menu
Condividi

Perché il mio gatto non vuole essere accarezzato?

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 14 febbraio 2017
Perché il mio gatto non vuole essere accarezzato?

Vedi schede di Gatti

Ogni gatto ha carattere e personalità proprie che li rendono unici. Alcuni adorano stare per fatti propri e non amano le carezze, mentre altri potrebbero passare ore e ore a farsi coccolare. A volte ignorano l'affetto degli esseri umani proprio perché sono animali indipendenti per natura. In alcuni casi, tuttavia, ci sono alcuni fattori che influenzano il rapporto fra te e il tuo animale domestico.

È importante conoscere queste possibilità prima di giungere alla conclusione più semplice, ovvero pensare che il gatto sia antipatico o diffidente. In questo articolo di AnimalPedia parleremo della distanza fisica mantenuta dai gatti e risponderemo alla domanda: "perché il mio gatto non vuole essere accarezzato?"

La socializzazione del gatto

Bisogna ricordare sempre che crescere, educare e socializzare il gatto sono elementi che sono alla base della personalità del gatto. Gli animali cresciuti con affetto in casa, abituati ad essere accarezzati costantemente sin da piccoli, saranno molto più propensi alle coccole e al contatto umano. Allo stesso modo, se da piccoli hanno convissuto con altri felini, saranno gatti più socievoli con i loro simili. Se la fase della socializzazione è avvenuta correttamente, il gatto non avrà problemi a farsi accarezzare e a ricevere affetto, anzi spesso sarà l'animale stesso a ricercare le attenzioni dei padroni.

Per quanto riguarda i gatti randagi o i gatti che hanno sofferto qualche trauma (maltrattamento, abbandono, malattia, ecc.), invece, saranno molto più prudenti e diffidenti. Se non sono mai stati abituati al contatto con gli esseri umani, non saranno molto felici di essere toccati.

Se non hai preso il gatto da piccolo e non conosci i suoi precedenti, puoi provare a socializzare il tuo gatto adulto anche se è un processo lungo e non semplice, per il quale a volte ci sarà bisogno dell'intervento di uno specialista in etologia felina.

Perché il mio gatto non vuole essere accarezzato? - La socializzazione del gatto

Aggressività e comportamenti negativi

Questo punto è molto importante perché bisogna capire se semplicemente il gatto non vuole essere accarezzato o se il tuo gatto tende a comportarsi in maniera aggressiva e non sa interagire con gli esseri umani in maniera calma e senza far del male.

Alcuni gatti si stufano dell'eccessivo contatto umano e rivendicano il proprio spazio, mentre altri non mano essere accarezzati in un determinato punto o più volte nella stessa parte del corpo. Alcuni studi hanno dimostrato che accarezzare un gatto sempre nello stesso punto spesso risulta controproducente perché produce più sensazioni sgradevoli che gradevoli. La situazione è facile da risolvere: basta non concentrarsi solo su una parte ma accarezzare tutto il corpo del gatto. Un segnale evidente del fatto che l'animale non gradisce le carezze è quando reagisce contraendo le orecchie o provando a graffiarti.

Il modo migliore per avvicinare il gatto è senza insistere e senza forzare l'incontro,ma spingerlo a cercare il contatto. Anche se le tue intenzioni sono buone, evita di rincorrerlo e cercare di prenderlo contro la sua volontà.

Se ti chiedi "perché il mio gatto non vuole essere accarezzato?" e vuoi provare a fargli cambiare idea, inizia dalle basi: salutalo, siediti per terra, allunga la mano e lascia che sia lui ad avvicinarsi. Scegli un momento in cui il gatto sia tranquillo e guadagnati la sua fiducia poco a poco. Quando si avvicina per ricevere carezze, sorprendilo con qualcosa da mangiare o con parole tenere in modo che associ la vicinanza a un elemento positivo per lui. Quando vuole andarsene, lascialo stare: lasciarlo libero farà sì che si fidi di te.

Perché il mio gatto non vuole essere accarezzato? - Aggressività e comportamenti negativi

Paure e traumi

Da AnimalPedia ci teniamo a ricordarti che i gatti sono animali molto sensibili che spesso hanno paura. Questi animali soffrono in situazioni che generano timore o apprensione in loro come fuochi d'artificio, temporali, suoni forti, esplosioni, estranei o sconosciuti invadenti. Le carezze rappresentano una distrazione in un momento di relax perché il loro cervello si attiva e l'attenzione si sveglia. Spesso una carezza li fa spaventare e li fa diventare nervosi.

La cosa migliore in questo caso è avere pazienza e non toccare il gatto se non lo desidera. Sii presente senza prenderlo in braccio e senza cercare di stabilire un contatto con lui a meno che non sia lui stesso a volerlo. In questo modo saprà che rispetti i suoi spazi e genererà fiducia nei tuoi confronti.

Perché il mio gatto non vuole essere accarezzato? - Paure e traumi

Dolore e malattie

Può succedere che il gatto abbia dei dolori o stia soffrendo e che quindi la risposta alla domanda "perché il mio gatto non vuole essere accarezzato?" sia uno stato di salute alterato. Infatti, in alcuni casi, persino delle carezze per cercare di migliorare il suo stato fisico o una pressione leggera possono essere dolorose per lui. Se il tuo gatto è sempre stato molto affettuoso e ama le carezze ma all'improvviso hai notato cambiamenti in questo comportamento, probabilmente è ferito o sta soffrendo. Se il cambiamento è stato drastico, la cosa migliore è portarlo dal veterinario per diagnosticare un'eventuale malattia.

