Condividi

Occhio gonfio cane: cause, diagnosi e trattamento

 
Di Carolina Costa, Veterinaria. 7 febbraio 2019
Occhio gonfio cane: cause, diagnosi e trattamento

Vedi schede di Cani

Il muso e gli occhi dei cani sono le prime parti del corpo che vediamo quando comunichiamo con il nostro animale. Quindi, qualsiasi tipo di cambiamento o problema che osserviamo in queste zone, è più facile da identificare, soprattutto se si tratta di un occhio gonfio nel cane.

Spesso, gli occhi gonfi sono associati a reazioni allergiche, ma possono anche essere legati ad altre malattie che potrebbero non avere un'origine allergica e potrebbero essere più gravi. Se vuoi saperne di più sull'occhio gonfio nel cane: cosa fare, continua a leggere questo articolo di AnimalPedia dove ti spiegheremo tutto quello che devi sapere.

Potrebbe interessarti anche: Gatto con occhio gonfio

Occhio gonfio cane: cosa può essere

L'occhio gonfio nel cane può colpire una o più parti dell'occhio, tra cui: le palpebre, il bulbo oculare o altre aree circoscritte dell'occhio. Normalmente, quando osserviamo un occhio gonfio nel cane, il segno clinico è associato a un'infiammazione della palpebra (chiamata blefarite), che può avere numerose cause.

Occhio gonfio cane: cause principali

Le cause che possono portare all'occhio gonfio nel cane sono diverse. Di seguito, presentiamo le cause più frequenti:

1) Occhio gonfio cane: cause congenite

Alcune delle cause congenite dell'occhio gonfio nel cane includono anomalie alla palpebra e alle ciglia come:

  • Ciglia ectopiche (ciglia che crescono all'interno della palpebra e crescono in direzione dell'occhio);
  • Distichiasi (le ciglia sono distribuite in due serie: una è diretta indietro e tocca il bulbo oculare, provocando irritazioni e lesioni);
  • Entropion (inversione della palpebra verso l'interno, per cui le ciglia sono a contatto con il bulbo oculare);
  • Lagoftalmo (chiusura non completa degli occhi, il globo oculare rimane parzialmente scoperto).

2) Occhio gonfio cane: traumi e ferite

La presenza di un corpo estraneo (ciglia, polline, polvere, sabbia o spine) provoca disagio e dolore agli occhi dell'animale a causa dell'abrasione e delle lesioni che sono provocate sulla cornea (lo strato trasparente che protegge gli occhi). Ciò causa lacrimazione e battito delle palpebre eccessivo, oltre al fatto che il cane ha gli occhi gonfi.

Graffi, morsi, lacerazioni o ustioni possono causare lesioni a una o più strutture oculari che possono condurre alla cecità, se non trattate in tempo e correttamente. Di solito, questi casi danneggiano solo un occhio.

3) Occhio gonfio cane: allergie

Normalmente, in caso di allergia, il cane ha l'occhio gonfio e prurito. In questi casi, l'occhio è gonfio e lacrimante, con una secrezione acquosa chiara, a seconda dell'origine allergica. In altri casi, il cane ha l'occhio rosso e gonfio.

    Le allergie possono essere alimentari, a causa di punture di insetti (api, zanzare, pulci, formiche), per inalazione di allergeni (come il polline) o allergia a prodotti tossici. Può colpire solo un occhio o entrambi.

    4) Occhio gonfio cane: infezioni

    La maggior parte delle infezioni fa sì che il cane abbia l'occhio rosso e gonfio. Possono essere causate da diversi tipi di agenti: batterici (Staphylococcus e Streptococcus), virali, fungini e parassitari. Tra questi, menzioniamo il cimurro: un'infezione virale in cui uno dei sintomi si traduce in secrezioni oculari gialle o biancastre, accompagnate da tosse e diarrea, perdita di appetito e, in casi gravi, convulsioni.

    5) Occhio gonfio cane: malattie oftalmiche

    La congiuntivite nei cani è la condizione più comune e fastidiosa che può colpire uno o entrambi gli occhi. Questi diventano molto rossi, gonfi e con prurito.

    La cheratite nel cane (infiammazione della cornea), così come la cheratocongiuntivite secca nel cane, si sviluppa quando l'occhio presenta una produzione di lacrime insufficiente, la cornea non è idratata e, di conseguenza, l'occhio è secco e gonfio, in alcuni casi.

