Condividi

Come addestrare un cane

Di Jungla Luque, Etologa ed addestratrice cinofila. 16 giugno 2020
Come addestrare un cane

Vedi schede di Cani

I cani hanno una straordinaria capacità di imparare ogni tipo di comando con il giusto addestramento, ed è per questo, al giorno d'oggi, esistono molte discipline diverse e si possono "specializzare" i cani nel fiuto, alla guida, alla protezione ecc..

Come vedrete in questo articolo di AnimalPedia, addestrare un cane è un compito che richiede pazienza, perseveranza, ma che può dare risultati molto gratificanti. Non dovremo mai perdere di vista il benessere del nostro animale, dovremo sempre assicurarci che si senta a proprio agio e motivato durante le sessioni di apprendimento.

Potrebbe interessarti anche: Come addestrare un cane sordo

Cos'è l'addestramento canino?

Quando parliamo di addestramento canino ci riferiamo all'atto di insegnare a un cane a rispondere in modo concreto a un comando e/o espressione verbale.

Esiste una linea molto sottile che separa l'addestramento dall'educazione, poiché entrambi i concetti vanno a pari passo e in alcuni casi possono essere usati erroneamente come sinonimi.

Differenze tra addestramento ed educazione di un cane

Principalmente, possiamo distinguere i termini a seconda dello scopo che ognuno di essi ha, l'educazione di un cane ha l'obiettivo di guidarlo durante il suo apprendimento in quanto cucciolo, in modo che il cane impari a comportarsi e ad adattarsi in modo positivo alle diverse situazioni quotidiane, cioè facendolo sentire sicuro e tranquillo. L'addestramento, invece, ha lo scopo di insegnargli a compiere un'azione specifica a comando, come ad esempio "dammi la zampa".

Tuttavia, come abbiamo detto, molte volte confondiamo i due concetti, perché, per esempio, quando insegniamo a un cane a "sedersi" gli stiamo insegnando ad obbedire a un comando specifico. Ma allo stesso tempo, che un cane capisca questa richiesta, può facilitare la convivenza favorendo la comunicazione e la guida del vostro cane.

Il rinforzo positivo e negativo nei cani

Per questo processo di apprendimento, utilizziamo le conoscenze acquisite sull'apprendimento e la cognizione canina. In particolare, vengono utilizzati metodi per stabilire un'associazione tra uno stimolo e una risposta dell'animale, attraverso il rinforzo, mentre si cerca di identificare i bisogni e le capacità del cane per incentivarli.

Per addestrare un animale si ricorre all'uso di "rinforzo". Questo concetto si riferisce ad un elemento che si aggiunge e che motiva l'animale ad imparare. Tra questi rinforzi, ne distinguiamo due tipi:

  • Rinforzo positivo: offrire all'animale uno stimolo che lo motivi veramente, come una ricompensa sotto forma di cibo, gioco, parole e carezze... Quando esegue il comportamento desiderato. Così, il cane ripeterà questa azione per ricevere di nuovo il premio.
  • Rinforzo negativo: procurare uno stimolo fastidioso o avverso all'animale. Per esempio, tirare il guinzaglio contro il pavimento per far sedere il cane. Il cane ripeterà il comportamento, perché vorrà evitare lo stimolo che gli è sgradevole.

Oggi conosciamo i benefici di un addestramento positivo per stabilire un legame tra il cane e il suo umano. Vale a dire, l'uso di ricompense per motivare il cane ad imparare, invece di costringerlo ad adottare un comportamento appropriato attraverso un rinforzo negativo.

Questa seconda tecnica non è consigliata, perché, nonostante dia risultati rapidi, non crea un legame di fiducia con l'animale e lo danneggia l'animale incentivando un carattere insicuro, oltre a fargli sviluppare comportamenti indesiderati o dannosi a lungo termine.

Fino a che età si può addestrare un cane?

I cani continuano ad imparare per tutta la vita, quindi non c'è un'età in cui sia impossibile addestrarli. Tuttavia, è vero che insegnare nuove cose ad un cucciolo non è la stessa cosa che insegnare ad un cane più adulto, perché i cuccioli si trovano nella fase in cui imparano costantemente da ciò che li circonda e questa capacità diminuisce con il passare degli anni.

Per questo motivo, un cane adulto, invecchiando, non sarà completamente ricettivo al nuovo apprendimento e farà più fatica. Inoltre, sarà doppiamente complicato se non è mai stato addestrato, in quanto non avrà familiarità con le linee guida e sessioni di addestramento, come lo sarebbe un cane che è stato mantenuto mentalmente attivo attraverso questa attività fin da giovane. Pertanto, sarà importante essere cosciente delle capacità fisiche e cognitive del vostro cane se avete intenzione di insegnargli cose nuove, essere pazienti e mantenere un atteggiamento positivo e motivante con il vostro animale ogni volta che passate del tempo con lui.

Scopri i 15 errori quando si addestra un cane nel nostro articolo di AnimalPedia.

Come addestrare un cucciolo

Addestrare un cucciolo è un compito molto gratificante che richiede pazienza e perseveranza. In questa fase, è molto importante insegnare al cucciolo ad imparare comandi semplici, che saranno la chiave per comunicare correttamente con lui e, quindi, ad esempio, ad attenersi all'obbedienza di base quando è adulto:

Ecco come insegnargli un nuovo comando:

Stabilisci una routine

Per prima cosa, dovrete pianificare una routine di sessioni di addestramento in cui dedicherete il 100% del vostro tempo a insegnargli il comando. Per un cucciolo, non è consigliato dedicare più di 10 o 20 minuti a questa attività, perché si annoierà e si distrarrà facilmente, e imparerà a non obbedire.

