Condividi

Come riconoscere la razza del tuo gatto?

Di Lorena Bonioni, Traduttrice e copywriter junior di AnimalPedia. Aggiornato: 31 agosto 2018
Come riconoscere la razza del tuo gatto?

Vedi schede di Gatti

Dopo un po' di tempo con il tuo gatto, magari quando è già adulto e inizia ad assumere le caratteristiche fisiche che avrà per il resto della sua vita, potresti iniziare a interrogarti sulle origini del tuo nuovo compagno.

È normale avere curiosità sulla razza del tuo animale e per aiutarti a soddisfare questa curiosità, noi di AnimalPedia abbiamo preparato questo articolo su Come riconoscere la razza del tuo gatto. Anticipiamo fin da subito che devi fare attenzione alle sue caratteristiche fisiche per poter riconoscere i diversi tipi di gatto o se il tuo è un gatto di razza.

Potrebbe interessarti anche: Come riconoscere la razza di un cane

Riconoscere la razza del tuo gatto: caratteristiche fisiche

Molte volte quando adottiamo un gatto non sappiamo molto sul suo passato, per questo risulta difficile conoscere con precisione la razza cui appartiene. Chiedere consiglio al veterinario è sicuramente una buona idea perché con la sua esperienza potrà trovare piste sull'origine del gatto, a partire sempre dalle caratteristiche fisiche.

La maggior parte dei felini domestici discende dal Mau egiziano ed è probabile che il tuo piccolo amico sia un misto di questa razza con altri, quindi sii paziente. Se non sai come è la razza del tuo gatto, guarda attentamente le sue caratteristiche e la sua fisionomia prestando attenzione ai seguenti elementi:

La forma dell'orecchio

La forma delle orecchie del tuo gatto potrebbe essere:

  • Grande e allungata
  • Piccola, triangolare e dritta
  • Piccola e con fili spessi verso l'interno

La lunghezza la forma delle orecchie del tuo gatto sono importanti per capirne l'origine. Quando sono grandi e presentano caratteristiche allungate, è più probabile che il tuo gatto provenga da una razza orientale. Le orecchie piccole senza cornice e dalla forma triangolare, di solito indicano invece una discendenza persiana. Nel caso di orecchie piccole con fili spessi rivolti verso l'interno, è molto probabile che l'origine provenga dal gatto americano a pelo corto.

Tipo di pelo e sfumature

Anche la lunghezza, lo spessore e il colore del pelo del tuo animale domestico possono aiutarti a identificarne l'origine. Il gatto Siamese, ad esempio, tende ad avere il pelo più corto, con una consistenza morbida e chiara, con toni più forti alle estremità. Se il tuo gatto non ha pelo, probabilmente appartiene alla razza Sphynx. Se invece è molto peloso e ha una coda molto spessa, è più probabile che sia un Persiano o un Himalayano.

Alcune razze si distinguono tra lunghe e corte, come il Selkirk Rex e il Kurilean Bobtail, anche questo può aiutarti a indicare l'origine del tuo gatto.

I colori e i tipi di macchie del mantello del tuo gatto è un altro suggerimento prezioso. Ci sono alcuni modelli, come il Tabby (gatti tigrati in cui i colori formano una "m" sulla fronte) o il Pointed (gatti a strisce o scarabocchiati in cui i colori appaiono sulle estremità del corpo come le zampe, il muso o le orecchie) che possono aiutare molto a identificarlo. Il modello a punta è più comune nelle razze come il Bengala, per esempio. Mentre invece il Tabby è più facile da trovare nel gatto europeo.

Forma del muso

  • Muso invertito o appiattito a "V"
  • Muso arrotondato / medio

Se il muso del tuo gatto forma la lettera "v" invertita e piuttosto piatta, possiamo escludere molte razze: è probabilmente un gatto di origine persiana, himalayana o esotica. La maggior parte delle razze di gatti ha la forma del muso più arrotondata e di dimensioni medie, come il gatto europeo. Se questo è il tuo caso, possiamo eliminare sia le razze a "V" che quelle con il piccolo muso triangolare, forma più comune nelle razze orientali.

Dopo aver esaminato attentamente le caratteristiche fisiche del tuo felino, cerca le foto di gatti simili a lui nelle nostre gallerie di immagini di razze di gatti sul sito web di AnimalPedia. Potrai notare alcuni tatti specifici che ti aiuteranno a trovare le risposte che cerchi. Questo articolo di AnimalPedia può essere utile per sapere quali sono i principali gatti selvatici e se per caso il tuo può essere nato da uno di questi.

