menu
Condividi

Il gatto fa poca pipì e spesso: Tutte le cause

 
Di María Besteiros. 24 novembre 2020
Il gatto fa poca pipì e spesso: Tutte le cause

Vedi schede di Gatti

Che il gatto smetta di usare la lettiera, che miagoli quando vi è dentro o che notiate che il gatto fa poca pipì e spesso sono alcuni disturbi relativamente comuni in un gatto. Qualsiasi cambiamento nell'uso normale della lettiera è motivo di consultazione veterinaria, in quanto può essere un sintomo di problemi urinari, alcuni dei quali possono essere talmente gravi da mettere a repentaglio la vita del vostro felino.

In questo articolo di AnimalPedia spieghiamo perché il gatto fa poca pipì e spesso e come trattare questo disturbo.

Problemi urinari del gatto

I problemi urinari nei gatti si presentano con relativa frequenza. Di solito salta all'occhio come il gatto vada con molta frequenza, superiore a quella normale, nella lettiera. Se fate attenzione noterete che urina in piccole quantità e spesso, e non riesca, anche se ci prova, a eliminare tutta l'urina. In altri casi potrete notare dalla lettiera che il flusso di urina invece è aumentato.

Un aumento della minzione può essere associato a diverse patologie, come l'insufficienza renale o il diabete. La scarsità di urina invece può essere motivata da un'ostruzione completa delle vie urinarie. Quindi l'assenza di urina costituisce un'emergenza che necessita attenzione veterinaria immediata.

In questo articolo ci concentreremo piuttosto nel caso in cui il gatto urina spesso ma in piccole quantità, non riesce a fare che poca pipì alla volta, anche solo poche gocce. Altri sintomi di questa situazione sono:

  • Il gatto si lecca eccessivamente la zona genitale, che appare irritata.
  • Il gatto miagola quando si avvicina alla sabbiera o ci si trova dentro.
  • Minzione fuori dalla lettiera.
  • Dolori nella zona addominale.
  • Il gatto passa più tempo del normale nella lettiera e sembra sforzarsi per espellere l'urina.
  • A volte l'urina contiene sangue.
  • Nei casi più gravi si può notare malessere generale, spossatezza, vomito,mancanza d'appetito,ecc. Può anche apparire un cambiamento nel carattere del gatto che appare, a seconda,aggressivo o impaurito.
  • Una complicazione grave di questo quadro è l'ostruzione parziale o totale del canale urinario. Questo ultimo caso mette a rischio la vita del gatto. Bisogna correre dal veterinario.
Il gatto fa poca pipì e spesso: Tutte le cause - Problemi urinari del gatto

Cause del gatto che fa poca pipì e spesso

Sono varie le cause che possono provocare problemi di evacuazione dell'urina nel gatto. Possono essere riunite sotto la sigla FLUTD, che in inglese significa 'malattia del tratto urinario inferiore'. Comprende diverse alterazioni che colpiscono la vescica e l'uretra. Anche se possono patirne tutti i gatti, quelli di età media, con eccesso di peso e vita sedentaria sono la categoria più a rischio. Anche un basso consumo di liquidi, una eliminazione scarsa dell'urina, l'alimentazione esclusivamente a base di crocchette e lo stress possono essere altri fattori che possono avere un peso. Le principali cause che costringono il gatto a fare pipì molte volte con poca urina sono:

  • Cistite: che sarebbe l'infiammazione della vescica. Può essere dovuta a una infezione batterica o a cause psicologiche. A volte non è possibile determinarne l'origine, si parla quindi di cistite idiopatica.
  • Calcoli o sassolini: la presenza di calcoli può provocare un'ostruzione urinaria, che a sua volta costringe il gatto ad urinare in minor quantità.
  • Tappi nell'uretra. Essi possono essere composti da varie sostanze come cellule morte, proteine e cristalli.
  • Infezione delle vie urinarie: le infezioni sono una delle cause più frequenti per cui il gatto fa poca pipì spesso, soprattutto quando si tratta di problemi batterici.
  • Tumori: anche se non è frequente alcuni tumori possono essere ubicati in punti che impediscono la minzione all'animale.
  • Malformazioni anatomiche: una possibilità che non va esclusa è che il gatto possa soffrire di una malformazione. In questi casi è importante una visita medica veterinaria approfondita.

