Condividi

Come accudire un gatto anziano: consigli

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 16 aprile 2018
Come accudire un gatto anziano: consigli

Vedi schede di Gatti

I gatti sono animali particolarmente longevi che, in generale, godono di una speranza di vita compresa tra i 12 e i 18 anni. Se il tuo micio ha già compiuto 8 anni, dovrai iniziare ad avere alcuni piccoli accorgimenti e a cambiare alcune abitudini perché sta invecchiando. Per questo motivo dovrai prestare attenzione ad aspetti quali alimentazione, salute, attività fisica e qualsiasi anomalia o dettaglio che possa aiutarti a capire che c'è qualcosa che non va.

Prendersi cura di un gatto che inizia a invecchiare non sempre è facile, per cui in questo articolo di AnimalPedia ti spiegheremo come accudire un gatto anziano con alcuni consigli fondamentali.

Potrebbe interessarti anche: Come accudire una gatta incinta: consigli

Alimentazione di un gatto anziano

Non sempre è facile accorgersi che un gatto sta invecchiando, perché la maggior parte dei felini continua a essere attivo e giocherellone, aspetto che fa pensare che non abbia bisogno di cure o attenzioni diverse dal solito. Tuttavia, anche se non mostra sintomi evidenti, ossa, muscoli e organi non funzionano più come una volta e piano piano risentono del tempo che passa.

I cibi industriali sono più adatti ed equilibrati per l'alimentazione di un gatto anziano poiché apportano la dose di taurina necessaria per il corretto funzionamento dei suoi organi. Le crocchette, inoltre, riducono l'accumulo di placca sui denti. Tuttavia, se il gatto ha sempre seguito un'alimentazione a base di ricette casalinghe, fatti aiutare dal veterinario per sapere come adattare la sua dieta a questa fase della sua vita. Se invece ha sempre mangiato cibo industriale, dovrai passare alla gamma senior o light.

I gatti anziani, infatti, tendono a ingrassare più di altri gatti poiché non fanno più molta attività fisica. Grazie a questo tipo di alimentazione potrai tenere sotto controllo il peso del gatto, nonché le sue condizioni di salute, poiché alcune delle conseguenze dell'obesità del gatto sono la riduzione della speranza di vita e una maggiore predisposizione a soffrire di diverse malattie.

Controlla sempre che il micio abbia a disposizione dell'acqua fresca e pulita in modo che possa bere quando ne ha bisogno e non rischi di disidratarsi. Se vedi che beve poco, ogni tanto dagli delle scatolette di cibo umido perché contiene un'alta percentuale d'acqua. In ogni caso, se un gatto anziano non beve molto, portalo dal veterinario per scartare eventuali problemi del tratto urinario.

Come accudire un gatto anziano: consigli - Alimentazione di un gatto anziano

Cura dei denti di un gatto anziano

La mancanza di appetito potrebbe essere dovuta alla formazione di placca che, se non viene rimossa, può causare una gengivite molto dolorosa, tanto che il micio non è in grado di masticare. I problemi ai denti sono comuni nei gatti anziani e di solito sono accompagnato da alito cattivo. Nei casi più gravi, il veterinario potrebbe ritenere opportuno operarlo.

In ogni caso, se il gatto non mangia, prova a invogliarlo con del cibo umido per gatti anziani: oltre a essere più saporito e facile da ingerire, come abbiamo detto contiene molta acqua.

Come accudire un gatto anziano: consigli - Cura dei denti di un gatto anziano

Gatto anziano in casa: di cosa ha bisogno?

Oltre a quanto detto, in questa fase dovrai dare ulteriori attenzioni al micio. Per assicurarti che sia sempre sano e attivo ed evitare l'apatia, gioca insieme a lui cercando di stimolarlo e attirando la sua attenzione con giochi e attività sempre diverse. Giochi, carezze e massaggi quando vuole le coccole sono tutte ottime opzioni.

Inoltre, un gatto anziano può diventare cieco o sordo: te ne accorgerai perché lo vedrai disorientato dentro casa anche se non hai cambiato la disposizione dei mobili o non hai apportato modifiche in generale. Presta attenzione e se sospetti che abbia un problema a uno degli organi di senso, portalo dal veterinario.

