Condividi

Cosa NON possono mangiare i conigli?

 
Di Cecilia Verza, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 19 ottobre 2019
Cosa NON possono mangiare i conigli?

Vedi schede di Conigli

L' alimentazione del coniglio, indipendentemente dalla sua razza (tipo ariete , american chinchilla o nano/toy ) deve essere basata sul consumo di fieno, frutta e verdura raccomandati e mangimi per conigli. Ma che il coniglio sia un animale erbivoro non significa che possa consumare tutti i tipi di piante, ci sono alcuni alimenti nocivi e dannosi per la sua salute.

In questo articolo di AnimalPedia parleremo degli alimenti che sono vietati per i conigli e ti spiegheremo i principali motivi.

Continua a leggere e scopri di quali alimenti si tratta. Nelle prossime righe troverai tutto ciò che devi sapere per evitare problemi al tuo coniglietto, continua a leggere!

Potrebbe interessarti anche: Il coniglio non mangia fieno: cosa fare?

Alimentazione del coniglio: come dargli da mangiare

Il coniglio dovrebbe ricevere quotidianamente, oltre a fieno illimitato, porzioni di verdura. Se il vostro coniglio è sempre stato abituato solo al mangime e il fieno, dovrete introdurre i vegetali con molta cautela. Se, per esempio, avete appena preso un coniglio ed era abituato a mangiare solo mangime dovete correggere la sua alimentazione prima possibile. La cosa più importante è che ogni cambiamento nella dieta avvenga in maniera moderata, altrimenti l'animale potrebbe soffrire di blocchi intestinali o diarrea.

CONSIGLI PRATICI

  • Butta il mangime misto.
  • Metti a disposizione del buon fieno
  • Ogni giorno fai assaggiare al coniglio della verdura, poca, lavata asciutta e non fredda.
  • Aumenta la dose di verdura ogni giorno, aggiungendo alla sua dieta diverse verdure.
  • Nel caso abbia diarrea bisognerà togliere le verdure e lasciargli solo il fieno.
  • Nel frattempo dai il pellet come premio o spuntino (non più di 1-2 cucchiaio al giorno)
  • Il fieno invece non deve mai mancare

Per sapere quali sono gli alimenti che invece ì, possono mangiare i conigli, ti potrà interessare anche il nostro articolo "Alimentazione del coniglio".

Verdure da NON dare ai conigli

Come abbiamo detto il coniglio dovrà ingerire verdura quotidianamente, tuttavia, ci sono alcune varietà che sono veramente tossiche e quindi proibite. Alcune verdure sono sconsigliate a causa del loro alto contenuto di zucchero o della loro bassa digeribilità. Di seguito indichiamo quali sono le verdure più pericolose per i conigli:

  • Patata: contiene un alcaloide molto tossico chiamato solanina. La solanina viene eliminata facendo bollire, ma rimane comunque un alimento molto calorico e ricco di amido, che può causare gravi disturbi digestivi.
  • La patata dolce: come la patata, questo tubero contiene alte quantità di solanina e di zucchero, ragioni per cui non dev'essere inclusa nella dieta dell'animale.
  • Aglio: è stato usato per anni in piccole proporzioni per prevenire la comparsa di parassiti intestinali. Tuttavia, non è un alimento che deve essere offerto regolarmente. È un alimento che provoca gravi disturbi allo stomaco dell'animale.
  • La cipolla: oltre a impedire la corretta digestione, la cipolla contribuisce alla diminuzione dei globuli rossi che causa debolezza e vertigini nel coniglio. A lungo termine, il suo uso può causare anemia grave e persino la morte.
  • La rapa: la rapa è molto indigesta per i conigli, tuttavia le foglie sono un premio eccellente che adorerà.
  • I porri: i loro effetti sono simili a quelli della cipolla, è un alimento che produce una cattiva digestione nel coniglio. Inoltre, i porri danno origine a gas che il coniglio non riesce ad espellere.
  • Funghi: oltre ai funghi davvero velenosi, anche i funghi classici sono molto pericolosi per i conigli. A lungo andare possono causare la comparsa di tumori.
  • Piselli, pastinache e rabarbaro: queste tre verdure hanno in comune l'eccesso di zucchero che può causare problemi intestinali, celebrali e renali. È molto importante scegliere frutta e verdura a basso contenuto di zuccheri.
  • I fagioli: questo alimento è molto indigesto per l'organismo del coniglio.
Cosa NON possono mangiare i conigli? - Verdure da NON dare ai conigli

