Condividi

Malattie trasmesse dalle zecche al cane: sintomi e cura

 
Di María Besteiros. 6 agosto 2019
Malattie trasmesse dalle zecche al cane: sintomi e cura

Vedi schede di Cani

Quando insistiamo sull'importanza di sverminare i cani sia internamente che esternamente, non solo lo consigliamo per igiene o estetica, ma perché possiamo trovarci di fronte al pericolo di parassiti come le zecche, che sono in grado di trasmettere gravi malattie.

In questo articolo di AnimalPedia, spiegheremo ciò che possiamo generalmente chiamare malattia delle zecche nei cani, poiché questo parassita è il veicolo che determina la trasmissione, anche se in realtà saranno diverse le patologie che esamineremo. Continua a leggere!

Potrebbe interessarti anche: Malattie trasmesse dalle zecche

Puntura di zecca nel cane

Le zecche sono parassiti ematofagi, cioè organismi che si nutrono di sangue. Per raggiungere tale scopo, non solo mordono il cane, ma rimangono ancorati a lui per ore, fino a quando non sono completamente piene di sangue. È durante questo lasso di tempo che la trasmissione della malattia della zecca avviene, si verifica quando il parassita è portatore di una patologia che trasmette successivamente al sangue del cane.

Occasionalmente, alcune zecche contengono tossici nella saliva che causano quella che viene chiamata paralisi delle zecche. In questo disturbo si verificano debolezza e, come indica il nome stesso della infermità, paralisi, che progredisce fino a causare un arresto respiratorio.

Di seguito, analizzeremo in dettaglio le malattie che i cani possono contrarre dalle zecche. La gravità di tali patologie ci aiuterà a capire l'importanza di stabilire e mantenere un adeguato programma di sverminazione.

Malattie trasmesse dalle zecche al cane: sintomi e cura - Puntura di zecca nel cane

Malattie trasmesse dalla zecca al cane

Le malattie che trasmettono le zecche ai cani sono le seguenti:

  • Febbre delle Montagne Rocciose
  • Anaplasmosi
  • Ehrlichiosi
  • Babesia
  • Malattia di Lyme
  • Epatozoonosi

In generale, si tratta di disturbi gravi che possono potenzialmente avere conseguenze fatali. I sintomi di queste malattie non sono specifici. Li vedremo più in dettaglio nelle seguenti sezioni. Uno qualsiasi di questi sintomi deve portarci a chiedere aiuto al nostro veterinario.

Febbre maculosa delle Montagne Rocciose

Questa febbre è una delle malattie della zecca nei cani che causano la rickettsia, che sono parassiti delle dimensioni di batteri che vivono obbligatoriamente all'interno delle cellule. È una zoonosi, cioè è trasmissibile all'uomo. Di solito ci sono più casi che coincidono con la stagione di maggiore diffusione delle zecche. I suoi sintomi includono apatia, febbre, anoressia, tosse, congiuntivite, problemi respiratori, gonfiore delle gambe, dolori articolari e muscolari, andatura instabile, convulsioni o aritmie. Alcuni cani soffrono anche di emorragie e possono avere sangue nelle urine e nelle feci.

Anaplasmosi

Questa malattia delle zecche nei cani è dovuta ai batteri del genere anaplasma, che sono parassiti che vivono all'interno delle cellule del sangue. Anche in questo caso si tratta di una zoonosi. I segnali che ci avvisano della loro presenza sono piuttosto aspecifici, cioè sono comuni a numerose malattie. Includono febbre, letargia, anoressia, zoppia, dolori articolari, vomito, diarrea, mancanza di coordinazione, convulsioni, anemia, linfonodi ingrossati, pallore delle mucose, tosse, uveite, edema, ecc.