Perché il mio gatto non vuole essere accarezzato? - Dolore e malattie

Se desideri leggere altri articoli simili a Perché il mio gatto non vuole essere accarezzato?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
5 commenti
Sua valutazione:
Mara
stata sterilizzata una decina di giorni fa.
Noi la amiamo molto, ha un albero tiragraffi e giochi vari. Il "problema " è che lei gioca in modo molto marcato e spesso mi fa impaurire. Inoltre non vuole essere presa in braccio, è poco coccolona e, a giorni alterni ( diciamo fasi), è più nervosa e diffidente senza che nessuno di noi le abbia fatto Qualcosa.
Come possiamo fare per insegnarle a giocare in modo più pacato, a non essere così irruenta e a renderla un poco più affettuosa?
Grazie mille per l'attenzione.
Lorena Bonioni (Autore/autrice di AnimalPedia)
Ciao Mara,
prova con i consigli che ti diamo in questo articolo di AnimalPedia: https://www.animalpedia.it/come-rendere-il-gatto-piu-affettuoso-308.html
Speriamo ti siano d'aiuto. Un saluto!
Stefania
La mia gatta sta bene. Stavo per dare da mangiare alla mia gatta di 8 anni che è una europea nera. l'ho accarezzata. Si è rivoltata contro di me per ben 3 volte. Perchè?
Cecilia Natale (Autore/autrice di AnimalPedia)
Ciao Stefania, se l'episodio non si è ripetuto non c'è nulla da temere. Se invece continua a comportarsi così potrebbe avere un problema di salute, per cui ti consigliamo di portarla a fare una visita dal veterinario. Un saluto da AnimalPedia!
mauro
buonasera vorrei chiedere xchè il mio gatto non ama essere accarezzato ma dimostra affetto co n continue slinguazzate e la mattina ama venire in bagno farsi prendere in braccio e farmi i succhiotti al collo ...poi x tutto il giorno può anche dormire o farsi i fatti sua e non vuole carezze..premetto che la gattina l ho presa da piccola a 1.5 mesi e stava con la sorellina poi è sempre stata con me e non gli faccio mancare nulla anzi.... ha tiragraffi castello e altri giocattoli..io lavoro tutto il giorno e mia moglie lavora a mezze giornate...quando potete e avete tempo sarebbe gradito un parere di esperti come voi ..grazie
Cecilia Natale (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve Mauro, ciascun gatto è un universo a parte e proprio per questo motivo spesso si pensa che non siano abbastanza affettuosi o si comportino in modo strano: il fatto è che generalizzare porta a trarre conseguenze sbagliate. La gattina ti mostra il suo affetto nei modi che hai spiegato ed è possibile che non ami le carezze, ma ciò non significa né che non sia legate a te, né che ci sia qualche problema (a meno che il fatto di rifiutare carezze non sia improvviso: in questo caso è possibile che senta dolore e per questo non voglia essere toccata. In questo caso è opportuno portarla subito dal veterinario!). Per quanto riguarda il fatto che ti segue in bagno, consulta questo articolo: https://www.animalpedia.it/perche-il-gatto-mi-segue-in-bagno-2185.html
Un saluto da AnimalPedia!
Valeria
Ciao, ho preso da poco un gattino di 3 mesi correttamente svezzato, vaccinato ecc.. nato e cresciuto con i genitori e i fratelli dentro un appartamento. i primi giorni era bravissimo, stava sempre con me era molto attivo e coccoloso, poi improvvisamente ha cambiato atteggiamento. è diventato diffidente, meno attivo piu dormiglione, non vuole essere preso in braccio, se lo accarezzi si sposta, se ne sta per fatti suoi. non lo sto proprio capendo, non gli manca niente, seguiamo lo stesso regime alimentare che aveva prima, lo abbiamo sempre trattato con molto amore e rispetto, mai preso botte di nessun genere. Da l'impressione di avere qualcosa che non va, anche se comunque mangia beve e fa i suoi bisogni regolarmente come prima. cosa potrebbe essere? dovrei portarlo dal veterinario?
Cecilia Natale (Autore/autrice di AnimalPedia)
Ciao Valeria, i motivi per cui un gatto cambia carattere sono numerosi, per cui ti consiglio di leggere questo articolo in cui sono elencati e spiegati tutti: https://www.animalpedia.it/perche-il-carattere-del-mio-gatto-e-cambiato-278.html Da quello che ci dici, anche se all'inizio aveva un comportamento normale, i motivi più probabili sono il cambiamento dell'ambiente (trasloco da dove è cresciuto a casa tua) o che forse si sente solo e si annoia se in casa non c'è nessuno per tutto il giorno. Dal quadro che descrivi non sembra essere malato, anche se i gatti tendono a diventare scostanti e diffidenti quando hanno qualcosa che non va. Ti consiglio di fargli fare una visita dal veterinario per controllare che sia tutto nella norma. Un saluto da AnimalPedia.
Claudia
Ciao a tutti,
io ho una splendida gattina (lady) presa in gattile, a 2 mesi, ed ora è circa 4 anni che stà con me, sono una persona che rispetta la privace e non forza nulla. ma mi sembra strano che, ancora oggi, la mia gatta non si fà accarezzare, e se con molta cautela allungo la mano per porgerle del cibo, le continua a scappare. Secondo voi come posso avvicinarla?
Cecilia Natale (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve Claudia, è possibile che la gattina abbia subito un trauma in quei primi due mesi di vita in cui non è stata con te e ancora non abbia superato le sue paure. Ciò che possiamo dirti è di provare a educarla ad avvicinarsi, come se la addestrassi, attraverso il rinforzo positivo: https://www.animalpedia.it/il-rinforzo-positivo-con-i-gatti-142.html. Ci vorranno tempo, dedizione e molta pazienza. Un saluto da AnimalPedia.

Perché il mio gatto non vuole essere accarezzato?
1 di 5
Perché il mio gatto non vuole essere accarezzato?

Torna su