Condividi

Ai gatti piacciono i baci?

 
Di Lorena Bonioni, Traduttrice e copywriter junior di AnimalPedia. 17 ottobre 2018
Ai gatti piacciono i baci?

Vedi schede di Gatti

Molti proprietari si chiedono se i gatti amano farsi baciare o se questo tipo di dimostrazione di affetto da parte degli umani non va loro molto a genio. È impossibile stabilire una regola o un manuale di preferenze uguali per tutti i gatti del pianeta, dato che ogni felino possiede una personalità unica e può mostrare preferenze e comportamenti diversi rispetto a quelli osservati nella maggior parte dei casi.

Inoltre è bene osservare che il linguaggio dei gatti è molto diverso dal nostro: esprimono le emozioni in modo diverso, così come lo stato d'animo, e hanno una percezione di ciò che li circonda profondamente diversa dalla nostra. Perciò non è detto che quello che per noi è piacevole, come ricevere baci e abbracci, lo sia anche per i nostri amici felini.

In questo articolo di AnimalPedia spieghiamo se effettivamente ai gatti piacciono i baci, come loro dimostrano il loro affetto e come cercare di dimostrare che gli vuoi bene nel suo linguaggio. In questo modo potrai esprimere il tuo affetto nei suoi confronti e rafforzare il tuo legame con lui, senza esporlo a situazioni spiacevoli.

Potrebbe interessarti anche: Al cane piacciono i baci?

I gatti amano i loro padroni?

Sfortunatamente, ci sono molti falsi miti e credenze improbabili sui gatti e sul loro modo particolare di esprimere i sentimenti. In realtà, è ancora comune sentire domande come "I gatti hanno sentimenti?" o "I gatti amano i loro padroni?"

Innanzitutto dobbiamo riaffermare che i gatti sono animali sensibili e molto intelligenti,che sperimentano una grande varietà di emozioni lungo il corso della loro vita. Esattamente come succede a noi, le reazioni, le risposte e gli stati d'animo di un gatto variano a seconda degli stimoli dati dall'ambiente circostante, dalle esperienze vissute, dalle condizioni fisiche e psichiche, dalla qualità di vita che vivono, eccetera.

Pertanto non dobbiamo aspettarci che un gatto abbia le stesse dimostrazioni di affetto dei cani o delle persone, o di qualsiasi altro animale. Né è giusto o logico dire che i gatti non amano i loro padroni o non hanno sentimenti solo perché non si comportano come i cani o come noi.

Con il loro carattere nobile e indipendente, i gatti sono in grado di stabilire un forte legame di amicizia e fiducia con i loro padroni e sviluppano le loro abitudini di dimostrazione di affetto ad esempio quando fanno la pasta su di te, dormono con te o si strusciano contro di te. In questo articolo di AnimalPedia riassumiamo i 10 segnali per capire se il tuo gatto ti ama: scopri se ci sono tutti!

Ai gatti piacciono i baci? - I gatti amano i loro padroni?

I gatti amano i baci?

Se osserviamo il comportamento della maggior parte dei gatti domestici, possiamo vedere che ai gatti non piacciono i baci. Né saranno ricettivi se cercherete di abbracciarli, in quanto ciò può generare in loro una sensazione di prigionia. Inoltre difficilmente godranno se proverete ad accarezzarli nelle zone più vulnerabili, come ad esempio la pancia.

Tuttavia possiamo riscontrare che alcuni gatti si adattano alle manifestazioni di affetto umane e imparano ad accettare queste situazioni come parte del legame positivo che hanno con i loro tutor. In ogni caso, dobbiamo sottolineare che baci e abbracci non fanno parte delle normali dimostrazioni di affetto felino. Perciò, prima di provare a baciare o abbracciare il tuo micio, ricorda di cercare di capire il suo carattere e cerca di rispettare quelle che sono le sue preferenze e abitudini.