Un altro suggerimento utile è quello di dare un'occhiata anche ai gruppi e alle razze di gatti stabiliti dall'Anagrafe Nazionale Felina riconosciuta dal Ministero della Salute.

Elenchiamo ora uno per uno tutti i gruppi di razze di gatto esistenti al mondo in modo da poter identificare quale si avvicina di più a quella del tuo micio:

Razza gatto: gruppo 1

La categoria uno appartiene ai gatti persiani ed esotici e ha come caratteristiche principali le orecchie piccole e il mantello denso. Questi gatti possono essere di taglia media o grande. Le razze che comprendono questa categoria sono:

  1. Sacro di Birmania
  2. Gatto persiano
  3. Ragdoll
  4. Gatto esotico
  5. Turco van

 

Come riconoscere la razza del tuo gatto? - Razza gatto: gruppo 1

Razza gatto: gruppo 2

Nel secondo gruppo troviamo gatti dal pelo semi-lungo, solitamente accompagnato da una coda spessa. Gli esemplari di questa categoria possono avere orecchie grandi o piccole, a seconda della razza, e possono anche raggiungere dimensioni grandi o medie.

  1. American Curl
  2. Ricciolo americano a pelo corto
  3. LaPerm a pelo lungo
  4. LaPerm a pelo corto
  5. Maine Coon
  6. Angora turca
  7. Siberiano
  8. Neva Masquerade
  9. Gatto Norvegese delle foreste
Come riconoscere la razza del tuo gatto? - Razza gatto: gruppo 2

Razza gatto: gruppo 3

I felini appartenenti al terzo gruppo hanno come caratteristiche principali il pelo corto e fino, le orecchie grandi e struttura e muscolatura forti. La coda lunga può essere sottile o spessa.

  1. British Shorthair
  2. British Longhair
  3. Bengala
  4. Burmilla
  5. Cymric
  6. Manx
  7. Birmano
  8. Certosino
  9. Mau egiziano
  10. Kurilean Bobtail a pelo lungo
  11. Kurilean Bobtail a pelo corto
  12. Gatto europeo
  13. Korat
  14. Ocicat
  15. Singapura
  16. Snowshoe
  17. Sokoke
  18. Selkirk Rex a pelo lungo
  19. Selkirk Rex a pelo corto
Come riconoscere la razza del tuo gatto? - Razza gatto: gruppo 3

Razza gatto: gruppo 4

Questa categoria è destinata ai gatti Siamesi e orientali. Alcune di queste razze sono anche conosciute per avere un mantello così bello che si fonde con la pelle, come ad esempio il Gatto Abissino o il Cornish Rex. Tuttavia, le caratteristiche principali di questo gruppo sono la postura allungata, le orecchie piccole e la coda spessa o sottile.

  1. Gatto Abissino
  2. Balinese
  3. Cornish Rex
  4. Devon Rex
  5. Sphynx
  6. Rex tedesco
  7. Bobtail giapponese
  8. Gatto orientale a pelo lungo
  9. Gatto orientale a pelo corto
  10. Peterbald
  11. Gatto Blu di Russia
  12. Siamese
  13. Somalo
  14. Gatto thailandese
  15. Donskoy
Come riconoscere la razza del tuo gatto? - Razza gatto: gruppo 4

Razza gatto: gruppo 5

Questo gruppo è destinato a razze di gatti che non sono riconosciuti secondo la ANF:

  1. American Bobtail a pelo corto
  2. American Bobtail a pelo lungo
  3. Gatto americano a pelo corto
  4. American Wirehair
  5. Gatto asiatico a pelo lungo
  6. Gatto asiatico a pelo corto
  7. Australian Mist
  8. Bombay
  9. Bohemian Rex
  10. Lykoi
  11. Mekong Bobtail
  12. Nebelung
  13. Ragamuffin
  14. Tiffanie
  15. Tonchinese dal pelo lungo
  16. Tonchinese dal pelo corto
  17. Gatti dal pelo lungo non riconosciuti
  18. Gatti dal pelo corto non riconosciuti

Nella foto puoi osservare due esemplari di Australian Mist:

Come riconoscere la razza del tuo gatto? - Razza gatto: gruppo 5

Razze di gatti grandi

A molte persone piacciono i gatti grandi e addirittura giganti. Sarà perché grazie alle grosse dimensioni c'è ancora più da coccolare? Vediamo alcune delle razze di gatto più grosse che possiamo trovare:

Maine Coon: il gatto americano gigante

I Maine Coon sono gatti di grandi dimensioni, dalla mole possente, amorevoli, pigri molto abili. Sono di origine americana e da adulti possono arrivare a pesare fino a 9 kg. In questa scheda di AnimalPedia puoi trovare le informazioni complete su origine, salute, educazione, caratteristiche fisiche e caratteriali del Maine Coon.