Dedica un po' di tempo ogni giorno, ma assicurati che il cucciolo sia motivato e attento durante la seduta, sarà molto più fruttuoso che passare molto tempo con lui: si sentirà frustrato e assocerà l'addestramento a un'esperienza negativa.

Offri al cucciolo una ricompensa

Dovreste offrire al vostro cucciolo il premio che gli piace di più, solo durante le sessioni di addestramento, in modo che si senta davvero motivato e aumenti quindi la sua attenzione. Per questo motivo, quando si vuole insegnare al cucciolo qualcosa di nuovo, non è consigliabile ricompensarlo con qualcosa di cui dispone quotidianamente, come le coccole, il gioco e il cibo. Sarà meglio che veda la ricompensa come qualcosa di speciale che può ottenere solo durante la sessione di addestramento.

Per aiutarti ad addestrare il tuo cane, potresti anche essere interessato al nostro articolo 'Come educare un cane all'obbedienza'.

Fissa obiettivi semplici in base alle capacità del tuo cane

Non potete aspettarvi che il vostro cucciolo impari subito un comando, dovrà capire gradualmente quale comportamento volete che faccia, fissando piccoli obiettivi e aumentando progressivamente la difficoltà.

Premialo e motivalo costantemente

Infine, e in relazione al punto precedente, dovreste ricompensarlo con il suo dolcetto preferito in maniera continuativa ogni volta che lo vedete fare uno sforzo e/o vi faccia caso. Nel caso si aspetti troppo a lungo per premiarlo, potrebbe stancarsi e assocerà la seduta ad una situazione che gli genera confusione e stress. Quindi, motivarlo costantemente sarà la chiave per far sentire il vostro cucciolo a suo agio, per creare un forte legame con voi e perché impari a obbedirvi.

Vi insegniamo anche: quali sono i migliori snack per i cani?

Non rimproverarlo mai

Le sessioni di addestramento dovrebbero essere per lui un'esperienza positiva. Per questo motivo, l'uso della punizione creerà solo stress e paura, compromettente per il suo benessere o per il suo rapporto con voi. Per evitare conflitti, dunque è sempre una buona idea avere un atteggiamento positivo nei confronti dell'addestramento del vostro cucciolo, e se non vi sentite molto bene, rimandate la sessione a un altro giorno.

Assicurati che stia bene

La salute del vostro cucciolo, sia fisica che psicologica, è essenziale prima di pensare di addestrarlo. Perché, se ad esempio, il vostro cucciolo non fa abbastanza esercizio fisico, è naturale che sia iperattivo durante la sessione di addestramento, il che non gioverà alla sua attenzione. Allo stesso modo, dovreste assicurarvi che non abbia dolori o malattie che gli impediscano di fare esercizio.

Come addestrare un cane - Come addestrare un cucciolo

Come addestrare un cane adulto

Come abbiamo accennato, man mano che i cani invecchiano, la loro capacità di imparare diminuisce, ma questo non significa che non si possano insegnare loro cose nuove. Infatti, l'addestramento ha dei benefici per il vostro amico a quattro zampe, principalmente perché lo manterrete mentalmente attivo e rafforzerete il vostro legame.

Anche gli obiettivi che volete fissare con il vostro cane saranno diversi a seconda di ciò per cui lo state addestrando. In genere, i comandi di base gli si insegnano al cane da cucciolo. Tuttavia, ogni cane ha una storia diversa e le circostanze variano in ogni famiglia, quindi se lo hai adottato da adulto e non è abituato a uno stile di vita familiare, potrebbe essere necessario insegnare al tuo cane i comandi di base.

Se il vostro cane adulto è già stato educato all'obbedienza di base, potreste prendere in considerazione l'idea di insegnargli dei trucchi, o di addestrarlo in una varietà di discipline, come il fiuto o l'agility.

Le linee guida saranno simili a quelle per l'addestramento dei cuccioli e sono le seguenti:

  • Offrigli dei premi.
  • Fissa obiettivi semplici a seconda delle sue capacità.
  • Ricompensalo e motivalo costantemente.
  • Non usare mai la punizione.
  • Assicurati che si senta a suo agio.

Quando si tratta di pianificare le sessioni, i cani adulti di solito non hanno tanta energia come i cuccioli, né si distraggono così facilmente con l'ambiente circostante.

Ciò significa che potete dedicare più tempo all'addestramento, circa 30 minuti, ma assicuratevi sempre che il vostro cane si senta motivato e non si sforzi troppo. Idealmente, dovreste terminare la seduta poco prima che il tuo cane si stanchi, in modo che non impari che è lui a decidere quando smettere di stare attento, ma che sia tu a dirgli quando avete finito.

Come addestrare un cane - Come addestrare un cane adulto

Se desideri leggere altri articoli simili a Come addestrare un cane, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Educazione di base.

Bibliografia
  • Méndez, B., & Zulim, Y. (2018). Aplicación de protocolos para la educación y adiestramiento canino, en base al comportamiento determinado por pruebas etológicas.

Scrivi un commento su Come addestrare un cane

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
ELENA Bersanetti
Come addestrare un kangal adulto e cucciolo

Come addestrare un cane
1 di 3
Come addestrare un cane

Torna su