    Il glaucoma nel cane è un eccesso di liquidi nelle zone interne dell'occhio e si verifica quando i liquidi oculari non circolano o non sono drenati correttamente e si accumulano. Ciò provoca un aumento della pressione intraoculare e, se non trattata, può portare alla cecità. Il glaucoma provoca rossore, prurito ed eccesso di cispa nell'occhio del cane. Le razze come il Barboncino, il Chow-chow e il Cocker Spaniel sono le più predisposte a questa malattia.

    6) Occhio gonfio cane: congiuntiva o patologie palpebrali

    Se hai notato che il cane ha l'occhio gonfio e infiammato, il sintomo può anche essere spiegato dalle patologie palpebrali o dalla congiuntiva, il rivestimento che copre la parte interna della palpebra. Ci sono patologie benigne come i papillomi (simili alle verruche) che possono apparire sulla palpebra del cane. In questo caso il veterinario verificherà se è veramente benigno e deciderà quale trattamento è più appropriato.

    7) Occhio gonfio cane: neoplasie (tumori)

    Alcune neoplasie possono manifestarsi sotto forma di masse tumorali maligne nell'occhio del cane e causare disagio all'animale ogni volta che sbatte le palpebre. Anche se è una zona sensibile e comporta alcuni rischi, si consiglia di rimuovere chirurgicamente il tumore il prima possibile per evitare un peggioramento.

    8) Occhio gonfio cane: idiopatico (sconosciuto)

    Dopo aver scartato tutte le ipotesi e nei casi ricorrenti dell'occhio gonfio nel cane, il veterinario diagnostica l'infiammazione come idiopatica. È importante sottolineare che la terza palpebra (chiamata anche membrana nittitante), che non è normalmente visibile, può essere gonfia e quindi in questo caso evidente e sporgente. È frequente il prolasso, conosciuto anche come "occhio a ciliegia" o cherry eye.

    Un altro caso importante di gonfiore negli occhi, è che i cuccioli possono avere molte secrezioni e non possono aprirli a causa del gonfiore. In questo caso, dovresti lasciare che la madre li lavi, o se non è possibile, dovresti pulirli accuratamente con un impacco imbevuto di soluzione salina tiepida.

    Anche il diabete può essere una delle cause dell'occhio gonfio nel cane.

    Occhio gonfio cane: cause, diagnosi e trattamento - Occhio gonfio cane: cause principali

    Occhio gonfio cane: diagnosi

    La blefarite può verificarsi a qualsiasi età, sesso o razza, ma alcune razze di cane sono più propense a anomalie congenite o anatomiche (cani brachicefali, musi corti e occhi grandi o cani con molto pelo vicino alle palpebre). Alcuni esempi sono: il Collie, il Rottweiler, il Chow-chow, il Golden Retriever e il Labrador, il Carlino, il Bulldog inglese e francese e lo Shar Pei.

    Oltre alle caratteristiche dell'animale (età, sesso, razza), è necessario conoscere la sua anamnesi: se ha mangiato qualcosa di diverso dal normale, se ha accesso al cortile o all'esterno, se è stato in contatto con insetti come ad esempio ragni, api, formiche o altri animali o se ha avuto contatti con piante, prodotti tossici o medicinali. Questo tipo di informazioni è essenziale per aiutare il veterinario a fare una diagnosi. Più veloce è la diagnosi, più veloce sarà il trattamento e migliore la prognosi.

    Occhio gonfio cane: cosa fare

    Trattamento

    Durante la visita dal veterinario, verrà eseguito un esame oculistico completo che può includere delle prove come esami del sangue e delle urine, citologia della pelle per verificare la presenza di microrganismi, fluorangiografia, test di Schirmer (per verificare la secrezione lacrimale basale), test della pressione intraoculare per escludere il glaucoma e test della visione.

    Il trattamento dipenderà dalla causa sottostante; tuttavia il trattamento comune a tutte le malattie è l'applicazione topica di colliri per ripristinare l'integrità dell'occhio. Potrebbe essere necessario usare il collare elisabettiano durante i primi giorni di trattamento, per evitare che il cane si gratti il muso e gli occhi.