Per salutarci con affetto ed esprimere amore, i gatti non hanno bisogno di articolare le labbra come facciamo noi. Per esempio i gatti mandano baci senza che ciò implichi un contatto fisico: per inviarti i cosiddetti "baci", strizzano gli occhi e ti dedicano un'occhiata dall'espressione serena e rilassata. È un bacio senza contatto che però dice molto sul legame tra loro e i loro padroni e sull'affetto che cercano di trasmettere.

Sebbene le "leccate d'amore" siano solitamente associate ai cani, anche i gatti usano questa tecnica per esprimere il loro affetto. Questo comportamento è solitamente più comune nei gatti che vivono da soli con i loro padroni, senza la presenza di altri gatti in casa. Quando il gatto ti lecca ti sta dimostrando affetto, dato che significa che ti considera "uno di loro" e che ha fiducia in te.

In questo articolo di AnimalPedia puoi anche scoprire perché il gatto ti lecca i capelli e perché i gatti leccano e poi mordono: capire di più sul loro linguaggio aiuterà di certo la comunicazione tra voi e migliorerà il vostro rapporto.

Baciare i gatti uccide?

Uno studio condotto dalla Dott.ssa Christina Nelson presso la CDC - Centres for Disease Control and Prevention in Colorado sostiene che baciare il gatto sulla bocca può essere molto pericoloso, soprattutto se con cuccioli con meno di 6 mesi di vita.[1]

La ricercatrice sostiene che la "malattia del graffia" non si diffonde solo attraverso il graffio o il morso, ma anche con il contatto diretto tra il pelo dell'animale e la bocca umana. Il responsabile di questa malattia è la Bartonella henselae, un batterio che si trova nelle pulci dei gatti.[2]

Quando un essere umano viene contagiato, si forma una pustola nella punto in cui è avvenuto il contatto e poi si manifesta attraverso febbre alta. Si può diagnosticare con certezza solo attraverso l'analisi del sangue e ci si impiegano ben 4 mesi a guarire. Questa infezione può essere pericolosa - a volte addirittura letale - nei soggetti a rischio quali bambini o persone con un basso sistema immunitario. [3]

Dare al gatto un bacio è qualcosa che abbiamo sempre fatto. La cosa più importante è la prevenzione: lavarsi sempre bene le mani anche dopo aver fatto le coccole al proprio gatto e sverminarlo sia interiormente che esteriormente. Naturalmente se si hanno ferite aperte o herpes in bocca, è decisamente meglio evitare di baciare i gatti o qualsiasi altro animale domestico.

Come dimostrano affetto i gatti?

Come abbiamo spiegato, i gatti si esprimono in modo diverso da noi e usano il loro linguaggio del corpo soprattutto per comunicare. Le posizioni e i movimenti della coda di un gatto, ad esempio, rivelano moltissimo sul loro stato d'animo e sulle emozioni che provano in quel dato momento.

Esempio di posizione amichevole: se il tuo gatto ti si avvicina, alza la coda e ruota leggermente la punta, ti indica che si sente felice con la tua compagnia e che si sente tranquillo. D'altra parte, un gatto arrabbiato di solito mostra la famosa "coda del pennello" (ovvero la coda in su, sbuffata e con i peli setolosi). In questi casi è meglio rispettare il suo spazio e aspettare che si calmi, prima di tentare qualsiasi interazione. Tuttavia, se il tuo gattino è spesso spaventato, arrabbiato o intimorito, non esitare a portarlo dal veterinario per assicurarsi che questo comportamento non sia dovuto a un problema di salute o a un problema ormonale.

Tra le dimostrazioni di fiducia e affetto dei felini verso i loro padroni troviamo l'abitudine di "fare la pasta". I gatti cuccioli impastano i capezzoli delle mamme per stimolarli e succhiare più latte. Questo è un comportamento istintivo che fa parte del legame speciale che i gattini condividono con i loro progenitori. Nell'età adulta, i gatti mantengono questa abitudine perché genera benessere e piacere, ricordando quando si sono sentiti accolti sotto la protezione delle loro madri. Pertanto, se il tuo gatto ha l'abitudine di fare la pasta sopra di te, significa che si sente estremamente sicuro e comodo in tua presenza.