Ehrlichiosi canina

È una malattia delle zecche nei cani causata dalla ehrlichiosi , che è una rickettsia. Il quadro clinico si sviluppa in tre fasi. La fase acuta è caratterizzata da febbre, depressione, anoressia, affanno e linfonodi ingrossati. In alcuni cani compaiono anche sintomi compatibili con l'encefalite. Dopo questa fase si passa a quella che viene definita sub-clinica. In questo periodo alcuni cani saranno in grado di eliminare l'infestazione mentre per altri c’è l’evoluzione verso una fase cronica, prevalentemente tra 1 mese e 4 dopo il morso. In questo momento i sintomi principali sono dimagrimento, febbre, anemia, sangue dal naso, infiammazione articolare e un quadro neurologico.

Babesiosi

La babesiosi è il protozoo che causa questa malattia delle zecche nei cani che è caratterizzata dalla comparsa di anemia emolitica a causa della distruzione dei globuli rossi. Questo processo, se non riesce a fermarsi, può portare alla morte dell'animale. Altri sintomi sono febbre, pigrizia, sangue nelle urine, ittero o mucose pallide. Ci sarà anche un ingrossamento della milza e del fegato.

Malattia di Lyme

Questa malattia delle zecche nei cani è causata dai batteri spirochete chiamati borrelia. È più frequente quando ci troviamo nell’alta stagione di proliferazione delle zecche. L'inizio di questa patologia è la zoppìa. Possono anche verificarsi infiammazioni alle articolazioni, febbre, debolezza, letargia, anoressia, perdita di peso e problemi renali.

Epatozoonosi

L'epatozoonosi è un'altra malattia delle zecche nei cani causata da protozoi. Colpisce principalmente gli animali che erano già stati indeboliti da altre contingenze. Tra i suoi sintomi troviamo la diarrea, che può contenere sangue, dolori alle ossa e ai muscoli, che fa sì che il cane non voglia muoversi, secrezione o sia oculare che nasale e dimagrimento.

Malattie trasmesse dalle zecche al cane: cure

Il trattamento di tutte queste malattie è generalmente intenso e comprende terapie di supporto, corticosteroidi per fermare l'anemia emolitica, antibiotici o farmaci specifici contro i parassiti che sono la causa delle patologie. Sebbene la cura sia possibile, insistiamo sull'importanza della prevenzione, poiché ci sono molti cani che, sfortunatamente, non sconfiggeranno la malattia che li colpisce. L'epatozoonosi è trattata con anti-protozoici, ma non esiste una cura.

In ogni caso, al trattamento prescritto dal veterinario è essenziale aggiungere antiparassitari, che dovranno essere somministrati durante tutto l'anno. Inoltre, se portate il vostro cane a passeggio in aree in cui potrebbero esserci delle zecche (campi, erba alta ecc.), è necessario controllare il cane una volta che si rientra a casa. La loro eliminazione rapida impedirà la trasmissione di una qualsiasi di queste malattie.

Malattie trasmesse dalle zecche al cane: sintomi e cura - Malattie trasmesse dalle zecche al cane: cure

Le malattie trasmesse dalla zecca al cane sono contagiose?

Le malattie che abbiamo menzionato non sono trasmissibili tra cani, ma se uno ha le zecche è probabile che anche gli animali che lo circondano possano essere punti da questi parassiti, quindi dobbiamo applicare i prodotti per la sverminazione su tutti gli animali che condividono lo stesso ambiente, compresi i gatti.

Se ci stiamo domandando se la malattia della zecca trasmessa al cane può contagiare gli esseri umani, la risposta è la stessa del caso precedente. Il cane non trasmette direttamente la malattia alle persone ma le zecche possono pungere gli esseri umani e infettarli.

Questo è il motivo per cui insistiamo, ancora una volta, sul controllo di queste malattie nel modo più semplice, che è la sverminazione degli animali domestici per evitare l'estensione della popolazione delle zecche.

Malattie trasmesse dalle zecche al cane: sintomi e cura - Le malattie trasmesse dalla zecca al cane sono contagiose?

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Malattie trasmesse dalle zecche al cane: sintomi e cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie parassitarie.

Scrivi un commento su Malattie trasmesse dalle zecche al cane: sintomi e cura

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Malattie trasmesse dalle zecche al cane: sintomi e cura
1 di 4
Malattie trasmesse dalle zecche al cane: sintomi e cura

Torna su