Condividi

Gatto con muco dal naso: sintomi e cosa fare

 
Di María Besteiros. Aggiornato: 21 marzo 2019
Gatto con muco dal naso: sintomi e cosa fare

Vedi schede di Gatti

Le secrezioni nasali nel gatto possono essere associate a patologie virali o batteriche e infiammazioni catarrali che colpiscono le vie respiratorie superiori, anche se non sempre la causa del naso che cola è un raffreddore. In questo articolo di AnimalPedia parleremo del perché il gatto presenta secrezioni dal naso e quali sono le cause principali.

In qualsiasi caso, sarà necessario portare il gatto dal veterinario perché possa fare una diagnosi accurata e stabilire il trattamento appropriato. Per questo, se il gatto ha il naso che cola dovremo portarlo da uno specialista che possa consigliarci cosa fare e soprattutto che possa individuare la causa della patologia che fa sì che il felino presenti secrezioni nasali.

Potrebbe interessarti anche: Sangue dal naso nel gatto: cause e cosa fare

Gatto con muco dal naso

Se vogliamo conoscere i motivi per cui il nostro gatto presenta secrezioni nasali, dovremo partire dall'idea che il muco è causato da un agente che irrita le cavità nasali. Dato che l'irritazione provoca altri sintomi, è normale osservare il gatto con starnuti e muco contemporaneamente. Quindi, è importante stare attenti alla consistenza delle secrezioni nasali, se il muco è presente in uno o in entrambe le cavità nasali, se sono presenti altri sintomi e come compaiono, ecc. In questo modo possiamo trasmettere tutte le informazioni necessarie al veterinario e aiutarlo a fare una diagnosi corretta.

Gatto con muco dal naso e cispe

È comune che il gatto con muco dal naso sia un cucciolo e che la malattia che lo causa sia una patologia virale conosciuta come rinotracheite, caratterizzata da intense secrezioni nasali e oculari, ferite alla bocca, disidratazione, anoressia, febbre, ecc. a seconda della serietà e dei virus interessati. La presenza di questi virus danneggia la mucosa del naso e fa in modo che proliferino i batteri. Questo processo normalmente ne nasconde un altro che è la rinite nel gatto, un problema che fa sì che il gatto abbia secrezioni nasali e oculari oltre a sinusite e starnuti.

Se osserviamo un gatto con muco e cispe, è possibile che siano presenti entrambe le patologie, per cui dovremo portare il felino da uno specialista che possa fare una diagnosi e curare il gatto correttamente.

Gatto con muco dal naso: sintomi e cosa fare - Gatto con muco dal naso e cispe

Gatto con starnuti e muco

Abbiamo visto che la secrezione nasale nel gatto accompagnata da starnuti può essere causata da una rinite, però questa non è l'unica causa. Un gatto raffreddato infatti presenta gli stessi sintomi, oltre a difficoltà respiratorie, febbre, apatia, inappetenza, tosse e leggere secrezioni oculari. Se notiamo che il nostro gatto ha muco dal naso e respira male, dovremo cercare di fare passare il raffreddore al gatto.

D'altra parte, l'influenza felina è un'altra malattia frequente che provoca muco e starnuti nel gatto, occhi umidi, febbre, tosse, ulcere alla bocca e letargia. Può essere originata dalla calcivirosi o herpes virus felino e a seconda della gravità del virus causante di questi sintomi. Anche in questo caso dobbiamo portare il gatto dal veterinario.

Gatto con muco dal naso: altre cause

Altre cause del gatto con muco dal naso meno frequenti sono originate da infezioni da funghi, polipi, lesioni, corpi estranei e addirittura malattie alla bocca gravi. Questi corpi che crescono nella bocca del felino possono deformare il suo viso e produrre secrezioni con presenza di sangue, sintomi frequenti anche nelle infezioni fungine.

Se il gatto presenta secrezioni nasali con sangue, è importante andare da un veterinario perché possa visitare il nostro felino e determinare la causa. I sintomi sono comuni alla maggior parte delle malattie e problemi di salute che possono provocare il muco nel gatto.

Gatto con muco dal naso: sintomi e cosa fare - Gatto con muco dal naso: altre cause

Gatto con muco dal naso: cosa fare

Se il gatto con muco dal naso è accompagnato o meno da altri sintomi come quelli descritti e vogliamo conoscere le cause, dovremo andare dal veterinario. Una malattia come la rinotracheite può essere riconosciuta solo osservando i sintomi. In questi casi è necessario che il veterinario somministri un antibiotico per il gatto raffreddato, poiché, anche se non servono per combattere il virus, agiscono sulle infezioni batteriche associate.

Se il gatto non risponde al trattamento in modo positivo, si può realizzare una coltura delle secrezioni nasali per scoprire gli agenti patogeni e somministrare un trattamento specifico o un farmaco antimicotico. Il trattamento sarà in tal caso prolungato. Un polipo può essere estirpato e un tumore trattato con chemioterapia.

In alcuni casi potrebbe essere necessaria una rinoscopia, una radiografia o una biopsia che dovranno essere fatte sempre quando il gatto è anestetizzato. Se la secrezione nasale è cronica, al gatto cola il naso sempre e potrebbe essere provocato da dei problemi alle ossa che saranno irreversibili. Il trattamento sarà palliativo e dovrà includere cure speciali nell'alimentazione, dal momento in cui viene danneggiato l'olfatto e quindi anche l'appetito. Scaldare il cibo è utile per intensificare l'aroma e incitare il felino a mangiare.

Come far passare il raffreddore al gatto

Indipendentemente dal motivo per cui al gatto cola il naso, se le secrezioni nasali sono abbondanti ostruiranno le vie respiratorie e noteremo che il gatto presenta muco secco quando è in contatto con l'aria. Dovremo quindi pulirlo bene per fare in modo che possa respirare. Per pulire il naso al gatto non dovremo togliere il muco secco senza prima ammorbidirlo con una tela o garza inumidita, perché potremmo provocare delle ferite. Useremo allora un po' di cotone o garza con soluzione fisiologica o acqua per eliminare le croste. Se non è possibile, prima di sfregare useremo acqua tiepida.

Per far passare il raffreddore al gatto possiamo anche utilizzare il vapore: un modo semplice è quello di portare il gatto in bagno con noi mentre facciamo la doccia. Nei casi più gravi, dovremo portarlo dal veterinario perché possa anestetizzare il micio e pulire le cavità nasali con soluzione fisiologica.

Gatto con muco dal naso: sintomi e cosa fare - Come far passare il raffreddore al gatto

Gatto con muco dal naso: il cimurro

Dobbiamo ricordare che tra le cause che spiegano perché il gatto presenta muco non rientra il cimurro nel gatto. Questo infatti è conosciuto come panleucopenia o enterite infettiva felina. Il cimurro è una malattia virale che colpisce soprattutto i cani. Nel caso dei gatti dovremo chiamarla con il termine adeguato.

Il sintomo principale del cimurro nel cane è la secrezione nasale purulenta, anche se nei gatti la panleucopenia felina non appare con le stesse caratteristiche. Se il gatto presenta secrezioni nasali verdi, anche se le possiamo associare al cimurro, dobbiamo sapere che è più probabile che si tratti delle patologie indicate anteriormente come la rinotracheite, la rinite o l'influenza felina.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Gatto con muco dal naso: sintomi e cosa fare, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie respiratorie.

Scrivi un commento su Gatto con muco dal naso: sintomi e cosa fare

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Gatto con muco dal naso: sintomi e cosa fare
1 di 4
Gatto con muco dal naso: sintomi e cosa fare

Torna su