Frutta da NON dare ai conigli

La frutta dev'essere fornita con cautela ai conigli. Nonostante siano alimenti che possono integrare la dieta del nostro animale, il loro alto contenuto di zucchero, ci impone di controllare quantità e frequenza con cui vogliamo offrirli al coniglio. Alcuni frutti possono essere dati una o due volte alla settimana. Tuttavia, ci sono frutti che non dovrebbero consumare in nessun caso:

  • Il platano e la banana: questi alimenti sono molto ricchi dal punto di vista nutrizionale e forniscono vitamina B1. Tuttavia, sono alimenti ricchi di zuccheri e molto difficili da digerire. Inoltre, dovremo assicurarci sempre che siano maturi e non verdi. Pertanto è meglio evitare il consumo di questi due alimenti o offrirli in pochissime quantità.
  • Cirimoia: oltre ad essere molto ricco di zucchero, il cirimoia è un frutto molto grasso per il coniglio. Il suo consumo dovrebbe essere evitato.
  • Fichi: nonostante siano un frutto con molte proprietà, il fico contiene una quantità molto elevata di zucchero che, come abbiamo già detto, è molto dannoso per il nostro coniglio.
  • Albicocca, nespola, susina e pesca: questi alimenti forniscono vitamina A, ma la presenza del nocciolo (ricco di cianuro) li rende potenzialmente pericolosi. e. Per questo motivo dovremmo sempre tagliarli, lavarli e non offrire mai i pezzi vicino al seme.
  • Avocado: è un alimento molto grasso per il nostro coniglio, contiene un composto tossico chiamato persina che è molto dannoso per la salute dell'animale e di molti altri animali domestici. Non dovrebbe mai essere offerto.

Ti ricordiamo che è molto importante non offrire frutti che contengono semi, che sono molto pericolosi a causa del loro contenuto di cianuro. Questo può lentamente provocare la comparsa di tumori e malattie del sistema intestinale. Prima di offrire qualsiasi frutto dovremo tagliarlo a tocchetti e pulirlo bene.

Cosa NON possono mangiare i conigli? - Frutta da NON dare ai conigli

Piante nocive

La stragrande maggioranza delle piante ornamentali che abbiamo a casa sono tossiche per i conigli. Alcune lo sono a casa della loro composizione ed altre che, non sono tossiche ma producono gas se ingerite.

I conigli non sono in grado di eliminare i gas attraverso flatulenze. Per questo motivo i gas tossici si incorporano nel flusso sanguigno del coniglio e producono enterotossiemia (penetrazione nel sangue di tossine di provenienza intestinale), che può essere fatale per il coniglio. Ecco una lista delle piante selvatiche e da appartamento proibite per i conigli:

  • oleandro
  • anemone
  • calla
  • cicuta
  • quercia
  • tasso
  • ligustro
  • tremolo
  • mughetto
  • veronica
  • vitalba
  • ranuncolo
  • felce
  • belladonna
  • edera
  • giglio
  • alloro
  • narciso
  • papavero
  • centella asiatica
  • bardana maggiore
  • iris
  • tulipano
  • stramonio comune
  • asclepia
  • mentrasto verde
  • lupino
  • giunco
  • giunco di mare
  • campanula
  • caprifoglio
  • campanula
  • marrubio comune
  • stella di natale
  • rododendro
  • diffenbachia

Ma anche legno di conifere: pino, ginepro, abete ecc..

Legno degli agrumi: limone, cedro, arancio, mandarino.

Legno di drupacee: pesco, albicocco, susino, ciliegio.

