Condividi

Cosa fare se il cane si distrae durante l'addestramento?

 
Lorena Bonioni
Traduttrice e copywriter junior di AnimalPedia
Cosa fare se il cane si distrae durante l'addestramento?

Vedi schede di Cani

Insegnare a dare ordini basici a un cane è relativamente facile, sempre se lo facciamo in luoghi tranquilli e senza troppe distrazioni. Al contrario è molto difficile ottenere buoni risultati se lo alleniamo in luoghi pubblici che pullulano di stimoli.

Se stai pensando che il tuo cane si distrae molto, forse troppo, sei nel posto giusto per capire se davvero è così e cosa fare se il cane si distrae durante l'addestramento. In questo articolo di AnimalPedia infatti ti aiuteremo a capire come lavorare su questo problema così comune e come introdurre le distrazioni in modo graduale perché possa rispondere in modo corretto ai comandi.

Potrebbe interessarti anche: Cosa fare se il cane è stressato

Aumentare la concentrazione durante l'addestramento passo a passo

Introdurre distrazioni poco alla volta è la tecnica più funzionale per ottenere una maggiore concentrazione del tuo cane ed evitare che distolga l'attenzione così facilmente. Il cane che di distrae durante l'addestramento è un animale che risponde agli stimoli esterni, dunque non va visto come un fatto negativo.

Esistono metodi molto efficaci come la desensibilizzazione sistematica del cane, che mira a far sì che l'animale gestisca bene le situazioni e gli stimoli. Questa tecnica richiede tempo e quindi pazienza, ed il luogo migliore per praticarla non è la casa - dove il cane può diventare territoriale - ma un luogo esterno dove non ci sono troppe diversioni. Il procedimento consiste nell'aggiungere i diversivi un po' alla volta, cominciando da una bassa intensità e aumentandone la presenza in modo graduale e senza forzature.

Per esempio il cane poliziotto non può permettersi il lusso di abbassare la guardia, malgrado si trovi in una situazione di forte rischio con spari e altri suoni molto forti. Per prima cosa si deve abituare il cane ai rumori degli spari da lunga distanza. Poco a poco e in diverse sessioni di addestramento si ridurrà la distanza dell'origine dello sparo, in modo che capisca che questi rumori sono irrilevanti e non pericolosi, e che quindi non gli debba prestare attenzione.

La tecnica di desensibilizzazione sistematica occupa circa un 80% del tempo totale di addestramento. Ci vorranno quindi varie settimane (a volte anche mesi) per ottenere buoni risultati in diverse situazioni e con diversi stimoli. Questi esercizi di attivazione mentale si devono consolidare con il tempo e per questo bisognerà praticarli in modo periodico, per mantenere nel cane un buon livello di addestramento.

Riportiamo di seguito altri esempi interessanti di introduzione di distrazioni nell'addestramento canino che si avvicinano di più alla situazione del cane comune da compagnia:

Cosa fare se il cane si distrae durante l'addestramento? - Aumentare la concentrazione durante l'addestramento passo a passo

Esempio 1: Introduzione CORRETTA delle distrazioni nell'addestramento canino

Molly è un Labrador Retriever molto socievole ed attivo, ma non fa molto esercizio fisico giornaliero e non ha nemmeno molti contatti con altri cani. Per questo, ogni volta che esce di casa impazzisce dall'emozione e non è in grado di controllarsi. Molly ha ricevuto un buon addestramento sui comandi base e conosce molti esercizi, tuttavia non è ancora capace di realizzarli in presenza di altri cani.

In questo caso, ci sono due fattori principali da prendere in considerazione:

  • Il livello di energia accumulata del cane dovuto al poco esercizio giornaliero
  • Lo stato di privazione del cane della compagnia di altri animali

Va da sé che è fondamentale dare a Molly la possibilità di fare più esercizio e scaricare così lo stress accumulato. Inoltre, essendo spesso sola, l'emozione che prova quando vede altri cani a causa della mancanza di socializzazione non la aiuterà ad obbedire al proprietario. Non farà altro che pensare a giocare con gli improvvisati compagni di gioco.

Il modo corretto per introdurre a Molly queste intense distrazioni è quello di abituarla ai rumori dei cani da lontano (bassa intensità), per poi ridurre pian piano la distanza ogni volta che vediamo che impara a gestire la situazione. Arriverà così a reagire in modo adeguato alla presenza di altri cani senza esagerazioni.

Per prima cosa si deve identificare la distanza esatta in cui Molly ignora il rumore e quindi la presenza di altri cani. Si comincia quindi a lavorare a distanza eseguendo i soliti giochi di intelligenza e di obbedienza canina che che già conosce. Dopodiché si riduce la lontananza d'azione in modo graduale e in varie sessioni. Tutto questo fino al momento ideale in cui obbedirà all'allenatore anche trovandosi di fianco altri amici a quattro zampe.

In questa sede è importante ricordare di usare sempre il rinforzo positivo per animarla e incoraggiarla a rispondere bene ai comandi.

Esempio 2: Introduzione NON CORRETTA delle distrazioni nell'addestramento canino

Mettiamo che siamo nello stesso esempio sopra descritto, ma questa volta l'allenatore non conosce i rischi di sensibilizzazione del cane e che quindi suggerisca, per risolvere il problema, di forzare Molly ad eseguire gli esercizi di attivazione mentale e di obbedienza in presenza di altri cani.

Molly ha ricevuto un buon addestramento sui comandi base e conosce molti esercizi, però in presenza di forti distrazioni quali altri animali si mostra ogni volta più agitata e finisce che non riesce più a controllarsi nemmeno nelle situazioni che prima teneva sotto controllo.

Cos'è successo? Purtroppo Molly ha subito un processo di sensibilizzazione che pregiudica tutti gli addestramenti previ. Questo può causare seri problemi fino ad arrivare a patologie. Il soggetto infatti dà una risposta esagerata a certi stimoli, risposta che può anche aumentare allargandosi a stimoli non uguali ma simili ed in luoghi diversi. Addirittura questo disturbo può aggravarsi così tanto da arrivare ad anticiparlo. Ad esempio nel caso in cui il cane abbia paura del temporale e cominci ad agitarsi quando il cielo si oscura, ancora prima di aver sentito un suolo tuono.

È necessario castigarla per far sì che non si distragga? Alcuni allenatori per addestrare il cane a non distrarsi usano la punizione mediante collari da strozzo, con spuntoni o elettrici. Questo può provocare serissime conseguenze che si manifestano in problemi del comportamento quali stress, dolore fisico e ansia. In questo articolo di AnimalPedia ti spieghiamo quali sono i 5 errori più comuni quando si grida il cane.

Se anche tu ti trovi o ti sei trovato nella situazione in cui non riuscivi a gestire la reazione del tuo cane a certi stimoli, raccontaci nei commenti la tua storia ed eventualmente le soluzioni che hai trovato. Sarà un ottimo modo per aiutare altri amanti degli animali che sono in difficoltà, e naturalmente i loro adorati cani!

Se desideri leggere altri articoli simili a Cosa fare se il cane si distrae durante l'addestramento?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Educazione avanzata.

Scrivi un commento su Cosa fare se il cane si distrae durante l'addestramento?

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Cosa fare se il cane si distrae durante l'addestramento?
1 di 4
Cosa fare se il cane si distrae durante l'addestramento?

Torna su