I gatti hanno diversi comportamenti affettuosi che rivelano che ti vogliono bene. Ad esempio sfregarsi su di te, sulla tua testa o sulle gambe, è uno di quelli. Così come anche voler dormire in tua compagnia, fare le fusa o la strana attitudine di portare animali morti come un "dono".

Un altro strumento che usano i gatti per comunicare è la voce: i felini domestici hanno infatti un'incredibile capacità di vocalizzazione, essendo in grado di emettere suoni diversi. Se vuoi saperne di più sulle fusa e sulle altre vocalizzazioni del tuo micio, leggi il nostro articolo di AnimalPedia sui versi dei gatti e il loro significato.

Ai gatti piacciono i baci? - Come dimostrano affetto i gatti?

Come dimostrare affetto al gatto?

Ora che sai che alla maggior parte dei gatti non piacciono i baci, ti starai chiedendo come mostrare il tuo affetto verso il tuo gatto. La prima cosa che devi ricordare è che ogni gatto è un mondo e una delle meraviglie del vivere con questi esseri speciali è scoprire la loro personalità giorno dopo giorno, sorprendendoci costantemente con le loro capacità.

Soprattutto quando i gatti hanno un comportamento affettuoso, ti fa molto piacere ricambiare. Ma come fare? E poi il gatto capisce che gli vuoi bene? Il modo migliore per dire al tuo gatto che lo ami, è identificare le cose che gli piacciono e quelle che invece lo fanno sentire a disagio. Se dedichi un po' di tempo a osservare di più il linguaggio del suo corpo dei, imparerai a interpretare le sue posture e le espressioni facciali, con grossi benefici per entrambi.

Per sapere dove accarezzare, ad esempio, puoi provare a toccarlo delicatamente in tutto il corpo e osservare i segni di piacere o fastidio che mostra quando riceve le tue coccole. Ricorda sempre che alla maggior parte dei gatti non piace che gli si tocchi la pancia, quindi stai molto attento quando cerchi di accarezzargli il ventre perché corri il rischio ricevere in cambio un morso o un graffio.

Un altro splendido modo per dimostrare affetto al gatto è quello di preparargli deliziose ricette fatte in casa per coccolare il tuo gatto e mostrargli tutto il tuo affetto. Su AnimalPedia ti insegniamo come cucinare 3 ricette di bocconcini per gatti fatti in casa e abbiamo anche ricette gourmet per aiutarti a soddisfare il palato esigente del tuo adorato gattino.

Ultimo - ma non meno importante - è prendersi cura della salute del tuo gatto attraverso un'alimentazione completa e bilanciata, una stimolazione fisica e mentale, una socializzazione adeguata ed una corretta cura medica, facendo visita al veterinario ogni 6 mesi e rispettando il calendario delle vaccinazioni e delle sverminazioni periodiche.

Anche il tuo gatto non ama i baci? Quali tue dimostrazioni di affetto gli piacciono di più? E quali meno? Ci sono modi bizzarri in cui ti dimostra che ti vuole bene? Scrivici nei commenti la tua esperienza e condividila con altri amanti dei felini come te!

Se desideri leggere altri articoli simili a Ai gatti piacciono i baci?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Fonti
  1. Infezione da Bartonella: prevenzione, diagnosi e controllo, CDC - Centres for Disease Control and Prevention, Colorado
  2. Infezione da Bartonella nei gatti, CDC - Centres for Disease Control and Prevention, Colorado
  3. Pathogen Safety Data Sheets: Infectious Substances – Bartonella henselae, Governement of Canada

Scrivi un commento su Ai gatti piacciono i baci?

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Ai gatti piacciono i baci?
1 di 3
Ai gatti piacciono i baci?

Torna su