Condividi

Dermatite miliare nel gatto: cause, sintomi e cura

Di Lorena Bonioni, Traduttrice e copywriter junior di AnimalPedia. Aggiornato: 25 giugno 2018
Dermatite miliare nel gatto: cause, sintomi e cura

Vedi schede di Gatti

Sicuro che a voi amanti dei felini è capitato qualche volta di aver accarezzato il vostro gatto e aver notato alcuni foruncoli sulla sua pelle. Può essere che in altre occasioni non vi siate nemmeno accorti della cosa, oppure che la dermatite fosse così evidente da dover correre dal veterinario.

In questo articolo di AnimalPedia riassumeremo in modo semplice e chiaro qual'è l'origine della dermatite miliare nel gatto, cause, sintomi e cura da seguire per eliminarla.

Cos'è la dermatite miliare nel gatto?

La dermatite miliare è un segno comune di molte patologie feline. Per fare l'esempio del corrispettivo umano, equivale a dire che una persona ha la tosse. L'origine della tosse può avere diverse spiegazioni o addirittura non avere niente a che vedere con il sistema respiratorio. Lo stesso si può dire della dermatite miliare nei gatti.

Si tratta infatti più che di una malattia, di un sintomo della presenza di una malattia. Il termine si riferisce all'apparizione nella pelle del gatto di un numero variabile di pustole e croste: si tratta di un'eruzione cutanea frequente specialmente nelle zona di testa, collo e dorso, ma che può manifestarsi anche nella zona dell'addome.

In generale appaiono molti e piccoli foruncoli, motivo per cui si utilizza la parola "miliare". Anche se non ci siamo accorti del disturbo perché ad esempio il gatto vive all'esterno della casa, la dermatite è accompagnata quasi sempre da prurito, principale responsabile del manifestarsi dell'eruzione cutanea.

Le cause più comuni di dermatite miliare:

  • Parassiti (acari nelle orecchie, acari della rogna felina, pulci,...)
  • Infezioni batteriche
  • Infezioni fungine
  • Dermatite allergica alla puntura e saliva della pulce
  • Dermatite atopica (allergia ad alcuni componenti nell'ambiente come acari della polvere, polline,..)
  • Allergia alimentare ad alcuni componenti nel mangime
  • Stress
Dermatite miliare nel gatto: cause, sintomi e cura - Cos'è la dermatite miliare nel gatto?

Dermatite da parassiti esterni

La cosa più comune quando si presenta la dermatite miliare nel gatto è che abbia un parassito che provoca prurito. Il fatto che il gatto si gratti provoca questa reazione nell'epidermide. I parassiti più comuni sono:

  • Acaro delle orecchie (Otodectes cynotis): questo piccolo acaro albino abita le orecchie dei gatti provocando un gran prurito. Solitamente provoca l'apparizione della dermatite miliare nel collo e attorno al padiglione auricolare, incluso nella zona della nuca.
  • Acaro della rogna felina (Notoedres cati): è il cugino dell'acaro della scabbia del cane. Lo chiamano "acaro della rogna della testa" perché, soprattutto allo stadio iniziale, le lesioni si vedono nella zona delle orecchie, pelle della nuca, setto nasale, ecc. La pelle si gonfia in maniera considerevole a causa del continuo grattare. Puoi avere più informazioni su questa malattia nell'articolo di AnimalPedia sulla rogna nei gatti e sui rimedi naturali per combatterla.
  • Pulci:è molto comune vedere le colonie di pulci nei gatti. La bava presente nel loro morso può provocare allergia, o semplicemente il numero è così alto da provocare la dermatite nel gatto.

Che trattamento dobbiamo seguire?

Questi parassiti esterni che provocano alcune malattie della pelle nei gatti, come appunto la dermatite miliare, rispondono all'applicazione di selamectina in forma topica, assicurandosi che la pelle non sia danneggiata, oppure sistemica, ad esempio con farmaci antiparassitari come la ivermectina. Oggigiorno possiamo trovare sul mercato un numero piuttosto elevato di pipette per gatti che contengono selamectina e anche preparati per uso otico da applicare direttamente nelle orecchie a base di ivermectina. Consigliamo la somministrazione di queste sostanze sotto la supervisione e il consiglio del veterinario, dato che c'è il rischio di incorrere nell'avvelenamento dell'animale.

Come in tutti i trattamenti acaricidi, si deve ripetere l'operazione dopo 14 giorni e, nei casi più gravi potrebbe essere necessaria l'applicazione di una terza dose. Nel caso delle pulci, un altro dei farmici per la dermatite nel gatto è il fipronil che sembra essere efficace se applicato in modo regolare.

Dermatite miliare nel gatto: cause, sintomi e cura - Dermatite da parassiti esterni

Dermatite da allergia alle pulci

Una delle allergie più frequenti che causa la dermatite miliare nel gatto è l'allergia alle pulci. Questi parassiti attraverso il morso iniettano un anticoagulante per poter succhiare il sangue dell'animale. Molti gatti sviluppano allergia a questa sostanza presente nella saliva delle pulci.

Anche dopo aver eliminato tutte le pulci, questo allergene continua ad essere presente nell'organismo del gatto per giorni, provocando ancora prurito nonostante la causa sia già stata debellata. In realtà una sola pulce già è sufficiente a disinnescare un'altra volta il processo nel gatto allergico.

Il trattamento della dermatite miliare da allergia da morso di pulce è piuttosto semplice: dobbiamo sterminare le pulci che stanno infestando la pelle del nostro gatto. Esistono pipette efficaci che repellono il parassita prima che possa alimentarsi del sangue nel nostro amato animale, ed anche rimedi casalinghi davvero molto utili.