Siberiano

Il gatto Siberiano è mastodontico e indipendente, anche se ama molto le coccole. Il maschio può raggiungere i 12 kg di peso e la femmina i 6-8 kg. Come per tutti i gatti giganti, è importante avere molto spazio a disposizione, e in particolare per mantenere in salute questo gatto è importante disporre di giardino o spazio esterno dove il gatto può passare liberamente molto tempo.

Selkirk rex

Selkirk Rex ha il pelo ondulato, una muscolatura sviluppata ed è di costituzione robusta. Si tratta di un gatto tranquillo ed amichevole, che in età adulta può arrivare a pesare fino a 7 kg.

Turco Van

Si tratta di un gatto poco comune, anche se somiglia un po’ al gatto persiano. Originario della regione del lago di Van, è un gatto che si adatta facilmente ai cambiamenti di temperatura grazie al manto che si è adattato al luogo originario di provenienza caratterizzato da inverni rigidi ed estati molto calde. Nonostante non sia molto alto, è molto robusto e può arrivare a pesare 8 kg da adulto.

Gatto Norvegese delle foreste

Questa razza di gatto assomiglia molto al Maine Coon ma si distingue per il naso diritto e per gli occhi che sono più a mandorla. Gli esemplari maschi di Gatto Norvegese delle foreste vanno da 7 a 8 kg mentre le femmine pesano dai 3 ai 5,5 kg.

British dal pelo lungo

Appartiene alla famiglia dei British ma attualmente non figura tra le razze riconosciute. Nonostante ciò gode di sempre maggior popolarità grazie alle sue dimensioni e al suo pelo lungo. È un gatto molto più robusto rispetto alla variante dal pelo corto. Da adulto può arrivare a pesare anche 9 chili.

Ragamuffin

Questo gatto ha un’infanzia molto lunga, che si può prolungare fino ai 3 anni. I maschi adulti sani possono arrivare a pesare fino a 13 kg senza che ciò implichi alcun rischio per la loro salute. Si tratta di un gatto amorevole e giocherellone, perfetto per far compagnia ai bambini perché gioca senza sfoderare le unghie. Sembra avere la testa più grande del corpo, cosa che rappresenta una delle sue caratteristiche principali. È tra le razze più amichevoli, anche con gli sconosciuti.

Highlander

È una razza ibrida di grandi dimensioni ma rinomata per la sua dolcezza, ottenuta dall’incrocio tra un American Curl e una lince. Adora stare in compagnia dei suoi padroni ed è soggetto a soffrire malattie relazionate allo stress se passa molto tempo da solo. È molto giocherellone e per nulla aggressivo, adatto a vivere in un appartamento. Della lince conserva la forma della coda. È una delle razze più tranquille e affettuose che ci siano.

Cheetoh

Il cheeoth è un'altra razza di gatti grossi. È molto bello e incredibilmente simile a un leopardo, soprattutto per il suo pelo. Si tratta di un gatto atletico e molto attivo. Nonostante da giovane non superi i 6 kg di peso, in età matura può arrivare a pesare anche 10 kg ed essere alto ben 30 centimetri. Grazie alla loro intelligenza, sono facili da addestrare e la loro energia li rende ottimi compagni di gioco per i bambini.

Brazilian Shorthair

Si tratta di un vivace felino che può arrivare a pesare fino a 10 kg senza che ciò implichi problemi di obesità. Discende dai gatti randagi brasiliani ed oggi viene riconosciuta come razza. Nonostante ciò, ancora non si conoscono molte delle caratteristiche comuni di questo gatto e dunque, così come per molti altri gatti meticci, il suo comportamento è unico e non sembra seguire nessuno schema genetico.

Nella foto un esemplare di gatto Siberiano:

Come riconoscere la razza del tuo gatto? - Razze di gatti grandi

Allora, hai capito a quale razza appartiene il tuo gatto? Se ti è piaciuto l'articolo e ti siamo stati utili, scrivicelo nei commenti e mandaci una foto del tuo prezioso micino.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come riconoscere la razza del tuo gatto?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Scrivi un commento su Come riconoscere la razza del tuo gatto?

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
Katty
Utilissimo per capire come riconoscere la razza del mio gatto! Soprattutto grazie alla forma delle orecchie e del muso :)

Come riconoscere la razza del tuo gatto?
1 di 7
Come riconoscere la razza del tuo gatto?

Torna su