Cosa NON possono mangiare i conigli? - Piante nocive

Carboidrati

L'eccesso di carboidrati è molto dannoso per i conigli dato che si tratta di alimenti molto difficili da digerire, inoltre, il consumo sproporzionato di questi prodotti può causare fermentazione nello stomaco del coniglio, danneggiando il sistema intestinale. Si sconsigliano dunque:

  • riso
  • pane
  • biscotti
  • noccioline
  • cereali ricoperti di zucchero
  • fagioli
  • mais
  • avena

Bisognerà evitare tutti i tipi di torte, frutta sciroppata e dolci, poiché la farina raffinata e lo zucchero sono dannosi per i conigli. Questi tipi di cibo possono avere gravi conseguenze sull'organismo dell'animale.

Cosa NON possono mangiare i conigli? - Carboidrati

Prodotti lattiero-caseari e altri alimenti proibiti

I latticini sono molto dannosi per i conigli. Non dovremo mai includere nella loro dieta alimenti come: formaggia, burro e derivati ​​del latte.

Cosa NON possono mangiare i conigli? - Prodotti lattiero-caseari e altri alimenti proibiti

L'importanza di offrire fieno di qualità

Il fieno è un componente essenziale di una dieta sana per il tuo coniglio. Tuttavia, ci sono varietà di fieno più salutari di altre. La questione è evitare quelli che contengono più calorie.

I conigli domestici non si muovono tanto come i conigli selvatici. Quindi dobbiamo soddisfare il loro appetito con varietà di fieno ipocaloriche. Il fieno chiamato Meadow Hay e Timothy Hay, sono i più appropriati per un coniglio con bassa attività fisica.

L'erba medica deve essere somministrata in piccole quantità perché contiene molte calorie. Si tratta di un alimento molto appropriato per i conigli in processo di recupero da qualche disturbo.

Ti lasciamo una lista delle erbe spontanee, alberi e arbusti commestibili per i conigli:

  • achillea
  • erba di campo
  • betulla
  • borragine
  • camomilla
  • cicoria
  • graminacee
  • malva
  • ortica
  • piantaggine
  • porcellana
  • soncino
  • tarassaco (fiori e foglie)
  • trifoglio
  • acacia
  • acero
  • carpino
  • corbezzolo
  • faggio
  • frassino
  • gelso
  • lillà
  • melo (far seccare i rami)
  • melograno
  • nocciolo
  • olivo
  • olmo
  • ontano
  • pero
  • salice
  • sorbo
  • tiglio

Come sapere se il mio coniglio si è intossicato?

Nonostante controlliamo nel dettaglio l'alimentazione del nostro coniglio, può succedere che inavvertitamente possiamo dargli qualcosa che non gli fa bene. Per questo motivo abbiamo voluto aggiungere una sezione finale in cui spieghiamo alcuni dei sintomi comuni di avvelenamento del coniglio:

  • Il coniglio non mangia da più di 12 ore: soprattutto se non mangia il fieno, ci troviamo di fronte a un serio problema di salute.
  • Non defeca o urina da più di 12 ore.
  • Sintomi evidenti di apatia, dolore, malessere o poca attività.
  • Crescita eccessiva dei denti .
  • Feci o urina: molto liquide, con muco, colore anormale.
  • Spasmi e movimenti anormali.
  • Vomito e convulsioni.

Se osserviamo uno di questi sintomi sarà essenziale andare al veterinario il prima possibile. Non dobbiamo dimenticare che il coniglio è un mammifero molto delicato che ha bisogno di un transito intestinale attivo per sentirsi bene. Andare rapidamente dallo specialista può salvargli la vita.

Cosa NON possono mangiare i conigli? - Come sapere se il mio coniglio si è intossicato?

Se desideri leggere altri articoli simili a Cosa NON possono mangiare i conigli?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Problemi di alimentazione.

Scrivi un commento su Cosa NON possono mangiare i conigli?

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Cosa NON possono mangiare i conigli?
1 di 7
Cosa NON possono mangiare i conigli?

Torna su