Condividi

Olio di pesce per gatti: i benefici

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 19 aprile 2018
Olio di pesce per gatti: i benefici

Vedi schede di Gatti

Nei negozi per animali, si trovano molti integratori alimentari, sostanze alle quali noi esseri umani ricorriamo quando abbiamo carenze alimentari o alcune esigenze particolari. Nel caso degli animali, e in particolar modo dei gatti, uno molto utilizzato è l'olio di pesce. Ma è necessario? Fa davvero bene ai gatti? Se seguono una dieta a base di crocchette e cibo in scatola, i gatti hanno bisogno di integratori?

I dubbi riguardo l'alimentazione del gatto possono essere diversi, ma devi sapere che l'olio di pesce è un grasso buono di originale animale. In questo articolo di AnimalPedia parleremo dell'olio di pesce per gatti: i benefici, le proprietà e come darlo al tuo amico felino. Continua a leggere per iniziare a sfruttare da subito i benefici di questo integratore.

Potrebbe interessarti anche: Olio di cocco per cani: usi e benefici

Olio di pesce: proprietà

L'olio di pesce, come abbiamo accennato nell'introduzione, è una fonte marina di grasso di pesce, ricco di acidi grassi essenziali omega 3 comunemente conosciuti come grassi buoni. Contiene acido eicosapentaenoico (EPA) e acido docosaexaenoico (DHA), due componenti che di solito si trovano nei cibi per animali ma anche per esseri umani.

Questi acidi possono essere metabolizzati direttamente dal corpo del gatto, ma bisogna sottolineare che l'animale non ha gli enzimi necessari per trasformare l'EPA delle fonti vegetali (como l'olio dei semi di lino) o della frutta secca. Nel caso della carne, invece, c'è da dire che non tutte le carni marine lo contengono, e si trova principalmente in salmone, tonno, acciughe, sardine e aringhe. Non se ne trova in quantità sufficienti nell'olio di fegato di merluzzo, per cui ne sconsigliamo l'utilizzo.

Controlla sempre l'etichetta dei prodotti per assicurarti che l'olio si il più puro possibile, senza additivi chimici né conservanti, in modo che la qualità sia ottima.

Olio di pesce per gatti: i benefici - Olio di pesce: proprietà

Benefici dell'olio di pesce nei gatti

Di seguito ti elenchiamo 13 benefici del consumo di olio di pesce nei gatti:

  1. Migliora il sistema immunitario aumentando le difese.
  2. Migliora le funzioni cognitive, in particolar modo nei gatti anziani.
  3. Aiuta a mantenere sani pelo e pelle.
  4. Effetto antinfiammatorio.
  5. Azione positiva contro l'artrite, l'artrosi o usura delle cartilagini delle articolazioni.
  6. Regola il livello di colesterolo e trigliceridi.
  7. Diminuisce le allergie cutanee.
  8. Facilita il corretto funzionamento dei reni.
  9. Riduce le probabilità di avere il cancro.
  10. Mantiene un buon funzionamento del sistema cardiovascolare.
  11. Migliora la vista e l'udito.
  12. Favorisce la fertilità.
  13. Aiuta lo sviluppo mentale di feti e cuccioli.
Olio di pesce per gatti: i benefici - Benefici dell'olio di pesce nei gatti

Come dare l'olio di pesce al gatto

Innanzitutto ci teniamo a sottolineare che è necessario conservare con attenzione questo prodotto perché non deve entrare a contatto con la luce, l'aria e il calore. L'ideale è conservarlo in bottiglie scure in frigorifero e comprare dosi che possono terminare in 1 o 2 mesi per evitare che vada a male, aspetto che interferirebbe con colore e sapore. Se ciò dovesse accadere, come puoi immaginare il gatto si rifiuterà di assumerlo.

Ci sono delle marche adatte anche alle persone e che spesso sono arricchite con aromi, per cui i gatti tendono a rifiutarli. Non è mai facile dare qualcosa di nuovo al gatto, ma di seguito ti diamo alcuni consigli:

  1. Crocchette e cibo in scatola di qualità: questi alimenti contengono già olio di pesce, ma c'è un problema, ovvero che questo prodotto si ossida quando entra contatto con l'aria. Se la scatola o la busta è aperta o se ne versi il contenuto nella ciotola, è probabile che una volta finita il gatto non abbia ingerito per niente l'olio di pesce. L'ideale è aggiungerlo ogni volta che gli metti il cibo nella ciotola.
  2. Dieta casalinga: sia se scegli di far seguire al gatto una dieta a base di cibi crudi, come la BARF, che cotti, dovrai aggiungere l'olio di pesce alla fine. Se non hai olio di pesce, puoi sostituirlo con dell'olio d'oliva.

Ricorda di consultare sempre il veterinario per sapere se il tuo felino sta seguendo un'alimentazione corretta in base alle sue esigenze e se è opportuno inserire questo alimento nella sua dieta.

Olio di pesce per gatti: i benefici - Come dare l'olio di pesce al gatto

Se desideri leggere altri articoli simili a Olio di pesce per gatti: i benefici, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Diete casalinghe.

Scrivi un commento su Olio di pesce per gatti: i benefici

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Olio di pesce per gatti: i benefici
1 di 4
Olio di pesce per gatti: i benefici

Torna su