Condividi

L'alimentazione del cane in base all'età

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 14 febbraio 2018
L'alimentazione del cane in base all'età

Vedi schede di Cani

L'alimentazione dei cani varia a seconda della tappa della vita in cui si trovano questi animali. Per questo, le crocchette, i cibi in scatola o altri tipi di cibo per cani industriale vengono preparati a seconda della fase della vita in cui si trova l'animale. Ciò è dovuto al fatto che a ciascuna tappa della crescita corrisponde un tipo di alimentazione specifico.

L'ente principale che propone politiche per regolare l'alimentazione dei cani, l'AAFCO, riconosce solo due tipi di cibi per cani: quelli per i cuccioli e quelli per i cani adulti. Il resto dei tipi di cibi prodotti a seconda della tappa della vita in cui si trova il cane sono una risposta dei produttori di fronte alle richieste dei consumatori.

Continua a leggere questo articolo di AnimalPedia e scopri come dovrebbe essere l'alimentazione del cane in base all'età.

Potrebbe interessarti anche: L'alimentazione del tucano

Alimentazione dei cuccioli fino allo svezzamento

I cuccioli appena nati si nutrono esclusivamente di latte materno, che fornisce loro non solo le sostanze nutritive di cui hanno bisogno, ma anche le difese immunitarie necessarie per crescere sani e forti. In questo periodo crescono molto velocemente, per cui hanno bisogno di mangiare spesso e di nutrirsi di alimenti ricchi di proteine, calcio e grassi.

Fra la sesta e l'ottava settimana di vita i cuccioli iniziano a cibarsi anche di alimenti morbidi, come pappette, o cibo per cuccioli inumidito con l'acqua. Questo processo è chiamato svezzamento, dato che smettono di essere nutriti dalla mamma e iniziano a mangiare cibo solido.

Un altro discorso vale per i cuccioli abbandonati che non possono essere allattati dalla mamma, per cui dovrai pensarci tu. Questo compito può essere duro e complicato per chi non ha esperienza, per cui ti consigliamo di informarti bene su come dare da mangiare ai cuccioli svezzati prematuramente leggendo il nostro articolo.

Alimentazione dei cuccioli dopo lo svezzamento

Dopo l'ottava settimana, in generale si può dire che il cucciolo è già stato svezzato e mangia cibo solido. A partire da questo momento, fino a che non diventa adulto, crescerà molto velocemente e sarà molto attivo, per cui ha bisogno di cibi ricchi di proteine e grassi.

Ovviamente, le esigenze specifiche dipenderanno dalle condizioni specifiche di ciascun cucciolo, dall'ambiente in cui vive e dalla quantità di attività fisica che svolge. Tuttavia, questa tappa è molto dinamica per tutti i cuccioli ed è anche il momento in cui sviluppano massa e volume. Ti consigliamo di chiedere al veterinario cosa dare da mangiare al cane in questa fase perché ciascun cucciolo, di razza o meno, ha esigenze diverse. Per esempio, un American Bully ha bisogno di un extra di calcio per rafforzare le ossa dato che da adulto dovranno sopportare molto peso.

Fino a 3 mesi, puoi dargli da mangiare 4 volte al giorno. Fra i 3 e i 6 mesi, invece, dovrai ridurre la quantità a 3 volte al giorno. Dai 6 mesi fino a che non è adulto, dovrai dargli da mangiare 2 volte al giorno.

Tieni conto che le varie razze di cani maturano a età diverse, per cui non tutti smettono di essere cuccioli nello stesso momento. In generale, i cani di piccola e media taglia vengono considerati adulti quando raggiungono un anno di età, mentre quelli di grandi dimensioni circa a 18 mesi. Prima di effettuare cambiamenti nell'alimentazione del cane, consulta il veterinario.

In questa fase, inoltre, dovrà iniziare la socializzazione del cucciolo e dovrai insegnargli anche i primi comandi di base.

L'alimentazione del cane in base all'età - Alimentazione dei cuccioli dopo lo svezzamento

Alimentazione dei cani adulti

Questa fase viene chiamata "di mantenimento" perché i cani non crescono ulteriormente, ma devono solo mettere su massa e volume. I cani adulti hanno meno bisogno di calorie per chilo rispetto ai cuccioli, il che significa che non hanno bisogno di alimenti molto ricchi di proteine e grassi, ma di alimenti meno calorici.

Ovviamente i cani caccia, da lavoro, quelli che fanno sport canini intensi o attività fisica a lungo in generale, hanno bisogno di alimenti più calorici rispetto ai cani da compagnia. In questo caso dovrai dargli alimenti più calorici affinché il cane riceva l'energia di cui ha bisogno senza dover mangiare troppo.

L'alimentazione delle cagnoline incinta o che stanno allattando è un discorso a parte che faremo di seguito.