Dermatite miliare nel gatto: cause, sintomi e cura - Dermatite da allergia alle pulci

Dermatite atopica

È complesso definire la sindrome atopica. Ci riferiamo ad essa quando parliamo della predisposizione genetica a sviluppare alcune reazioni ipersensibili a una sostanza o elemento presente nell'ambiente circostante, ovvero quando si è allergici a componenti ambientali come ad esempio acari della polvere, polline o detersivi usati per la pulizia della casa. Questa allergia genera prurito associato alla comparsa di pustole e crosticine sulla pelle del gatto che chiamiamo dermatite miliare.

Trattare questo tipo di allergia è quasi più complesso che diagnosticarla o definirne le cause, dato che è necessario ricorrere a terapie con cortisone e altri trattamenti coadiuvanti di supporto, come ad esempio acidi grassi polinsaturi.

Dermatite miliare nel gatto: cause, sintomi e cura - Dermatite atopica

Dermatite da allergia alimentare

Si nota con sempre maggiore frequenza. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che ci preoccupiamo sempre di più per i nostri gatti e notiamo cose a cui prima non facevamo nemmeno caso.

Molte volte della pulce o di altri parassiti non c'è nemmeno l'ombra, ma il nostro gatto si gratta continuamente fino a volte provocare un'infezione più o meno grave. Non è una regola ma il prurito di solito appare nella parte anteriore (zona della testa e del collo) per poi diffondersi nel resto del corpo.

Se individuiamo grazie alla visita dal veterinario che il problema è dovuto ad un'allergia alimentare, dobbiamo immediatamente cambiare il mangime che gli stiamo dando, a meno che lo specialista non individui un elemento specifico nella dieta del gatto (ad esempio contenuto nella scatoletta). In tal caso, molte volte si procede con una terapia al cortisone, ma senza il risultato sperato. Il nostro gatto infatti potrebbe grattarsi un po' meno per alcuni giorni ma senza grossi miglioramenti. Infatti non vedremo risultati fino a che il nostro gatto non eliminerà dal corpo la dieta precedente, e mangerà per almeno 4 o 5 settimane esclusivamente acqua e alimento ipoallergenico.

Alla seconda settimana di trattamento noteremo che la dermatite miliare sta retrocedendo e che il prurito è più lieve. Alla quarta settimana praticamente saranno scomparsi. Si reintroduce quindi la dieta precedente per provare se effettivamente la causa è il mangime individuato. Se così fosse si manifesterebbe la dermatite nel giro di due giorni. Questa è la forma definitiva di diagnosticarne la causa, anche se nessun veterinario lo considera necessario.

Dermatite miliare nel gatto: cause, sintomi e cura - Dermatite da allergia alimentare

Dermatite psicologica o da stress

Si tratta di dermatite psicologica o da stress se il gatto comincia a leccarsi e mordersi di continuo la cute, fino a provocare lesioni cutanee che si possono infettare. Le cause dello stress nel gatto sono tante e sono sempre collegabili a cambiamenti che avvengono nel'ambiente circostante. Possono essere dovute a modifiche:

  • all'ambiente fisico, come ad esempio in seguito ad un trasloco o a lavori in casa o in giardino.
  • all'ambiente sociale, come ad esempio in presenza di nuovi gatti nell'area, aggressione o la presenza di nuove persone o animali in casa per cui il gatto si sentirà in competizione.

Se pensi che il vostro gatto sia in questa fase di stress, ti consigliamo di leggere i nostri articoli di AnimalPedia su come riconoscere i sintomi di un gatto stressato e i nostri consigli su come tranquillizzarlo.

Dermatite miliare nel gatto: cause, sintomi e cura - Dermatite psicologica o da stress

La dermatite nel gatto è contagiosa?

La dermatite non è contagiosa quando il gatto è allergico a componenti ambientali come ad esempio acari della polvere, polline o detersivi usati per la pulizia della casa; e nemmeno nel caso in cui si tratti di allergia alimentare o allergia al morso della pulce.

Nel caso in cui si tratti invece di una micosi o di rogna, può esserci pericolo di contagio tramite il contatto con il felino. Le micosi sono facilmente riconoscibili perché provocano macchie tondeggianti di varie dimensioni con il bordo di colore rosso più acceso. Sono fastidiose ma non pericolose nell'uomo. In caso di rogna, invece, il gatto si gratta in modo forsennato e sulla pelle si presentano zone alopeciche, a volte punti rossi. Anche qui il contagio avviene per contatto.

Il modo principale per evitare il contagio è lavarsi bene le mani dopo aver toccato il gatto e lavare la cuccia e i cuscini con un disinfettante. In ogni caso, durante le prime due settimane di trattamento per curare il gatto, è meglio non tenerlo troppo in braccio e tenere puliti e disinfettati gli ambienti di casa.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Dermatite miliare nel gatto: cause, sintomi e cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Altri problemi di salute.

Scrivi un commento su Dermatite miliare nel gatto: cause, sintomi e cura

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
mattias
Articolo utilissimo e interessante, sulla dermatite miliare del gatto non avevo ancora trovato niente di così specifico
Lorena Bonioni (Autore/autrice di AnimalPedia)
Grazie Mattias,
siamo molto contenti di essere stati di aiuto.
Un saluto da AnimalPedia!

Dermatite miliare nel gatto: cause, sintomi e cura
1 di 7
Dermatite miliare nel gatto: cause, sintomi e cura

Torna su