Infine va ricordato che , anche se le infezioni e le ostruzioni possono colpire qualsiasi gatto, nei maschi questi problemi sono più frequenti e più gravi. Ciò avviene a causa della loro conformazione fisica, che presenta un'uretra più stretta ed allungata che nelle femmine.

Come aiutare il gatto a fare pipì?

Questo problema urinario è molto fastidioso per il gatto, per cui vale la pena di rivolgersi al vostro veterinario rapidamente. Ma può anche complicarsi o doversi ad un'ostruzione. È di vitale importanza, dunque, recarsi tempestivamente dal veterinario, non correre rischi e non aspettare che il problema si risolva da solo. Anche se non vi è alcuna ostruzione, un'infezione batterica può comunque colpire i reni.

Un esame delle urine completo consiste nella:

  • Valutazione del peso specifico urinario
  • Lettura delle strisce reattive
  • Interpretazione dell’esame microscopico del sedimento

Dopo una prima analisi delle urine il veterinario curante può ritenere opportuno approfondire l’esame stesso con test aggiuntivi come la valutazione del rapporto proteine/creatinina urinaria e la coltura batterica. A seconda dei casi, può essere necessario fare una radiografia o un'ecografia e persino un esame del sangue. Con questi test è possibile rilevare un'infezione, la presenza di calcoli, se il rene è danneggiato o meno, ecc.

Trattamento dei problemi urinari del gatto

Logicamente, il trattamento dipende dalla causa che ha generato i problemi di minzione nel gatto. Essendo un processo doloroso, può richiedere la somministrazione di farmaci antidolorifici. Nel caso delle infezioni batteriche sara necessario l'uso di antibiotici. La presenza dei calcoli può risolversi con un cambio di alimentazione, con una dieta formulata appositamente per aiutarne l'eliminazione e la prevenzione. L'aumento nel consumo di acqua è fondamentale.

I casi più gravi possono richiedere un ricovero in un centro veterinario per ricevere il trattamento endovenoso o anche per un intervento chirurgico che risolva l'ostruzione. Se il problema è generato dallo stress, bisogna riconsiderare le condizioni di vita del gatto. Potrebbe essere necessario il parere di un etologo o di un veterinario comportamentista. In generale se il gatto viene curato per tempo la prognosi è buona, anche se il problema potrebbe ripresentarsi in futuro.

Il gatto fa poca pipì e spesso: Tutte le cause - Trattamento dei problemi urinari del gatto

Come prevenire i problemi urinari nel gatto

Anche se è ridotta l'influenza che possiamo avere sulla prevenzione di questo problema nel gatto, esistono alcune linee guida che possiamo seguire per evitare il più possibile che questo si presenti:

  • Mantenete attivo il vostro gatto.
  • Offritegli una dieta equilibrata e di qualità. Se scegliete il mangime, somministrategli una dieta mista, cioè completate il menu con del cibo umido.
  • Incoraggiatelo a bere acqua. Fornite una fontanella o cambiate spesso l'acqua della ciotola.
  • Create un ambiente privo di stress.
  • Assicuratevi che la sua lettiera sia sempre pulita.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Il gatto fa poca pipì e spesso: Tutte le cause, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Altri problemi di salute.

Bibliografia
  • García y Bárcena. (2014). Principales patologías del tracto urinario inferior felino. Portal Veterinaria.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Il gatto fa poca pipì e spesso: Tutte le cause
1 di 3
Il gatto fa poca pipì e spesso: Tutte le cause

Torna su