Condividi

Ernia inguinale nel cane: Diagnosi e cura

Di María Besteiros. Aggiornato: 30 luglio 2019
Ernia inguinale nel cane: Diagnosi e cura
Immagine: hhtp://marinduquevet.ph/

Vedi schede di Cani

L'ernia inguinale nel cane è è una protrusione di grasso o di intestino che spunta attraverso un'apertura della parete addominale che possiamo osservare nella zona inguinale. In questo articolo di AnimalPedia ti spieghiamo nel dettaglio cos'è l'ernia inguinale, quali rischi per la salute del nostro cane comporta e qual'è il miglior trattamento da seguire.

Ti illustriamo anche perché sono più pericolose nelle femmine e perché in questi casi è più indicato e comune ricorrere a un intervento chirurgico per estirparle. Scopri a continuazione tutto sulla diagnosi e il trattamento dell'ernia inguinale nel cane.

Cos'è l'ernia inguinale

Un' ernia inguinale nei cani è una protrusione di grasso o di intestino che spunta attraverso un'apertura della parete addominale che avrebbe dovuto chiudersi durante lo sviluppo del cucciolo. Sono patologie ereditarie, per cui è facile che se conosciamo il padre o i fratelli è probabile che anche qualcuno di loro abbia sviluppato un'ernia inguinale o all'ombelico.

Per cui, sembra ci sia una predisposizione genetica dietro alla mancata chiusura della parete addominale, caratteristica che propizia la comparsa dell'ernia. Ci sono razze che hanno una particolare predisposizione a soffrirne come ad esempio i border-collie, i pechinesi, e lo spaniel english cocker.

In altri casi invece le ernie sono acquisite, cioè il cane non nasce con una malformazione, ma si sviluppano invece a causa di traumi, una gestazione, o obesità. Le ernie inguinali così come quelle ombelicali possono bloccare parti dell'intestino, arrivando a provocare ostruzioni intestinali.

Inoltre, alcune ernie si dicono strozzate, ossia il flusso sanguigno si interrompe verso l'interno dell'ernia a causa di un restringimento o costrizione, conosciuta come collo o cinto erniale. Questo tessuto strozzato può rilasciare tossine. Nei casi delle femmine, più soggette all'ernia inguinale, l'utero può rimanere imprigionato dentro all'ernia.

Come riconoscere un ernia nel cane

La protrusione di grasso o intestino che provoca l'ernia inguinale si può mostrare come un bozzo di grandezza variabile che si può vedere e palpare. Nei casi più gravi, gli animali possono presentare sintomi come vomito, anoressia, aumento della frequenza della minzione, febbre, sonnolenza, oltre che dolore.

Esistono diversi tipi di ernie nei cani e si possono dividere in ernie ombelicali, inguinali e perineali, se si localizzano rispettivamente nell'ombelico, nell'inguine o nella regione pelvica. Le prime due sono le più comuni. Si possono anche differenziare a seconda che si possa o no farle tornare all'interno se premiamo con le dita. In questi casi si parla di ernie riducibili o incarcerate, se tale movimento non è possibile. In questo ultimo caso possono arrivare a strozzarsi.

Quindi, qualsiasi protuberanza che si registri in quelle zone potrebbe potenzialmente essere un'ernia. La sua consistenza può essere più o meno dura, e ve ne saranno alcune che possiamo respingere verso l'interno ed altre che no. Nei casi di ernia incarcerata, se l'animale presenta dolore alla palpazione dovremo recarci dal veterinario immediatamente, perché l'ernia potrebbe essere in processo di strangolamento. Si tratta di una caso di emergenza perché potrebbe sfociare in un insufficienza renale o epatica, provocando la morte dell'animale.

Ernia inguinale nel cane femmina

Come abbiamo detto le ernie hanno una base ereditaria, ma dobbiamo anche tenere presente che le ernie inguinali nel cane sono più frequenti nelle femmine. Ciò non significa che non si manifestino casi di ernia inguinale nei maschi.

Per quanto riguarda l'età, a volte non è possibile apprezzare l'ernia inguinale nei cuccioli e non è fino alla loro fase di maturità che rileveremo un nodulo duro nella zona inguinale. Il fatto che questo tipo di ernia colpisca maggiormente le femmine comporta un grande rischio, perché, se non sterilizzate, durante la gravidanza, il parto o qualche malattia uterina, lo stesso utero potrebbe rimanere imprigionato in essa.

Diagnosi e cura dell'ernia inguinale del cane

La diagnosi si effettua osservando la protuberanza che forma l'ernia. Bisogna inoltre fare al cane una visita generale per valutarne le condizioni. Il veterinario dovrà valutare le dimensioni dell'ernia e da cosa è formata. Per ottenere questi dati si è soliti ricorrere all'ecografia.

Non esistono rimedi fai da te che possano migliorare o guarire un'ernia. Circolano miti secondo cui le ernie scompaiono bendandole e mettendovi sotto una moneta. Questo tipo di rimedi non hanno alcuna base scientifica, non risolvono il problema e possono risultare anche controproducenti.

Visti i rischi che implica un'ernia per la salute del cane, è sempre consigliabile ridurle con un intervento chirurgico. L'operazione è quasi sempre necessaria tranne in casi di ernie di piccola entità in cani maschi. In queste situazioni è possibile ipotizzare un monitoraggio e aspettare, poiché in molti casi le ernie si chiudono spontaneamente. Se così non fosse, rimane la chirurgia. Va tenuto conto che fattori come l'obesità o traumi successivi possono peggiorare l'ernia e farla aumentare di dimensioni e renderla pericolosa.

La tecnica chirurgica in questi casi consiste in un'incisione della parete addominale per scoprire l'ernia e ridisporre gli organi colpiti al loro posto. Se qualche parte dell'intestino è danneggiata bisognerà eliminarla e suturare le due parti. A volte è necessario ricorrere ad un trapianto. L'esito e i possibili strascichi dipenderanno, come detto, dal tipo di ernia e dalle sue dimensioni. Di norma i risultati sono buoni e il cane può tornare a fare una vita normale.

Ernia inguinale nel cane: Diagnosi e cura - Diagnosi e cura dell'ernia inguinale del cane

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Ernia inguinale nel cane: Diagnosi e cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Altri problemi di salute.

Scrivi un commento su Ernia inguinale nel cane: Diagnosi e cura

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
Riccardo
Poverini!

Ernia inguinale nel cane: Diagnosi e cura
Immagine: hhtp://marinduquevet.ph/
1 di 2
Ernia inguinale nel cane: Diagnosi e cura

Torna su