Alimentazione dei cani anziani

I cani anziani hanno bisogno di seguire diete adeguate al tipo di attività che svolgono, minore rispetto a quella svolta da un cane adulto, e non devono essere ricche di proteine per non danneggiare i reni. Le formule adatte per questi cani, di solito, riportano Senior sulle confezioni e dovrebbero contenere ingredienti più facili da digerire. Inoltre è una buona idea usare degli integratori alimentari o vitamine per cani anziani.

Tieni conto del fatto che non tutti i cani vengono considerati anziani nello stesso momento, così come non tutti smettono di essere considerati cuccioli contemporaneamente. Di seguito ti forniamo delle linee guida per capire quando un cane viene considerato anziano:

  • Razze piccole: 12 o più.
  • Razze medie: 10 o più.
  • Razze grandi: 8-9 o più.
  • Razze giganti: 7 o più.

Ovviamente questi dati sono indicativi e il tuo cane può invecchiare prima o dopo a seconda del genotipo e dell'ambiente in cui vive. L'importante è consultare sempre il veterinario per sapere quando e come cambiare la sua alimentazione da cane adulto a cane anziano. Non dimenticare che i cani anziani devono bruciare quello che consumano, per cui ti consigliamo di informarti riguardo le attività fisiche che puoi fare con lui.

L'alimentazione del cane in base all'età - Alimentazione dei cani anziani

Alimentazione del cane in gravidanza

La gestazione del cane dura circa 9 settimane (fra 58 e 63 giorni). Nelle prime settimane, le cagnoline incinta non hanno bisogno di alimenti molto più calorici rispetto a quelli della dieta di mantenimento, dato che i cuccioli non crescono eccessivamente. Tuttavia, nelle ultime due o tre settimane di gestazione, le esigenze dal punto di vista energetico sono maggiori e l'animale ha bisogno di cibo più ricco di calorie da metabolizzare e un'alta percentuale di proteine.

L'ideale è che sia il veterinario a indicarti in quale momento della gravidanza devi cambiare l'alimentazione della cagnolina e che tipo di cibo darle.

L'alimentazione del cane in base all'età - Alimentazione del cane in gravidanza

Alimentazione del cane in allattamento

In questa fase i cuccioli crescono più velocemente e si nutrono del latte materno che la cagnolina produce. Per questo motivo, le esigenze energetiche del cane sono nettamente superiori rispetto a quelle che ha nella fase di mantenimento e anche della gestazione.

La necessità di un apporto calorico maggiore dura finché i cuccioli non vengono svezzati, ma il picco si trova nel periodo che va dal parto e le quattro settimane successive.

Anche se esistono delle marche di cibo per cani specifiche per le cagnoline che devono allattare, è molto importante che sia il veterinario a indicarti che tipo di cibo darle.

L'alimentazione del cane in base all'età - Alimentazione del cane in allattamento

Se desideri leggere altri articoli simili a L'alimentazione del cane in base all'età, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Diete equilibrate.

Scrivi un commento su L'alimentazione del cane in base all'età

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
2 commenti
silvia circi
Buon giorno ho un cane che ha 9 anni taglia media castrato per necessità 2 anni fa, allora pesava 33 kg oggi ha un peso di 43.800 g. mangia solo croccantini mono proteici, con 100 g di scatoletta solo agnello, è affetto da allergie alimentari, al giorno le sue passeggiate durante il giorno arrivano anche da 4 / 5 km al giorno, vorrei sapere il quantitativo giornaliero alimentazione quanto è e se è giusto quello che faccio, gli sto dando delle pasticche per l'artrosi delle gambe posteriori con un costo di euro 60 mensili
grazie
Cecilia Verza (Autore/autrice di AnimalPedia)
Buongiorno, Silvia,

Le consigliamo di chiedere consiglio al veterinario, visto che il cane ha delle esigenze specifiche in base al suo stato di salute. Dovrà informarlo del tipo di croccantini che gli sta offrendo e della quantità giornaliera perché possa avere un'idea di quanto cibo sta ingerendo quotidianamente.

Un saluto da AnimalPedia
Pietro
ho preso un cane meticcio all'età di due mesi, dovrebbe essere un cane di taglia medio grande. La mamma sembra un corso, il padre non si conosce. Il cucciolo é tutto bianco, il muso é una via di mezzo tra il muso della madre e un labrador, adesso ha tre mesi e pesa poco meno di 7 Kg. Si nutre con crocchette per cuccioli di cane di taglia media (10 - 32 kg). Somministro 3 pasti di circa 65 gr. l'uno; ma leggendo meglio la targhetta nella confezione forse dovrei aumentare a 100 gr. a pasto. Potreste darmi un consiglio in merito?
Cecilia Verza (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve, Pietro,

Le dosi dipendono non solo dall'età e dal peso ma anche dall'attività fisica del cane. Per essere totalmente certi delle quantità necessarie e per evitare che il tuo amico a quattro zampe non abbia delle carenze nutrizionali, ti consigliamo di chiedere al tuo veterinario.

Buone feste da AnimalPedia

L'alimentazione del cane in base all'età
1 di 5
L'alimentazione del cane in base all'età

Torna su