    Il medico può anche prescrivere:

    • Antistaminici (in caso di allergia)
    • Farmaci antinfiammatori non steroidei (per ridurre l'infiammazione)
    • Corticosteroidi (per ridurre l'infiammazione ed eliminare il prurito)
    • Antibiotici, antifungini o antiparassitari (per infezioni)
    • Chirurgia (nel caso in cui un corpo estraneo metta a rischio l'integrità dell'occhio)

    Ricorda di non medicare mai il tuo animale senza aver consultato il veterinario anteriormente, per evitare complicazioni molto peggiori!

    Cosa fare?

    Se osservi che il tuo animale ha prurito o cerca di grattarsi gli occhi, mettigli un collare elisabettiano,se ne hai uno in casa, e portalo dal veterinario.

    Le cure quotidiane basiche per cani con occhi gonfi includono:

    1. Pulire gli occhi del cane con un impacco imbevuto in acqua tiepida, se sono presenti secrezioni e cispe secche o dure, per ammorbidirle ed eliminarle.
    2. Utilizzare un altra garza imbevuta di soluzione salina o versare alcune gocce di soluzione salina direttamente nell'occhio dell'animale per pulire o eliminare eventuali corpi estranei. È importante tenere l'animale fermo e fare entrare la goccia correttamente negli occhi del cane. Nei cuccioli, usiamo una garza di cotone inumidita con soluzione salina o acqua tiepida, tre o quattro volte al giorno.
    3. Successivamente, seguire i consigli e il trattamento prescritti dal veterinario.
    Occhio gonfio cane: cause, diagnosi e trattamento - Occhio gonfio cane: cosa fare

    Occhio gonfio cane: altri sintomi

    Di solito, un occhio gonfio presenta anche altri sintomi oculari associati, come ad esempio:

    • Rossore: può influire sulla sclera (parte bianca dell'occhio);
    • Prurito: fare in modo che l'animale non si gratti e non si sfreghi su pareti, pavimenti o tappeti, causando ferite più gravi;
    • Pelle desquamativa;
    • Perdita di pelo e depigmentazione nella regione colpita;
    • Perdita di ciglia;
    • Dolore e fastidio;
    • Secrezioni oculari: possono essere acquose (chiare e liquide), membrane mucose (chiare o biancastre) e purulente (verdi o giallastre), e possono accumularsi e solidificarsi sulle ciglia o nell'angolo dell'occhio, formando le cosiddette cispe. Se sono verdi, è un segno di infezione;
    • Aumento della produzione lacrimale: (epifora) o, al contrario, diminuzione della produzione lacrimale (occhio secco);
    • Sensibilità alla luce;
    • Sbatte le palpebre più frequentemente;
    • Perdita della visione e visione offuscata: l'animale comincia a urtare contro gli oggetti perché il suo campo visivo è diminuito;
    • Perdita di visione: (cecità) nei casi gravi.

    I sintomi dipendono da ciò che li ha originati. Se è una patologia locale, il cane mostrerà gonfiore e dolore localizzato, che potrebbe non consentirgli di chiudere o aprire gli occhi, a seconda della posizione del gonfiore. Inoltre, il cane potrebbe avere un occhio gonfio e sanguinante.

    D'altra parte, se è qualche malattia sistemica, l'animale può avere i sintomi precedenti e presentare addirittura vomito e diarrea. Nei casi più gravi e prolungati, il cane può diventare debole, apatico e avere la febbre.

    Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

    Se desideri leggere altri articoli simili a Occhio gonfio cane: cause, diagnosi e trattamento, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Altri problemi di salute.

    Bibliografia
    • Gould, D., McLellan, GJ (2014) BS Manuale AVA di Canine e Feline Ophthalmology , Terza edizione, British Small Animal Veterinary Association, p416
    • Peña, MT, Leiva, M. (2008) Congiuntivite canina e blefarite . Cliniche veterinarie del Nord America: Pratica per piccoli animali, 38 (2), 233-249.

    Scrivi un commento su Occhio gonfio cane: cause, diagnosi e trattamento

    Aggiungi un'immagine
    Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
    Ti è piaciuto l'articolo?

    Occhio gonfio cane: cause, diagnosi e trattamento
    1 di 3
    Occhio gonfio cane: cause, diagnosi e trattamento

    Torna su