Condividi

Segugio Maremmano

7 agosto 2018
Segugio Maremmano

Il Segugio Maremmano o Segugio Maremmano da cinghiale proviene, come indica anche il nome, dalla Maremma Toscana. È un cane che è stato selezionato non in base al suo aspetto fisico ma in base alla bravura nel cacciare, soprattutto il cinghiale. Questa razza è riconosciuta dall'ENCI ma non ancora dalla FCI.

È un cane dall'aspetto rustico e dal forte temperamento. Se ti piacciono i cani fieri, intelligenti e scattanti potrebbe essere il cane adatto a te. Leggi questa scheda di AnimalPedia per conoscere meglio questa razza italiana dalla voce squillante e piacevole, apprezzato in passato proprio anche per la sua abilità nell'abbaiare da fermo.

Origine
  • Europa
  • Italia
Caratteristiche fisiche
Altezza
  • 15-35
  • 35-45
  • 45-55
  • 55-70
  • 70-80
  • Più di 80
Peso da adulto
  • 1-3
  • 3-10
  • 10-25
  • 25-45
  • 45-100
Speranza di vita
  • 8-10
  • 10-12
  • 12-14
  • 15-20
Attività fisica consigliata
  • Leggera
  • Media
  • Intensa
Ideale per
Clima ideale

Origini del Segugio Maremmano

Originario della Maremma Toscana, la storia del Segugio Maremmano è piuttosto recente: è stato infatti selezionato solo a partire dalla fine del 1800, epoca in cui era particolarmente apprezzato per la sua grande abilità nell’abbaiare da fermo e nel modulare la voce a seconda delle fasi di caccia. Rispetto al Segugio Italiano a pelo raso è più piccolo e con una testa considerata “meno nobile” ma più rustico; eppure il suo aspetto attuale è frutto di scelte mirate a selezionare i cani che erano più abili nell'abbaiare e nell'inseguire in corsa. Infatti, grazie anche al suo temperamento, è particolarmente adatto alla caccia al cinghiale ma si adegua bene anche alla caccia alla lepre, alla volpe e al capriolo.

Il Segugio Maremmano è stato riconosciuto ufficialmente dall'ENCI solo a partire dal 2003 ed è stato classificato come cane da seguita e per pista di sangue. Si ritiene possibile un prossimo riconoscimento della FCI. Nel 2009 sono stati registrati ben 6.600 esemplari come fondatori della razza, piazzandosi al terzo posto per numero di esemplari tra le varie razze canine italiane. Grazie al grosso numero di esemplari fondatori ed i diversi criteri usati per la selezione, questa razza possiede grande variabilità genetica.

Della razza di Segugio Maremmano, infatti, si accettano esemplari dalle caratteristiche anche molto diverse tra loro poiché da sempre i cacciatori delle terre selvagge toscane selezionavano questo cane non secondo l'aspetto fisico, ma in base alle doti di inseguitore e al carattere coraggioso, attributo necessario per affrontare e lottare con i cinghiali. Ancora oggi è considerato un animale fedele e temerario. inseguitore tenace ed intrepido, dall'abbaiare sicuro a fermo.

Caratteristiche fisiche del Segugio Maremmano

Il Segugio Maremmano è un cane semplice dall’aspetto gradevolmente rustico, scattante e agile, con il tronco robusto ed un fisico in armonia ed equilibrio. Considerata una razza di taglia media, i maschi sono alti dai 48 ai 54 cm mentre le femmine dai 46 ai 52 cm. Il peso è compreso tra i 13 e i 23 kg.

Questo cane dai movimenti rapidi, è proporzionato e mesomorfo con il tronco robusto inserito nel rettangolo, la cui lunghezza supera di 1/10 l’altezza del garrese senza perdere il senso delle proporzioni. Il fisico di questo segugio è ottimizzato per cacciare: ha una muscolatura invidiabile con gli arti scattanti, lunghi e asciutti, e la coscia potente. Questa struttura gli permette un'andatura sciolta e vivace.

La testa ha il cranio piuttosto largo con depressione cranio-facciale poco marcata e con il muso proporzionato e senza rughe; le labbra sono sottili e leggere, mai pendenti e con margini di colore nero. Le orecchie triangolari si presentano piatte e ben aderenti alle guance mentre il tartufo è sempre nero e grande, con narici reattive e ben aperte. Gli occhi del segugio Maremmano sono di colore scuro, leggermente ovali, con una espressione fiera, vivace e attenta, indice di intelligenza.