Non dimenticare di spazzolarlo per rimuovere il pelo morto che potrebbe ingerire quando si lecca e si pulisce. Quando lo fai, controlla che non abbia parassiti o altri problemi alla pelle e al pelo in generale. Puliscigli anche gli occhi e le orecchie usando una garza sterile o un panno umido.

Con l'età, il gatto diventa meno attivo, smette di rifarsi le unghie che, quindi, diventano più fragili. Dovrai aiutarlo tagliandogli tu le unghie, compito che può essere molto difficile se non l'hai mai fatto prima. Portalo alla toelettatura. Non risparmiare carezze! Attenzioni e affetto sono fondamentali per farlo sentire amato e felice.

Come accudire un gatto anziano: consigli - Gatto anziano in casa: di cosa ha bisogno?

Salute di un gatto anziano

Nel corso della vecchiaia, i problemi di salute diventano più frequenti. Osserva qualsiasi cambiamento fisico del micio come perdita del pelo, comparsa di tumori, difficoltà a camminare, ecc. perché di fronte a sintomi di questo tipo, la prima cosa da fare è recarsi dal veterinario al più presto. Allo stesso modo, anche alcuni cambiamenti comportamentali possono rappresentare un importante campanello d'allarme e alcuni esempi sono inappetenza, sete eccessiva, aggressività improvvisa o depressione.

La tristezza e la depressione nel gatto non sono sintomi da sottovalutare perché sono uno dei segnali più evidenti che permettono di capire che il felino non sta bene. L'inappetenza e la sete eccessiva sono segno di patologie quali problemi ai reni, al fegato o gastrite, comuni soprattutto tra i gatti più anziani. Per prevenirle o riconoscerle in tempo, a partire da quando il gatto compie 8-10 anni è opportuno fargli fare le analisi del sangue regolarmente. la diagnosi precoce è importantissima per curare le malattie in maniera efficace, soprattutto quando si tratta di un gatto anziano.

Anche se non mostra nessun sintomo evidente, il nostro consiglio è quello di portare il gatto dal veterinario ogni 6 mesi circa in modo che lo visiti e gli faccia le analisi opportune. In questo modo potrai avere la sicurezza che sta bene o, in caso contrario, sapere come curarlo e accudirlo.

Come accudire un gatto anziano: consigli - Salute di un gatto anziano

Quanto dorme un gatto anziano?

Può sembrare ovvio, ma uno dei consigli più importanti per accudire un gatto anziano è lasciarlo risposare quanto desidera. A partire dagli 8 anni, ti accorgerai che ha bisogno di più tempo per dormire e sonnecchiare ed è normale. Se la sua cuccia è vecchia, potresti comprargliene una nuova, più morbida e comoda, oppure aggiungere alcuni cuscini nella sua. È molto importante che il luogo in cui riposa e in cui passa così tanto tempo sia comodo.

Quando vedi che dorme, non fare rumore e non dargli fastidio. Inoltre, se in casa ci sono delle scale e ti accorgi che fa fatica a salire, prendilo in braccio. In sostanza, fai tutto quello che puoi per rendergli al vita più facile e semplice.

Come accudire un gatto anziano: consigli - Quanto dorme un gatto anziano?

Un gatto anziano può fare esercizio?

Il micio non è più agile come un tempo, ma dovrai continuare a mantenerlo attivo e vivace per evitare problemi quali sovrappeso e sedentarietà eccessiva. In questo modo potrà mantenere i muscoli attivi, attivare la circolazione sanguigna e rinforzare le articolazioni.

Anche se, come abbiamo appena detto, riposerà più a lungo, dovrai giocare con lui almeno 15 minuti al giorno. I vari giochi di intelligenza o di caccia ti aiuteranno a stimolarlo sia dal punto di vista fisico che mentale. Se il tuo micio soffre di obesità perché hai trascurato quest'aspetto pensando che la cosa migliore per lui fosse mangiare e risposare, riposare e mangiare, leggi il seguente articolo: Esercizi per gatti obesi.

Come accudire un gatto anziano: consigli - Un gatto anziano può fare esercizio?

Se desideri leggere altri articoli simili a Come accudire un gatto anziano: consigli, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Geriatria.

Scrivi un commento su Come accudire un gatto anziano: consigli

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Come accudire un gatto anziano: consigli
1 di 7
Come accudire un gatto anziano: consigli

Torna su