per i gatti.

Prepara un vaso di erba gatta e lascialo giocare liberamente fino a quando non si stancherà. Sicuramente dopo noterai un miglioramento del suo alito. Questa pianta è un buon rimedio naturale contro l'alitosi nel gatto.

Igiene orale del gatto

Probabilmente all'inizio ti sembrerà un'odissea pulire i denti del tuo gatto ma lo dovrai fare, soprattutto se vorrai mantenere la salute dentale del tuo animale domestico. Non utilizzare un dentifricio normale, ovvero quello che normalmente usi per lavarti i denti. Questo prodotto è tossico per i gatti ma per tutti gli animali in generale. Dovrai reperire un dentifricio specifico per i felini. Fai attenzione durante la scelta del prodotto e se vorrai potrai trovare anche dei dentifrici spray.

Chiaramente sarà necessario anche uno spazzolino e di solito i veterinari consigliano quei tipi che si possono facilmente posizionare sul nostro dito. Prova a lavare i denti dl tuo gatto due volte a settimana.

Alito cattivo nel gatto: cause e rimedi naturali - Igiene orale del gatto

Se desideri leggere altri articoli simili a Alito cattivo nel gatto: cause e rimedi naturali, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Igiene orale.

Scrivi un commento su Alito cattivo nel gatto: cause e rimedi naturali

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Alito cattivo nel gatto: cause e rimedi naturali
1 di 4
Alito cattivo nel gatto: cause e rimedi naturali

Torna su