La pelle è sempre ben aderente ed esistono due varietà diverse del pelo uniformemente distribuito: il Segugio Maremmano può presentare il pelo raso e corto dalla tessitura vitrea e densa (spesso presenta anche il sottopelo) oppure il pelo forte, ruvido e leggermente più lungo (dai 3 ai 4 cm). Le colorazioni ammesse del mantello sono il fulvo (di tutte le tonalità dal carico allo slavato), il nero-focato e il tigrato. In tutti i colori può esserci la presenza di bianco ma solo in alcune posizioni, ad esempio sui quattro arti, sul piede e nella regione carpiana e tarsiana, sul collo, in forma di stella sul petto, con una lista sulla fronte e sulla punta della coda.

Carattere del Segugio Maremmano

Abbaiare e inseguire: il Segugio Maremmano lo sa fare alla perfezione, ed è per questo che è considerata una razza perfetta per la caccia al cinghiale. Non demorde né davanti a un gruppo, né quando ola preda si rivela particolarmente aggressiva. Un cane coraggioso e tenace, quindi, che riesce a districarsi e a correre velocemente tra la fitta macchia mediterranea mantenendo il sangue freddo davanti ad un cinghiale imbestialito.

Il segugio Maremmano caccia con grande passione non solo cinghiali ma anche lepri, volpi e al caprioli. E lo fa in modo sicuro e sbrigativo, di chi sa quello che fa. È infatti un ottimo inseguitore, prudente e sicuro, in grado di svolgere la propria attività sia in muta che da solo, non essendo di carattere egoista ma propenso a collaborare. È inoltre un cane vivace e intelligente, dall'aria sveglia che persegue con tenacia il suo obiettivo.

Questa razza è anche famosa per la sua voce squillante e piacevole allo stesso tempo, che l’animale è in grado di modulare in modi diversi durante le fasi della battuta di caccia. L'abbaio del Segugio Maremmano è gradevole anche quando lo usa in modo potente.

Prendersi cura del Segugio Maremmano

Il Segugio Maremmano ha un pelo che non ha bisogno di particolari cure, a meno che sia della varietà dal pelo forte, ruvido e leggermente lungo. In questo caso ha bisogno di qualche spazzolata e bagno in più. Suggeriamo un bagno al mese (o mese e mezzo) con shampoo adatti ai cani e 2 o 3 spazzolate alla settimana. In questo articolo di AnimalPedia puoi trovare ottimi consigli sulle spazzole per cane più adatte al tuo esemplare a seconda del pelo.

Se desideri un cane da passeggio, il segugio non è adatto a te: il padrone ideale del Segugio Maremmano non deve vivere in città. Questo cane da caccia ha bisogno di ampi spazi per muoversi e di molto esercizio quotidiano. Per questo, il proprietario ideale dovrebbe avere un po' di tempo tutti i giorni da dedicare alle attività con il suo segugio e magari essere appassionato di montagna in modo da portarlo spesso a esplorare i boschi.

Essendo molto sveglio ed intelligente, se resta molto tempo da solo ha bisogno per lo meno di un giardino e anche di distrarsi con sessioni di gioco. Gli sport cinofili possono aiutare a canalizzare le sue grandi energie, ma sei vuoi davvero rendere felice un Segugio Maremmano devi portarlo a caccia, attività per cui è stato selezionato dall'uomo.

Educazione del Segugio Maremmano

Il Segugio Maremmano è in possesso, fin da cucciolo, di un temperamento forte, che va sapientemente educato durante la fase dell’allevamento. Per assicurarsi di crescere un cane equilibrato e socievole, dobbiamo tenere presente che è fondamentale la socializzazione del cucciolo. Basarsi su un addestramento con rinforzo positivo ci permetterà di ottenere i migliori risultati e il miglior rapporto uomo-cane.

Quando sarà più grande, invece, lo introdurremo ai comandi di base, fondamentali per una buona comunicazione con il cane e per la sua sicurezza. Bisogna anche ricordare di non lasciare il cane isolato o molte ore da solo perché potrebbe sviluppare comportamenti di cattiva condotta e convertirsi in un cane distruttore.

Salute del Segugio Maremmano

Il Segugio Maremmano non sembra essere affetto da particolari patologie ereditarie. La speranza di vita è di 12-15 anni ed è un cane che gode di ottima salute, a patto che venga correttamente accudito. Potrebbe comunque sviluppare una qualsiasi malattia canina esistente, per questo bisogna assicurargli le visite veterinarie, gli esami e le cure di cui ha bisogno, seguendo il calendario delle vaccinazioni e quello delle sverminazioni interne ed esterne del cane.

Fonti

Immagine 1 - Fonte: Cani.it

Immagine 2 - Fonte: ENCI

Foto di Segugio Maremmano

Articoli correlati

Carica la foto del tuo Segugio Maremmano

Carica la foto del tuo animale domestico

Scrivi un commento su Segugio Maremmano

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento

Segugio Maremmano
1 di 4
Segugio Maremmano

Torna su